Categorie

Archivi

Meta

Gli Elfi del Mondo Magico tra libri e film

18 Luglio 2017 enri-ruto 5 min read

Gli Elfi del Mondo Magico tra libri e film

18 Luglio 2017 Winky 5 min read

Le iniziative a favore degli elfi, come il C.R.E.P.A di Hermione, non hanno riscosso grande successo agli occhi dei produttori dei film di Harry Potter, che, infatti, hanno trascurato spesso l’importanza di queste creature ai fini delle trama.

Quando si parla di Elfi nel Mondo Magico ci riferiamo principalmente agli Elfi Domestici. È scioccante, per chi ha letto i libri, vedere come questi siano stati quasi completamente eliminati nei film, dove li conosciamo solo grazie a Dobby e Kreacher, legati rispettivamente alle famiglie Malfoy e Black. Nei libri, però, appaiono altri Elfi domestici con ruoli importanti, come Winky e Hockey. Per chi ha visto solo le pellicole della saga questi due nomi sono totalmente estranei, ancora per poco!

Gli Elfi Domestici

Iniziamo il nostro percorso alla scoperta degli Elfi Domestici con una definizione: creature magiche dotate di poteri magici, gli Elfi Domestici sono assoggettati dai maghi per servire una famiglia fino alla propria morte, e loro sono felici di questa vita.

Un Elfo può essere liberato solo se il suo padrone gli regala un suo indumento. Si tratta del peggior incubo per gran parte degli Elfi Domestici, che sono devoti totalmente alla famiglia che servono per tutta la vita. La pratica di averne uno in casa è un’usanza abbastanza antica, infatti spesso li incontriamo in residenze e case di famiglie di rango nobile.

Queste creature sono dotate di grandi poteri magici, basti pensare che non hanno bisogno di una bacchetta magica per usarli. Solo uno stolto potrebbe non rendersi conto del loro potenziale, come Lord Voldemort che li considera creature inferiori, e, infatti, si pentirà di questo suo preconcetto. C’è da ammettere, però, che nella loro condizione di schiavitù volontaria preferiscono lavorare senza usare troppo la magia.

elfi dobby

Il C.R.E.P.A.

La presenza degli Elfi in tante case ci fa riflettere e ci porta a chiederci come sia possibile che – dal punto di vista legale – sia riconosciuta questa sorta di schiavitù. A combattere in prima linea contro questa condizione troviamo Hermione, che crea e fonda il C.R.E.P.A. (Comitato per la Riabilitazine degli Elfi Poveri e Abbruttiti). Purtroppo la giovane strega si ritrova ad affrontare la diffidenza di molti, compresi gli stessi Elfi Domestici.

L’iniziativa di far riconoscere i diritti di queste creature è una battaglia molto importante dal punto di vista etico, ma il mondo dei maghi non era ancora pronto. Nemmeno i produttori dei film hanno prestato troppa attenzione alle costanti opere e iniziative che Hermione eseguiva in difesa degli elfi.


Gli Elfi Domestici della saga

Come già accennato, al di fuori di Dobby e Kreacher, nei film non troviamo traccia di altri Elfi Domestici. Il motivo è sicuramente dettato da una scelta di produzione, infatti la realizzazione delle creature magiche è molto dispendiosa, tanto per i soldi che per i tempi di produzione e post-produzione, quindi spesso i produttori hanno scelto di cambiare delle parti o ometterle piuttosto che investire nella loro presenza. Decisamente non sono così affezionati a queste creature come Hermione. Pensate che meraviglia sarebbero state le scene nella cucina di Hogwarts, dove lavorano tantissimi elfi.

Spesso, però, l’assenza di questi incredibili personaggi nella versione cinematografica della saga ha causato dei buchi di trama che sono stati risanati da cambi di sceneggiatura. Ad esempio, per chi non ha letto i libri è difficile conoscere Winky, l’elfa domestica a servizio della famiglia Crouch, liberata ingiustamente!

