Categorie

Archivi

Meta

I poltergeist: tra folklore, cinema e letteratura

16 Settembre 2021 eleo-manc 6 min read

I poltergeist: tra folklore, cinema e letteratura

16 Settembre 2021 Priscilla 6 min read

I poltergeist sono creature da sempre conosciute nei racconti popolari e divenuti poi famosi grazie al cinema. Ma cosa sono esattamente? Scopriamolo in questo articolo.

Se credete di non sapere cos’è un poltergeist, probabilmente, vi sbagliate. Avete presente quei racconti in cui c’è uno spirito maligno e fastidioso che tormenta una casa? Ebbene, probabilmente la creatura infestante in questione non è un comune fantasma ma un poltergeist.

Cos’è un Poltergeist?

La parola poltergeist deriva dal tedesco e significa letteralmente ‘spirito rumoroso’. È un termine che viene usato per definire un fenomeno paranormale che consiste generalmente in oggetti che si muovono da soli, elettrodomestici che si accendono e spengono senza motivo. Talvolta, questi eventi coinvolgono anche le persone, spaventandole o, addirittura, ferendole.

Poltergeist film sedie ribaltate

Come suggerisce la derivazione del nome, la tradizione tedesca è stata la prima ad approfondire il fenomeno, anche se si trova traccia dello stesso fin dalle più antiche superstizioni. Generalmente, si dice che i poltergeist si manifestino in ambienti particolari, abitati in genere da uno o più adolescenti. Questi ultimi sono talvolta definiti come ‘elementi focali’ e spesso le manifestazioni dello spirito avvengono in loro presenza.

Non mancano segnalazioni di poltergeist anche negli ultimi decenni, complice anche il fatto che, come vedremo, attraverso il cinema, questo fenomeno è ormai conosciuto da tutti. Secondo gli scettici si tratta, ovviamente, di un fenomeno assolutamente spiegabile scientificamente, legato a caratteristiche tecniche del luogo in cui si manifesta. In altri casi, invece, può essere dovuto alla suggestione degli abitanti del luogo o a vere e proprie allucinazioni degli stessi.


Come liberarsi di un poltergeist

I metodi conosciuti per liberarsi di uno spiritello fastidioso sono tra i più disparati. Si va dal sale, tipico strumento usato per proteggersi dalle creature maligne, alle pietre più variegate che si ritiene abbiamo il potere di scacciare le presenze negative.

Non mancano, inoltre, elementi religiosi che, a seconda delle culture, sono in grado di tenere lontani gli sgraditi ospiti. Quel che è certo però, è che non è affatto facile liberarsi di un Poltergeist. Questa creatura, infatti, è molto legata al luogo in cui si manifesta ed è in grado di rendersi invisibile.


La trilogia cinematografica

Negli anni 80, il cinema horror è stato molto prolifico. Tra i film che hanno terrorizzato il pubblico c’è stato proprio quello intitolato ‘Poltergeist‘, uscito nelle sale nel 1982. Moltissimi film hanno preso ispirazione da Poltergeist tanto che, anche se non avete visto la pellicola, siamo sicuri che la trama vi sembrerà familiare.

Poltergeist film bambina

Il film ha come protagonisti i membri di una famiglia americana che vive in una tranquilla cittadina della California. L’idillio familiare si interrompe bruscamente quando nell’abitazione si verificano degli strani eventi paranormali. I membri della famiglia sono scettici, fino a che la la più piccola della famiglia, una bambina di nome Carol Hanne, viene rapita da una misteriosa presenza. I genitori, ovviamente, faranno di tutto per combattere contro i poltergeist e recuperare la loro figlia.

Il film ha avuto un grande successo al botteghino, tanto che sono stati prodotti due sequel. La trilogia in questione è divenuta tristemente famosa anche per una serie di infausti eventi che hanno colpito molti membri del cast. I più superstizosi ritengono addirittura che a questa saga sia legata una vera e propria maledizione. Nel 2015, la Metro Goldwyn Meyer ha fatto un remake del primo film.


Il poltergeist nella saga

Nel mondo magico il poltergeist sembra avere le stesse caratteristiche della tradizione. Si tratta di un essere fastidioso che ama seminare il caos nel luogo in cui si trova. È una creatura molto particolare dal punto di vista della classificazione poiché, un po’ come il molliccio, anche il poltergeist non è tecnicamente mai stato un essere e non puó morire.

