Categorie

Archivi

Meta

I 4 motivi per cui le coppie della saga sono tutte perfette

26 Gennaio 2020 nico-dido 7 min read

I 4 motivi per cui le coppie della saga sono tutte perfette

26 Gennaio 2020 Albus 7 min read

Tante volte i fan hanno mosso critiche sulle coppie della saga di Harry Potter. Tuttavia, raramente J.K. Rowling compie scelte senza una buona ragione: ecco i quattro motivi per cui le coppie della saga sono perfette.

Delle molte coppie che appaiono nell’universo di Harry Potter ce ne sono alcune che, seppur discusse, si sono rivelate davvero indovinate (altre un po’ meno, ma questo è un altro discorso).

Gli opposti si attraggono

Nelle migliaia di fanfiction che sono state scritte negli anni si legge di Hermione in coppia con svariati personaggi tra cui Draco, Harry, Neville e persino Severus Piton. Da questo si intende che ai fan non è piaciuta la scelta di Ron come partner della strega, anzi, avrebbero preferito vederla insieme a qualsiasi altro mago. Probabilmente l’astio verso questa coppia si deve al fatto che molti non ritengono Ron, visto come una semplice spalla del protagonista, all’altezza di Hermione.

Ron, in realtà, dimostra numerose volte il proprio valore: basti pensare alla grandiosa partita a scacchi vista nel primo libro, a quando salva Harry dall’annegamento e distrugge l’Horcrux oppure alla sua geniale idea di entrare nella Camera dei Segreti per prendere i denti del Basilisco.

Il suo buon cuore e il suo ingegno basterebbero per spiegare i motivi per cui il rosso ha meritato di stare con la strega più brillante della sua età; in realtà, però, l’amore non è qualcosa che si merita ma un’inspiegabile connessione che si sviluppa tra due persone.

Non era veramente sorpreso, pensò Harry mentre lottava con un tralcio spinoso deciso a strangolarlo; aveva avuto il sospetto che prima o poi sarebbe potuto succedere. Ma non era sicuro di come si sentiva al riguardo… Lui e Cho ormai erano troppo imbarazzati per guardarsi, figuriamoci parlarsi; e se Ron e Hermione si fossero messi insieme e poi si fossero lasciati? La loro amicizia sarebbe sopravvissuta? Harry ricordò le poche settimane in cui i due non si erano parlati, al terzo anno; non si era affatto divertito a cercare di riconciliarli. E se invece non si fossero lasciati? Se fossero diventati come Bill e Fleur, e si fosse rivelato imbarazzante stare con loro, e lui fosse stato escluso per sempre?

Harry Potter e il Principe Mezzosangue

Tra Ron e Hermione c’è sempre stato un legame speciale sin dal primo libro. Il loro rapporto si è evoluto tra complicità, liti e gelosia fino all’epico bacio che si sono scambiati nel mezzo della battaglia. La ragione per cui questa coppia è perfetta risiede nel fatto che i due ragazzi si completano a vicenda: i pregi dell’uno compensano i difetti dell’altro e viceversa.

Lo stesso si può dire di un’altra delle coppie più discusse della saga: Lily e James, anche se si conosce poco della loro storia ad Hogwarts. James è stato descritto come un bulletto arrogante, mentre Lily come una ragazza dolce, sensibile e intelligente. Ovviamente i due si sono avvicinati quando James, maturato, ha mostrato alla ragazza il suo vero carattere, facendola innamorare di lui.

Questa è la ragione per cui Lily ha scelto il Malandrino anziché Severus: quest’ultimo non ha mai rinnegato le Arti Oscure, non è cambiato per lei e addirittura è diventato un Mangiamorte. Al contrario, James ha passato gli ultimi anni della sua vita a combattere con l’Ordine per salvare moglie ed amici, e proprio per questo motivo si è rivelato perfetto per Lily.

Ron ed Hermione

La forza della tenacia

Un’altra delle coppie più indovinate della storia è stata Harry e Ginny. Il protagonista non ha potuto vivere un’adolescenza normale, essendo troppo impegnato a non farsi uccidere da Voldemort e a sventare i suoi piani di conquista del mondo magico.

«Io non ho mai davvero rinunciato a te» disse. «Mai. Ho sempre sperato… Hermione mi ha detto di vivere la mia vita, magari di stare con altri, di lasciarti perdere per un po’, perché non riuscivo a spiccicare parola se c’eri tu nella stessa stanza, ti ricordi? E lei pensava che forse mi avresti notato di più se io fossi stata un po’ più… me stessa».
«Astuta, quell’Hermione». Harry cercò di sorridere. «Vorrei solo averti chiesto di stare con me prima. Avremmo avuto un sacco di tempo… mesi… forse anni…»
«Ma tu eri troppo occupato a salvare il mondo magico» lo interruppe Ginny con una mezza risata. «Be’… non posso dire di essere sorpresa. Sapevo che sarebbe successo, alla fine. Sapevo che non saresti stato contento se non fossi andato a caccia di Voldemort. Forse è per questo che mi piaci tanto».

Harry Potter e il Principe Mezzosangue

Per quanto Ginny sia sempre stata innamorata di Harry, non ha passato il suo tempo a struggersi per un amore non corrisposto, anzi, ha vissuto delle storie con altri ragazzi ed è maturata, diventando una splendida ragazza forte e combattiva, anche se nei film non viene affatto mostrato.

Inoltre, Ginny è stata la prima a capire il disagio di Harry quando credeva di essere posseduto da Voldemort e gli è stata vicino. Infine, ha anche partecipato allo scontro con i Mangiamorte al Ministero della Magia, dimostrando eccellenti abilità magiche.

