Categorie

Archivi

Meta

Gli indizi nella Camera dei Segreti di cui non ti sei mai accorto (parte 1)

17 Giugno 2019 gian-sarl 6 min read

Gli indizi nella Camera dei Segreti di cui non ti sei mai accorto (parte 1)

17 Giugno 2019 Newt 6 min read

Ne avevamo già parlato quando abbiamo discusso degli indizi della Pietra Filosofale: nella serie di Harry Potter praticamente nulla avviene per caso, e anche il dettaglio più insignificante può diventare utile in un secondo momento, magari proprio alla fine della serie.

Vediamo quali sono, in particolare, le insospettabili scene della Camera dei Segreti che, rilette dopo aver concluso la saga, acquistano un significato diverso.

1) Il Ministero della Magia

Papà stava impazzendo, in un ufficio ci sono soltanto lui e un vecchio stregone di nome Perkins…

Capitolo 3

Il vecchio Mundungus Fletcher ha cercato di scagliarmi addosso un maleficio mentre ero girato dall’altra parte…

Capitolo 3

Nella Camera dei Segreti compaiono per la prima volta i nomi di due colleghi di Arthur Weasley presso il Ministero della Magia, che avranno un ruolo importante negli anni successivi. Il primo è il proprietario della tenda estensibile usata nel Torneo Mondiale di Quidditch e nella ricerca degli Horcrux da parte del Trio. Per quanto riguarda il secondo, da come ci viene presentato possiamo già dedurre che si tratta di una figura parecchio controversa. Anni dopo, infatti, scopriremo dei suoi furti e dei suoi commerci illegali. Inoltre, era lui che avrebbe dovuto sorvegliare Harry Potter quando fu attaccato dai Dissennatori a Little Whinging.


2) Gli Armadi Svanitori

Harry si guardò velocemente intorno e vide un grosso armadio nero alla sua sinistra: ci si infilò dentro e chiuse le ante, lasciando una piccola fessura per guardare fuori…

Capitolo 4

“Quell’Armadio Svanitore era estremamente prezioso!” stava dicendo allegramente a Mrs Purr. “Questa volta, gioia mia, Pix ce lo toglieremo dai piedi”

Capitolo 8

Nick-Quasi-Senza-Testa sgusciò furtivo da una classe. Dietro di lui, Harry vide il relitto di un grosso armadio nero e oro che sembrava fosse stato fatto cadere da una grossa altezza…

Capitolo 8

Due armadi neri, uno a Notturn Alley e l’altro a Hogwarts. Non possono essere altro se non la coppia di Armadi Svanitori che Draco Malfoy userà quattro anni dopo per far entrare i Mangiamorte nel castello. L’Armadio compare anche nell’Ordine della Fenice, quando Fred e George spingono al suo interno il Serpeverde Montague della Squadra d’Inquisizione, per evitare che tolga punti a Grifondoro. Proprio in quell’occasione Malfoy viene a conoscenza dei poteri di questo oggetto.


3) La collana di opali

Draco […] si soffermò a leggere, con un ghigno, il cartellino appeso su una stupenda collana di opali: “Attenzione, non toccare, Maledetta. Fino a oggi è costata la vita a diciannove Babbane che l’hanno posseduta”

Capitolo 4

Oltre ad un Armadio Svanitore, durante l’involontaria visita di Harry al negozio di Borgin & Burke compare anche quest’altro oggetto Oscuro, e anch’esso avrà un ruolo fondamentale negli eventi del sesto libro: Malfoy userà questa collana nel tentativo di uccidere Silente, ma essa colpirà e ferirà gravemente la povera Katie Bell.


4) Prefetti che hanno conquistato il potere

…trovarono Percy, immerso nella lettura di un noiosissimo libretto dal titolo: Prefetti che hanno conquistato il potere.

Capitolo 4

Se stiamo leggendo la Camera dei Segreti per la prima volta, pensiamo soltanto a quanto Percy vada fiero del fatto di essere un prefetto di Hogwarts, ma se conosciamo già tutta la storia non possiamo non pensare a quanti prefetti siano diventati maghi potentissimi e siano stati, nel bene o nel male, importanti. Sono stati prefetti Tom Riddle (e questo lo scopriamo già verso la fine del secondo libro), Albus Silente, Minerva McGranitt, Lucius Malfoy e anche Remus Lupin, che al momento della scena non era ancora comparso come personaggio. In seguito lo diventeranno Hermione, Draco, lo stesso Ron e (qui scende la lacrima) Cedric Diggory.