Non viene mai rivelato se e come si può eliminare un poltergeist. Visto che, come vedremo, non si è mai riusciti a cacciare Pix, il poltergeist di Hogwarts, dai tempi della fondazione della scuola, il sospetto è che, semplicemente, non ci si possa liberare di un poltergeist. Questa teoria è avvalorata dal fatto che da Hogwarts sono passati abilissimi maghi, si pensi solo ad Albus Silente, senza che Pix lasciasse mai la scuola.

Pix poltergeist Hogwarts
Immagine da Wizarding World

Poltergeist e fantasmi

Si sentì mancare il fiato, e come lui tutti gli altri. Una ventina di fantasmi erano appena entrati nella stanza, attraversando la parete in fondo. Di color bianco perlaceo e leggermente trasparenti, scivolavano per la stanza parlando tra loro e quasi senza guardare gli allievi del primo anno. Sembrava che stessero discutendo. Quello che assomigliava a un monaco piccolo e grasso stava dicendo: ‘Io dico che bisogna perdonare e dimenticare; dobbiamo dargli un’altra possibilità…’

‘Mio caro Frate, non abbiamo forse dato a Pix tutte le possibilità che meritava? Non fa che gettare discredito sul nostro nome, e poi lo sai, non è neanche un vero e proprio fantasma… Ehi, dico, che cosa ci fate qui?’

Harry Potter e la Pietra Filosofale. Capitolo 7: Il cappello parlante

I poltergeist, per semplicità, rientrano nella categoria spiriti anche se, di fatto, non sono veri e proprio fantasmi. Nella saga vediamo che Pix non sta mai in compagnia degli altri fantasmi, anche se l’unica persona in grado di controllarlo è proprio uno di loro: il Barone Sanguinario. Non è mai spiegato, tuttavia, se Pix ha paura del barone perché effettivamente lo stesso è in grado di fargli del male o se si tratta solo di timore riverenziale.

Durante il primo anno assistiamo a una conversazione tra il Frate Grasso e Nick quasi senza testa che discutono se dare o meno a Pix un’altra chance per restare nella scuola. Non si sa se questo significhi che i fantasmi sono in qualche modo in grado di liberarsi del Poltergeist.

Fantasmi Hogwarts
Immagine da Potterpedia

Pix: il combinaguai di Hogwarts

Un fascio di bastoni da passeggio fluttuava a mezz’aria davanti a loro e, quando Percy fece per avvicinarsi, quelli cominciarono a menargli colpi all’impazzata.

‘Pix’ sussurrò Percy a quelli del primo anno. ‘Un Poltergeist’. Poi, alzando la voce: ‘Pix… fatti vedere!’

Rispose un suono potente e volgare, come quando si fa uscire di colpo l’aria da un pallone.

‘Vuoi che vada dal Barone Sanguinario?’

Ci fu uno schiocco e un omino dai neri occhi maligni e una gran bocca apparve galleggiando nell’aria a gambe incrociate, e afferrò i bastoni.

Harry Potter e la Pietra Filosofale. Capitolo 7: Il cappello parlante

In questo contributo di Wizarding World, J. K. Rowling sostiene che la comparsa di un Poltergeist nella scuola sia perfettamente normale visto l’alto numero di adolescenti ivi presenti. Tuttavia, nonostante Pix ami infastidire gli studenti, ciò che sembra prediligere è creare disordine ai danni di Gazza, il custode di Hogwarts. Quest’ultimo, però, non dovrebbe affatto prenderla sul personale poiché sembra che il Poltergeist della scuola abbia preso di mira tutti i custodi della scuola che si sono succeduti fin dai tempi di Hankerton Humble, assunto dai fondatori della scuola.

Pix
Immagine da Fandom

Come abbiamo già accennato, numerosi e vani sono stati i tentativi da parte di maghi e streghe di liberare la scuola da Pix. In particolare, si ricorda il disastroso tentativo fatto nel 1876 dal custode Rancorous Carve. Quest’ultimo creó una serie di trappole magiche per catturare il poltergeist, il quale non solo superó facilmente tutti i tranelli dal custode, ma mise la scuola sotto assedio per tre giorni.

In tale occasione, gli studenti furono persino evacuati e la situazione si risolse solo quando l’allora preside, Eupraxia Mole, firmó un contratto con Pix per concedergli una serie di privilegi. Se volete scoprire qualcosa di più rispetto a questo personaggio presente solo nei libri cliccate qui.


Fastidiosi e molesti, non credo vorremmo mai avere a che fare con un Poltergeist. Forse, tuttavia, ci siamo affezionati persino a Pix e ci è dispiaciuto moltissimo non vederlo rappresentato nella saga cinematografica. Siete d’accordo?
Fatecelo sapere con un commento!

Commenti

Priscilla

All posts
×