Categorie

Archivi

Meta

Albus Silente: 5 fattori che lo rendono il miglior personaggio tra tutti

22 Agosto 2017 eric-bard 3 min read

Albus Silente: 5 fattori che lo rendono il miglior personaggio tra tutti

22 Agosto 2017 Mikasa 3 min read

Nel mondo magico creato da J.K. Rowling sono presenti tantissimi personaggi degni di nota, basti pensare ad Harry Potter stesso, Minerva McGranitt o Severus Piton. Ma, sicuramente, a regnare su tutti è Albus Silente.

Ovviamente, lui è il mago più potente del mondo, ma è anche molto di più: generoso, divertente, carismatico e un grande mentore.

Diamo un’occhiata alle 5 caratteristiche che rendono Albus Silente che lo rendono davvero speciale!

1. La sua generosità nei confronti degli atti di coraggio più modesti:

Come tutti sappiamo, una delle principali abilità di Albus Silente è…assegnare punti a Grifondoro (soprattutto quando Serpeverde è sull’orlo di vincere la Coppa delle Case). Il coraggio, come ci insegna Neville Paciock, non consiste solo nell’affrontare un enorme drago, un cane a tre teste o un professore malvagio, ma anche nell’affrontare chi ci è più vicino.

«Esistono molti tipi di coraggio» disse Silente sorridendo. «Affrontare i nemici richiede notevole ardimento. Ma altrettanto ne occorre per affrontare gli amici. E pertanto…attribuisco dieci punti al signor Neville Paciock».
(Harry Potter e la Pietra Filosofale, capitolo 17, L’uomo dai due volti)


 2. Il suo inimitabile senso dell’umorismo:

Prendiamo ancora tra le mani Il Prigioniero di Azkaban e lo stesso capitolo, in particolare il momento in cui Harry parla dei suoi sospetti sul comportamento della professoressa Cooman.

«Professor Silente… ieri, all’esame di Divinazione, la professoressa Cooman è diventata molto… molto strana». «Davvero?» commentò Silente. «Ehm… vuoi dire più strana del solito?»
[…]
«Lo sai, Harry, che credo proprio di sì?» disse pensieroso. «Chi l’avrebbe mai detto? E con questa le sue vere profezie salgono a due. Dovrei offrirle un aumento di stipendio…» «Ma…» Harry lo guardò sbalordito. Come faceva Silente a prenderla con tanta flemma?
(Harry Potter e il Prigioniero di Azkaban, capitolo 22, Ancora Posta via Gufo)

Possiamo constatare che Albus Silente ha, senza dubbio, la capacità di porre su un piano comico ogni situazione, per quanto critica sia. Insomma, Voldemort sta per tornare, ma lui pensa a prendere in giro la povera Sibilla Cooman!


3. La sua sconfinata fiducia:

Come tutti ricorderete, nel primo capitolo di Harry Potter e la Pietra Filosofale, Harry viene portato a Privet Drive da Rubeus Hagrid, a cavallo della sua moto. La Professoressa McGranitt è estremamente scettica nel lasciare un bimbo nelle mani di un grande uomo, un po’ goffo, in sella a una moto. Ma Albus Silente non batte ciglio, è perfettamente consapevole che Hagrid sarà in grado di portare a termine il suo compito. (E come al solito, ha ragione).

«E a lei pare…saggio…affidare ad Hagrid un compito tanto importante?»
«Affiderei ad Hagrid la mia stessa vita» disse Silente.
(Harry Potter e la Pietra Filosofale, capitolo 1, Il Bambino Sopravvissuto)


4. Il suo atteggiamento paterno verso Harry:

Silente ha visto crescere Harry dal momento in cui l’ha posto davanti la porta dei Dursley. L’ha, in un certo senso, cresciuto a distanza, aspettando solo il momento adatto per condurlo nel mondo magico. Possiamo notare una chiara evoluzione nell’atteggiamento di Albus Silente verso Harry nel corso degli anni: inizialmente paterno, protettivo, poi un comportamento ”alla pari”. Harry non diviene solo il suo ‘figlio adottivo’, ma diviene un vero e proprio compagno, colui su cui si può contare, che non va più protetto dal mondo esterno, ma può affrontarlo combattendo al suo fianco.

«Non sono preoccupato Harry» disse Silente, la sua voce era leggermente più forte malgrado l’acqua gelida «Sono con te» .
(Harry Potter e il Principe Mezzosangue, capitolo 26, La Grotta)


5. La sua solidarietà anche quando è davanti alla morte:

Silente ha sempre teso una mano verso il prossimo, persino verso Voldemort, quando il suo nome era ancora Tom Riddle. Egli non si smentisce nemmeno quando è faccia a faccia con la morte, che in questo caso si materializza in Draco Malfoy, con una bacchetta puntata verso Silente, pronto a pronunciare l’anatema che uccide.

«Mi rendo conto della gravità della tua posizione» convenne Silente […] «Ma ora possiamo parlar chiaro…non è stato fatto alcun male, non hai ferito nessuno, anche se devi solo alla fortuna se le tue vittime sono sopravvissute…Io posso aiutarti, Draco…»
(Harry Potter e il Principe Mezzosangue, capitolo 27, La Torre)


Albus Silente è un personaggio enigmatico, che si può amare e odiare, dalle tante sfumature. Voi cosa ne pensate? Fatecelo sapere!

Commenti

Mikasa
Mikasa

All posts
×