Categorie

Archivi

Meta

8 curiosità riguardo la Camera dei Segreti

20 Novembre 2020 davi-tarp 6 min read

8 curiosità riguardo la Camera dei Segreti

20 Novembre 2020 Sirius 6 min read

La Camera dei Segreti cela segreti oscuri e ospita un’orribile creatura. Negli anni, numerosi interrogativi sono stati posti su questo luogo. Oggi vi presentiamo 8 interessanti curiosità su di essa!

Voluta da Salazar Serpeverde, uno dei quattro Fondatori di Hogwarts, la Camera dei Segreti è la “tana” del Basilisco. La Camera è frutto dei folli piani di Salazar e alcuni purosangue, che volevano affermare la loro supremazia anche nella Scuola di Magia e Stregoneria di Hogwarts. Siete sicuri di sapere tutto su questo luogo?

#1 Qual è il suo scopo?

Dai libri e dai film sappiamo che nella Camera dei Segreti vive una mostruosa creatura: il Basilisco. Esso è un gigantesco serpente, in grado di pietrificare in un attimo le proprie vittime con il solo sguardo. Apparentemente, l’uso della Camera è limitato a ospitarlo, ma con uno sguardo al passato possiamo intuirne altri usi. Se foste interessati a un approfondimento sul Basilisco, lo trovate qui.

Il basilisco

Potremmo definire i purosangue come membri di una “setta”. Pertanto, è possibile che essi (studenti e, non diamolo per scontato, anche qualche professore) abbiano utilizzato la Camera come una sorta di “quartier generale” dove riunirsi. Salazar Serpeverde potrebbe aver trasmesso agli studenti le proprie conoscenze magiche, talvolta disapprovate dagli altri Fondatori, proprio in questo luogo.

Possiamo quindi paragonare la Camera dei Segreti per gli studenti di Serpeverde alla Stanza della Necessità per l’Esercito di Silente. Un luogo spazioso, nascosto e perfetto per riunirsi, imparare e architettare piani importanti.


#2 Come vi si entra?

Agli albori di Hogwarts e della Camera dei Segreti stessa, l’accesso a quest’ultima avveniva mediante una semplice botola. Era stato molto facile scavare un tunnel sotterraneo che portasse direttamente alla Camera e la botola venne nascosta grazie a diversi incantesimi di occultamento.

Con il passare degli anni e con l’aumentare degli studenti, vennero aggiunte diverse stanze al castello, tra cui numerosi bagni. Uno di essi venne costruito esattamente al di sopra della Camera, una circostanza di cui Salazar Serpeverde non tenne conto. Anche il sistema di tubature si complicò notevolmente, rendendo impossibile l’accesso dall’entrata originale.

Come ben sappiamo, ad oggi l’entrata si trova nel bagno di Mirtilla Malcontenta, in corrispondenza di uno dei lavandini. Di certo non un nobile punto d’accesso che, tuttavia, desta ben pochi sospetti.


#3 L’ostentazione di un Fondatore

Ogni Fondatore di Hogwarts, in accordo con gli altri, creò un luogo che ospitasse gli studenti della propria Casa e che rispecchiasse i colori e i tratti distintivi di quest’ultima. Questi luoghi sono denominati Sale Comuni. Conclusa una faticosa giornata di studio ci si può ritirare in uno spazio accogliente con i propri compagni, sentendosi a casa.

Salazar Serpeverde non si accontentò della propria Sala Comune e chiese agli altri tre Fondatori di poter creare un ulteriore luogo, che mostrasse a tutti la nobiltà della Casa purosangue per eccellenza. Il progetto venne scartato, ma Salazar non si arrese.

La Camera dei Segreti

Lui e alcuni suoi fedelissimi studenti, che potremmo definire “adepti”, costruirono la Camera dei Segreti nei sotterranei di Hogwarts in modo che nessuno, nemmeno gli altri Fondatori ne venissero a conoscenza. A spingerli fu la folle idea di un suprematismo basato sul sangue, che servì a contrastare l’arrivo di sempre più mezzosangue e nati babbani tra le mura del castello.


#4 La Camera è in realtà un “santuario”?

Vi abbiamo appena parlato di come il progetto originale della Camera derivi da un desiderio di Salazar Serpeverde di affermare la propria superiorità. A supporto di ciò, esaminando la struttura della Camera dei Segreti e ciò che contiene, possiamo intuire che si tratti di una sorta di “santuario” di Serpeverde. La Camera è decorata da diversi stendardi, emblemi e rilievi raffiguranti serpenti.

L'imponente statua di Salazar Serpeverde

La ciliegina sulla torta è sicuramente la gigantesca statua raffigurante Salazar Serpeverde: una forma estrema di autocelebrazione. Molto presto, la Camera divenne la casa del Basilisco, a cui venne ordinato di attaccare gli studenti nati babbani e mezzosangue. Per molto tempo la Camera rimase sigillata e l’orribile creatura divenne solo un ricordo.