Tuttavia, il momento in cui ha dimostrato di essere la compagna perfetta per Harry è stato quando lui l’ha lasciata per partire alla ricerca degli Horcrux. Ginny ha accettato di farsi da parte senza protestare, nonostante avesse solo quindici anni; ha compreso l’importanza della missione di Harry decidendo di aspettarlo e nel mentre ha contribuito a organizzare una rivolta contro il nuovo regime di Hogwarts.

Harry e Ginny

Coppie che sanno andare oltre le apparenze

Alzi la mano il lettore che non ha provato una viscerale antipatia per Fleur Delacour fino al sesto libro. Il comune sentimento di astio è probabilmente dovuto al suo atteggiamento altezzoso e apparentemente frivolo.

Inizialmente anche le donne della famiglia Wealsey e Hermione provavano una forte avversione nei confronti di Fleur, non ritenendola all’altezza di sposare Bill. La loro speranza era che il ragazzo si innamorasse di Tonks, ritenuta più simpatica ed intelligente. Ovviamente Fleur non è né frivola né poco intelligente dato che, come ha ricordato Harry, è stata abbastanza brava da essere selezionata per il torneo Tremaghi.

«Cosa vuol dire?» gridò Fleur all’improvviso. «Perché disce che stava per sposarsi?»
La signora Weasley alzò il viso coperto di lacrime, stupita. «Be’… solo che…»
«Ponsa che Bill non mi vuole più?» continuò Fleur. «Ponsa che per colpa di quei morsi scesserà di amarmi?»
«No, non volevo dire…»
«E invesce mi amerà!» esclamò Fleur, ergendosi in tutta la sua altezza e gettando indietro la lunga chioma argentea. «Sci vuol altro che un uomo lupo per impedir a Bill di amarmi!»
«Be’, sì, ne sono certa» balbettò la signora Weasley, «ma pensavo che forse… visto come… come lui…»
«Ponsa che io non lo volio più? O forse lo spera?» incalzò Fleur, le narici dilatate. «Cosa importa il suo aspetto? Io sono abbastonsa bella per tutti e due! Tutte quelle scicatrisci sono il segno del courage di mio marito! Fascio io!» aggiunse con forza, spingendo da parte la signora Weasley e strappandole di mano l’unguento.

Harry Potter e il Principe Mezzosangue

Il riscatto della ragazza è avvenuto quando dimostra il suo amore per Bill nell’infermeria di Hogwarts dopo che il maggiore dei fratelli Weasley era stato sfigurato dal lupo mannaro Greyback. Pur essendo molto bella e potendo avere qualsiasi uomo, Fleur non ha abbandonato il futuro marito, dimostrando di esserne davvero innamorata.

Una storia simile riguarda Remus Lupin e Ninfadora Tonks: lui era troppo vecchio, povero e con una terribile maledizione sulle spalle, non esattamente il miglior candidato come compagno di una giovane e brillante Auror.

«E io ti ho detto un milione di volte» replicò Lupin, rifiutandosi di guardarla, «che sono troppo vecchio per te, troppo povero… troppo pericoloso…»
«Ho sempre pensato che la tua sia una posizione ridicola, Remus» intervenne la signora Weasley da sopra la spalla di Fleur, senza smettere di darle pacche sulla schiena.
«Niente affatto» ribadì Lupin con fermezza. «Tonks merita uno giovane e sano».
«Ma lei vuole te» osservò il signor Weasley con un sorrisetto. «E dopotutto, Remus, gli uomini giovani e sani non restano necessariamente tali». E fece un gesto triste verso il figlio che giaceva tra loro.

Harry Potter e il Principe Mezzosangue

Remus stesso inizialmente non voleva iniziare una relazione con lei a causa della sua condizione, e la sua insicurezza è peggiorata quando Tonks è rimasta incinta, portandolo a scappare via da lei. Fortunatamente, anche grazie ad Harry, lui è tornato da sua moglie e da suo figlio. La spensieratezza e l’allegria di Tonks era proprio ciò che serviva per dare un lieto fine alla tristissima vita di Remus, e questo li rende una delle coppie più indovinate della saga.

Remus e Tonks

Coppie affascinate dalle Arti Oscure

Voldemort è un personaggio assolutamente incapace di amare o di provare alcun tipo di sentimento positivo per qualcuno. Nonostante questo, si può dire che lui e Bellatrix siano una delle coppie perfette della storia. Sicuramente la loro non è stata una relazione amorosa come le altre descritte in precedenza. Tuttavia, entrambi sono fortemente attratti l’uno dall’altra.

Voldemort vede in Bellatrix la sua più fedele seguace, pronta a fare qualsiasi cosa pur di compiacerlo, un braccio armato disposto a compiere qualunque crimine; per la Black l’Oscuro Signore è una specie di divinità, colui che avrebbe reso il suo sogno di dominio dei Purosangue realtà. Inoltre, le straordinarie abilità magiche di Voldemort sono un’irresistibile attrattiva per Bellatrix, tanto affascinata dalla magia oscura.

Infine, dalla storia de “La Maledizione dell’Erede”, si sa che i due hanno avuto una figlia. Pur non essendoci traccia di amore, la loro rimane una delle coppie più terribili eppure affascinanti e perfette dell’intera saga.

Voldemort e Bellatrix

Nonostante queste coppie possano essere etichettate come controverse da alcuni fan, la Rowling ha saputo fare un ottimo lavoro nel bilanciare ogni loro dinamica, per arrivare a compiere delle scelte amorose veramente azzeccate.

Commenti

Albus

La felicità la si può trovare anche negli attimi più tenebrosi, se solo uno si ricorda... di accendere la luce.

All posts
×