Categorie

Archivi

Meta

Una coppia gigantesca: Hagrid e Madame Maxime

10 Ottobre 2021 eleo-manc 6 min read

Una coppia gigantesca: Hagrid e Madame Maxime

10 Ottobre 2021 Priscilla 6 min read

In questo articolo approfondiamo la storia di una coppia di cui si parla poco nella saga ma che ha, inevitabilmente, incuriosito i lettori: Hagrid e Madame Maxime.

Il guardiacaccia di Hogwarts e la Preside di Beauxbatons hanno una cosa in comune: sono entrambi mezzogiganti. A parte questo, tuttavia, i protagonisti della coppia sembrano avere, fin da subito, ben poco in comune. Il loro flirt, sul quale sappiamo purtroppo ben poco, non avrà un lieto fine anche se, per una volta, a sancire la rottura tra i due non sarà un evento funesto.

Madame Maxime

Harry aveva visto solo una persona grande come quella donna nella sua vita, e questa persona era Hagrid; dubitava che ci fosse una differenza di più di due o tre centimetri nella loro altezza. Eppure in qualche modo – forse semplicemente perché era abituato a Hagrid – quella donna (che ora era scesa dagli scalini e guardava la folla in attesa con gli occhi sgranati) sembrava ancor più innaturalmente grossa.

Harry Potter e il Calice di Fuoco. Capitolo 15: Beauxbatons e Durmstrang

Il personaggio di Olympe Maxime viene introdotto nel quarto libro, quando la donna si reca, insieme a un gruppo di studenti della scuola di Beauxbatons, a Hogwarts dove si svolge Torneo Tremaghi. Qualora non fosse già abbastanza evidente il parallelismo fisico tra la Preside e Hagrid, è Harry stesso che ci rappresenta quanto i due siano simili nelle dimensioni. Diversamente da Hagrid, tuttavia, notiamo subito che la donna si distingue per raffinatezza ed eleganza.

Non è difficile inquadrare da subito il carattere di Madame Maxime: donna decisa e determinata tanto da dirigere una delle poche scuole di magia presenti sul territorio europeo. Col senno di poi, conoscendo i pregiudizi che subiscono i giganti (per un approfondimento sul punto cliccate qui), capiamo quanto è sorprendente che questa donna sia riuscita a ottenere l’incarico di Preside.

Madame Maxime

Da dove viene Hagrid?

Quando viene introdotto il personaggio di Hagrid vengono seminati dei dubbi su di lui che sono destinati a risolversi nel prosieguo della saga. In primo luogo, vi è la circostanza che il guardiacaccia sia stato espulso da Hogwarts e, nonostante ciò, goda della più ampia fiducia di Silente. Questo nodo, come ben sappiamo, è destinato a sciogliersi nel corso del secondo volume.

Vi è poi la questione riguardante le dimensioni mastodontiche del mago. Tuttavia, non abbiamo contezza fin da subito del fatto che Hagrid sia diverso rispetto a tutti gli altri maghi. Avendo, così come Harry, una conoscenza pressoché nulla del mondo magico non sappiamo quanto questa caratteristica sia inconsueta.

La questione della stazza del guardiacaccia passa poi in sordina fino all’incontro con Madame Maxime. È in questo momento, infatti, che iniziano a sorgere i primi dubbi, destinati a essere chiariti poco più avanti. In particolare, cominciamo a chiederci perché in tutta la saga solo questi due personaggi sembrano avere una dimensione smisurata.

Hagrid

Un curioso primo appuntamento

«Sei tu, Harry?» sussurrò Hagrid, aprendo la porta e guardandosi attorno.

«Sì» rispose Harry, scivolando all’interno e sfilandosi il cappuccio dalla testa. «Che cosa succede?»

«C’è una cosa che devo farti vedere» disse Hagrid.

Era terribilmente agitato. All’occhiello esibiva un fiore che assomigliava a un enorme carciofo. Sembrava che avesse smesso di usare la morchia, ma evidentemente aveva cercato di pettinarsi: Harry distinse i denti spezzati del pettine impigliati nella sua chioma.

Harry Potter e il Calice di Fuoco. Capitolo 19: L’Ungaro Spinato.

Purtroppo, non ci è dato sapere come Hagrid abbia approcciato Madame Maxime o viceversa. Sappiamo solo che il guardacaccia aveva il compito di prendersi cura dei cavalli della Preside, questo potrebbe essere il motivo dell’avvicinamento dei due personaggi. Poco prima della prima prova del Torneo Tremaghi, insieme a Harry, ci ritroviamo a vedere Hagrid in una veste tutta nuova. L’uomo, infatti, è nervoso e ha l’aspetto di chi sembra essersi preparato con con tutta la buona volontà per un appuntamento.

In tale occasione, Hagrid porta Madame Maxime e Harry (nascosto sotto il mantello dell’invisibilità) a vedere i draghi che saranno protagonisti della prima prova del Torneo Tremaghi. Siamo convinti che per Hagrid un appuntamento coi draghi costituisca il massimo del romanticismo. Tuttavia, non siamo affatto sicuri che Madame Maxime non fosse più che altro contenta di poter favorire la sua studentessa nel Torneo.