#5 Corvinus Gaunt preservò il segreto della Camera

Proprio Corvinus Gaunt, discendente diretto di Salazar Serpeverde e, come immaginerete, parente di Tom Riddle, riuscì a evitare che la Camera dei Segreti venisse scoperta. Nel punto #2 vi abbiamo spiegato che l’entrata originaria fu spostata e ora aggiungiamo che fu proprio opera di Corvinus.

Corvinus Gaunt

Egli, conscio perfettamente del fatto che la Camera dei Segreti non fosse solo una leggenda, udì la voce che un bagno femminile sarebbe stato costruito molto vicino all’entrata originaria. Fu quindi sua premura potenziare temporaneamente gli incantesimi di occultamento per poi, a lavori terminati, pensare a una nuova entrata.

Un rubinetto bloccato di un lavandino, con un piccolo serpente alla sua sommità: un dettaglio su cui in pochi si soffermarono e da cui, comunque, non poterono dedurre nulla poiché il rubinetto non sembrava proprio girare. Solo sapendo parlare il Serpentese lo si poteva sbloccare e rivelare l’entrata. Tra l’altro, i nuovi scavi per creare diversi tunnel “adattati” al nuovo sistema di tubature di Hogwarts furono sempre opera di Corvinus.


#6 I Gaunt non furono abbastanza prudenti

Vi abbiamo appena descritto la prontezza e l’idea geniale di Corvinus Gaunt per preservare il segreto della Camera, ma dobbiamo specificare che non tutti i Gaunt furono altrettanto accorti. Parlare il Serpentese era una dote di famiglia, certo, ma a quanto pare non considerarono il fatto che qualcun altro al di fuori del loro nucleo possedesse questa capacità.

Inoltre, sappiamo che il Basilisco venne più volte liberato per uccidere studenti non purosangue. Diversi Serpeverde, tra cui membri della famiglia Gaunt, potrebbero aver parlato della Camera dei Segreti e del mostro in essa per minacciare gli studenti, specialmente i nati-babbani (i più odiati dai purosangue). Parlarne così tanto potrebbe aver rivelato l’esistenza della Camera, perché alle minacce seguivano spesso omicidi, che avvenivano tutti nello stesso modo: diversi studenti vennero ritrovati completamente pietrificati.

La Camera dei Segreti è stata aperta. Nemici dell'Erede...temete.
“La Camera dei Segreti è stata aperta. Nemici dell’Erede…temete.”

Forse i Gaunt pensavano che, semmai un “estraneo” fosse riuscito ad accedere alla Camera, sarebbe comunque stato ucciso dal Basilisco. Purtroppo per loro, Harry Potter dimostrò esattamente il contrario, non solo uccidendo quel rettile mostruoso, ma anche distruggendo un Horcrux (allora, a sua insaputa) e salvando Ginny Weasley.


#7 Alla ricerca della Camera dei Segreti

Dalla sua fondazione (risalente al Medioevo) fino alla sua scoperta nel 1992, la Camera dei Segreti fu oggetto di scrupolose ricerche condotte da diversi storici. Ma la loro conoscenza, unita alla determinazione dei Presidi di Hogwarts che si susseguirono durante gli anni, non portò ad alcun risultato. Non poterono nemmeno affidarsi alla Mappa del Malandrino in quanto i Malandrini stessi, non avendo mai messo piede nella Camera, non riuscirono a disegnarne la planimetria.

Nel periodo in cui gli attacchi del Basilisco si intensificarono, più di un Preside mise il castello sottosopra nel tentativo di scovare finalmente la sua “tana”. I continui fallimenti portarono gran parte del corpo docente e degli studenti a “chiudere la questione nel cassetto” e attribuire un’altra natura ai continui omicidi. Solo alcuni professori si rifiutarono di credere che si trattasse solo di una leggenda. Tra questi, vi è Minerva McGranitt.


#8 Quante volte è stata aperta?

A parte le aperture menzionate nei libri e nei film, ovvero quella di Tom Riddle, di Harry Potter e di Hermione Granger insieme a Ron Weasley (grazie al talento di quest’ultimo di “mimare” il serpentese di Harry), non abbiamo certezza di quante volte la Camera dei Segreti sia stata aperta.

Tom Riddle

Sicuramente il suo fondatore, insieme ai suoi adepti, devono esserci stati diverse volte. Dalla morte di Salazar Serpeverde, siamo convinti che altri studenti ci siano entrati più di una volta, incuriositi da quel luogo “leggendario” e colmo di orgoglio purosangue. Tra di essi, sicuramente i membri della famiglia Gaunt e, in particolare, Corvinus, che deve esserci entrato anche solo per eseguire gli svariati lavori di “manutenzione” già citati.


La Camera dei Segreti è il luogo a cui ruota attorno il secondo capitolo della saga. Così misteriosa e pericolosa, rappresenta l’orgoglio di Salazar Serpeverde. E voi, avreste il coraggio di entrarci? Fatecelo sapere con un commento!

Fonti:
Screenrant
Fandom

Commenti

Sirius
Sirius

Studente di informatica, eclettico, Grifondoro

All posts
×