5) Il Platano Picchiatore

Fu come se avessero detto a Piton che il Natale era stato soppresso. Si schiarì la gola e disse: “Professor Silente, questi ragazzi si sono presi gioco del Decreto per la Restrizione delle Arti Magiche tra i Minorenni, hanno danneggiato gravemente un antico e prezioso albero…”

Capitolo 5

Nella Camera dei Segreti compare per la prima volta il Platano Picchiatore, nella memorabile scena in cui Harry e Ron gli sbattono contro con l’auto volante. Soltanto nel libro successivo scopriamo il motivo per il quale fu piantato tale albero. Esso, per Piton, è legato ad un ricordo agrodolce: l’episodio in cui James Potter, nonostante il profondo odio reciproco, salva la vita al giovane Severus.


6) Le malefatte di Fred e George

Lungo le pareti erano appoggiati degli armadi da archivio di legno e dalle etichette Harry capì che contenevano i rapporti su tutti gli alunni puniti da Gazza. Fred e George Weasley avevano un intero cassetto tutto per loro.

Capitolo 8

Sapevamo già che i gemelli Weasley erano nemici giurati di Gazza, ma nel Prigioniero di Azkaban scopriamo anche che essi rubarono la Mappa del Malandrino dal suo ufficio, con l’espediente della Caccabomba lanciata da George in un corridoio mentre Fred entrava proprio nel locale.


7) Le punizioni di Piton

Il sorriso malevolo sul volto di Piton si fece ancora più ampio. “Preside, secondo me Potter non sta dicendo tutta la verità” disse. “Bisognerebbe privarlo di certi privilegi fino a che non si decide a vuotare il sacco. Personalmente, ritengo che fintanto che non si sente disposto a essere sincero dovrebbe essere espulso dalla squadra di Quidditch di Grifondoro”

Capitolo 9

Con ogni probabilità, Piton non sospetta minimamente di Harry per l’aggressione a Mrs Purr, eppure non toglie occasione per dargli una delle sue punizioni preferite. Nei libri successivi, infatti, scopriamo quanto Piton odiasse il padre di Harry, e vedendo il maghetto volare sulla scopa gli tornava alla mente il giovane James, che a differenza sua era molto valido nel Quidditch.


8) Il campione di duello

“Chissà chi sarà l’istruttore…?” disse Hermione avanzando a fatica tra la folla. “Ho sentito dire che da giovane Vitious è stato campione di duello. Forse sarà lui.”

Capitolo 11

All’inaugurazione del Club dei Duellanti veniamo a sapere questo particolare del passato dell’insegnante di Incantesimi. Dopo aver letto l’ultimo libro possiamo affermare che il professore non ha perso il suo smalto, visto il grande contributo che ha dato alla Battaglia di Hogwarts. Tra le altre cose, ha fatto fuori Antonin Dolohov, vendicando di fatto Remus Lupin.


9) Il Serpentese

In seguito Harry si chiese che cosa l’avesse indotto ad agire. Non si rese neanche conto di averlo fatto. Sapeva soltanto che le gambe lo avevano spinto in avanti, come se avesse avuto le rotelle, e che aveva gridato stupidamente al serpente “Lascialo stare!” E come per miracolo – inspiegabilmente – quello si era accasciato a terra, innocuo come una canna da giardino, e ora guardava Harry. Harry sentì la paura dissolversi dentro di sé. Sapeva che ora il rettile non avrebbe più attaccato nessuno, anche se non avrebbe saputo spiegare cosa gliene desse la certezza.

Capitolo 11

Harry qui ha parlato ad un serpente intimandogli di lasciar stare un ragazzo di Tassorosso, Justin Finch-Fletchley. Poco dopo Ron gli spiega che questa è un’abilità che non solo posseggono in pochi, ma per di più si tratta di maghi Oscuri, discendenti da Salazar Serpeverde. Soltanto alla fine della storia scopriamo che Harry possiede quest’abilità perché dentro si sé vive una parte dell’anima di Voldemort, discendente per parte di madre da Serpeverde.


10) I sospetti di Piton

Piton si fece avanti, agitò la bacchetta e il serpente si dissolse in una nuvoletta di fumo nero. Anche lui guardava Harry in modo inaspettato: era uno sguardo scaltro e calcolatore, che a Harry non piacque affatto…

Capitolo 11

In quel momento Harry, e anche noi che leggiamo per la prima volta, crediamo che Piton sospetti fortemente di lui e che sta anche per dargli una punizione esemplare. Evidentemente i pensieri del Principe Mezzosangue erano completamente diversi. In quel momento, pur non conoscendo la storia degli Horcrux, deve aver capito che qualcosa di strano deve essere successo in quella notte di Halloween del 1981, perché sapeva che quel potere era legato a Voldemort, essendo stato un suo fedele seguace.

Queste erano soltanto le prime dieci frasi insospettabili della Camera dei Segreti, cliccate qui per andare a sbirciare la seconda parte!

Commenti

Newt
Newt

Ingegnere meccanico, 27 anni, Tassorosso.

All posts
×