Madame Maxime

Un segreto e una bugia

«No, non andare! Io… io non ne ho mai incontrato un altro prima d’ora!»

«Un altro che cosa, esattamonte?» chiese Madame Maxime, in tono gelido.

 Se avesse potuto, Harry avrebbe detto a Hagrid che era meglio non rispondere; invece rimase lì nell’ombra, stringendo i denti, sperando con tutto se stesso che non succedesse… ma fu inutile.

 «Un altro Mezzogigante, naturalmente!» disse Hagrid.

 «Come osi!» strillò Madame Maxime. La sua voce rimbombò come una sirena nella quieta aria notturna; alle spalle di Harry, Fleur e Roger furono sbalzati via dal loro cespuglio di rose. «Nessuno mai ha insultato me in tutta la vita! Mezzagigonte? Moi? Ho solo le ossa grondi!»

Harry Potter e il Calice di Fuoco. Capitolo 23: Il ballo del ceppo.

Durante il Ballo del Ceppo, origliamo insieme a Harry e Ron una conversazione molto intima tra Hagrid e Olympe Maxime. In particolare, il guardiacaccia racconta dettagli dolorosi della sua infanzia: l’abbandono della madre e il suo rapporto col padre. Hagrid si aspetta di trovare comprensione da qualcuno che sembra avere le sue stesse origini. La donna, tuttavia, si offende a morte negando fermamente il suo status di mezzogigante.

Nonostante la comprensibile riluttanza della donna a parlare delle sue origini, non possiamo fare a meno di schierarci dalla parte di Hagrid che, pur con la sua tipica mancanza di tatto, dimostra un grande coraggio. La triste scena, inoltre, ci rivela particolari della vita di Hagrid sui quali persino Harry non si era mai interrogato e che senza Madame Maxime, forse, non avremmo mai scoperto (se volete approfondire l’excursus del personaggio di Hagrid leggete questo articolo). Anche se questa coppia sembra destinata a non nascere, alla fine del volume Hagrid rivela a Harry di dover convincere Madame Maxime a svolgere un importante incarico insieme a lui.

Coppia Ballo del Ceppo

La coppia a caccia di giganti

«Quindi Madame Maxime è venuta con te?» intervenne Hermione.

«Proprio così» disse Hagrid, e un’espressione raddolcita apparve sui pochi centimetri di faccia non oscurati dalla barba o dalla bistecca verde. «Sì, solo noi due. E vi dico una cosa, non ha paura della vita selvaggia, Olympe. Certo, è una bella donna, elegante, e sapendo dov’è che stavamo andando mi chiedevo: chissà se le va di arrampicarsi sui macigni e dormire nelle caverne, ma non si è lamentata una volta che è una».

Harry Potter e l’Ordine della Fenice. Capitolo 20: Il racconto di Hagrid.

Se nel quarto libro non siamo completamente sicuri che la preside di Beauxbaton ci stia simpatica, nel quinto volume Olympe Maxime ci sorprende in positivo. Scopriamo, infatti, che la donna ha accettato su incarico di Silente di intraprendere con Hagrid un viaggio molto rischioso. Sappiamo ben poco del rapporto tra i due a quel punto e anche di ciò che succede tra la coppia durante il viaggio.

Hagrid, infatti, si limita a raccontare al trio il risultato del reclutamento dei giganti in vista di un prevedibile e imminente scontro con Voldemort. Nonostante ciò, dall’affetto che traspare dalle parole di Hagrid mentre parla della donna possiamo supporre che ciò che è accaduto l’anno prima al Ballo del Ceppo sia stato in qualche modo superato.

Coppia Tribù Giganti
Immagine da Fandom

La fine della coppia

L’ultima volta che vediamo Hagrid e Madame Maxime insieme è alla fine del sesto volume. In quella circostanza la donna arriva a Hogwarts per assistere al funerale di Silente e si butta tra le braccia di Hagrid appena scesa dalla carrozza. Dopo l’evento, nel corso della saga, dei due non si sa più nulla. Tuttavia, la Rowling è venuta in nostro soccorso sciogliendo un dubbio che attanagliava i lettori. In particolare, l’autrice ha dichiarato che il mezzogigante non si è mai sposato, fornendo questa motivazione:

Per via del fatto che i giganti si uccidono a vicenda, il numero di gigantesse in giro è infinitesimale e (Hagrid) ha incontrato una delle uniche, temo… Lei (Madame Maxime) pensava che fosse carino, ma era – come potrei dire – un po’ troppo sofisticata per Hagrid.’’.

Coppia Hagrid Madame Maxime

Ecco come è nata e finita la storia degli unici due Mezzogiganti che conosciamo. Ora vogliamo sapere la vostra: avreste voluto vedere questa coppia più approfondita nella saga? Siete d’accordo con il mancato lieto fine o li avreste visti bene insieme?

Vi aspettiamo nei commenti!

Fonte immagine copertina: Pinterest

Commenti

Priscilla

All posts
×