Dobby

Non c’è bisogno di presentazione, Dobby è il primo Elfo Domestico che incontriamo. Il più coraggioso e amante della libertà. Durante gli avvenimenti del secondo episodio della saga avverte il giovanissimo Harry della Camera dei Segreti, con grande coraggio. Dopo che verrà liberato prenderà servizio presso la cucina di Hogwarts, retribuito da Silente. Da allora è una presenza alquanto costante nelle pagine di libri, ma nel film manca in diverse occasione che, invece, sono fondamentali.

Neville is the new Dobby!

Un esempio lampante di come i produttori abbiano modificato le trame dei film è la seconda prova del Torneo Tremaghi: se nei libri è proprio Dobby a procurare l’algabranchia a Harry, nei film si trasferisce questa azione al personaggio di Neville: ciò ha comportato una spesa minore e un tempo di realizzazione più corto.

Anche quando Neville trova la Stanza delle Necessità suggerendo ai membri dell’ES dove svolgere le loro riunioni, nei libri è tutto merito di Dobby. L’elfo ha suggerito a Harry di usare quel luogo, che ha scovato pulendo ogni angolo del castello di Hogwarts. Insomma, possiamo affermare che per i produttori e sceneggiatori dei film Neville is the new Dobby!

Infine, scena totalmente mancante nei film, quando l’Esercito di Silente viene scoperto è nuovamente Dobby a riferire ai partecipanti che erano in pericolo! Si tratta di una mancanza di rispetto per la reputazione del povero Dobby, in questo articolo parliamo dei suoi atti eroici, mentre qui delle lezioni sull’amicizia che ci ha insegnato.

Stanza delle Necessità

Kreacher

Lo Elfo Domestico della casata dei Black è protagonista di uno dei cambiamenti più radicali all’interno della saga, infatti da elfo scorbutico e ingrato verso i suoi padronisoprattutto Sirius -, diventa servo fedele di Harry, che lo eredita dal Padrino. Harry riesce a conquistare il freddo cuore dell’elfo regalandogli il medaglione di Regulus, il suo vecchio padrone a cui era molto affezionato. Nei film questa trasformazione non è ben evidente come nei libri, in cui il lettore si ritrova perfino a provare tanta tenerezza per il povero Elfo e la sua triste storia.

Winky

Winky è l’Elfa Domestica di proprietà della famiglia Crouch. La poverina verrà incolpata di aver rubato una bacchetta e lanciato il Mors Morde dopo la finale della Coppa del Mondo di Quidditch del 1994. In verità, sappiamo benissimo che a lanciarlo è stato Barty Crouch jr., presente alla finale di Quidditch sotto un mantello dell’invisibilità e sotto maledizione Imperius con il padre e la stessa elfa.

Barty Crouch Sr. la libera dopo l’evento del Marchio Nero, mandando l’elfa in una forte depressione. Dobby riesce ad aiutarla trovandole lavoro nelle cucine di Hogwarts, ma l’elfa è talmente sconsolata e triste per aver perso il lavoro presso i Crouch, serviti da generazioni di suoi antenati, che spesso la troviamo a ubriacarsi con la Burrobirra.

Winky rappresenta quel tipo di Elfo Domestico che adora la sua situazione di non libertà, schiavitù, e ritiene un’offesa immensa il fatto di essere stata liberata. Per consolarla Dobby cerca di farle capire i lati positivi dell’essere liberi e lavorare a Hogwarts, ma con scarsi risultati.

Hockey

Hockey non è mai nominata nei film, è l’Elfa di proprietà di Hepzibah Smith, la donna erede di Tosca Tassorosso a cui Tom Riddle ruberà la Coppa di Tosca Tassorosso e il Medaglione di Serpeverde. La povera Elfa verrà accusata di aver avvelenato la sua padrona, e per questo condannata. In verità, sappiamo che è stato il giovane Voldemort a usare le sue abilità di Legilimanzia e un incantesimo per alterarle la memoria per passare incolume.

Scena tratta da Wizarding World

Purtroppo quasi queste storie rimangono un’esclusiva per chi ha seguito la saga attraverso le pagine dei sette libri. Vuoi sapere altro sulle creature magiche? Leggi anche questo articolo!

Fonti: Wizarding World

Commenti

×