Categorie

Archivi

Meta

Le battute più divertenti di Hermione Granger

10 Novembre 2021 ceci-russ 7 min read

Le battute più divertenti di Hermione Granger

10 Novembre 2021 Minerva 7 min read

Quando si parla di Hermione Granger, immediatamente pensiamo subito al suo carattere rigido, specialmente nelle relazioni sociali. Ma ci sono stati anche diversi episodi – sia nei libri che nei film – in cui si è dimostrata divertente, ironica e, all’occorrenza, sprezzante. Ecco quindi le battute più divertenti dette da Hermione.

Quando pensiamo al Golden Trio, è più facile immaginare Ron come quello spiritoso e con la battuta facile: e in effetti, anche lui ci ha fatto sorridere più di una volta. Ma non dimentichiamoci che anche Hermione Granger ha un bel caratterino, il quale risulta spesso assai divertente!

La Pietra Filosofale

Ne La Pietra Filosofale conosciamo una giovanissima Hermione ancora assai pignola e spesso indisponente, quindi ci viene difficile immaginare che possa anche averci fatto ridere. Eppure, la prepotente (così viene descritta all’inizio!) Hermione è stata anche divertente, in più di una occasione.

Nel libro

“E tu potresti chiedere ai tuoi genitori se sanno chi è Flamel” disse Ron. “Chiedendo a loro non si corrono rischi.

Questo è poco ma sicuro, visto che fanno i dentisti tutti e due!” rispose Hermione.

Capitolo 12: Lo Specchio delle Brame

Questo è il primo vero momento in cui scopriamo l’ironia che caratterizza il personaggio di Hermione, e che la accompagnerà nel suo percorso fino al settimo libro. Ma non dimentichiamoci che, per quanto sia la strega più brillante della sua età, persino Hermione Granger sembra perdere qualche colpo, ogni tanto, e regalarci una scena davvero divertente.

“Vediamo: Tranello del Diavolo, Tranello del Diavolo… Che cosa diceva la professoressa Sprite? Che la pianta ama il buio e l’umido…”

“E allora accenti un fuoco!” esclamò Harry sempre più in difficoltà.

Già… certo… ma non c’è legna!” gridò Hermione torcendosi le mani.

“MA SEI DIVENTATA MATTA?” ruggì Ron “SEI UNA STREGA, SÌ O NO?”

Capitolo 16: La botola

hermione e harry sotto il tranello del diavolo

Nel film

Il film ci dona una piccola Emma Watson per certi versi meno snervante di quella che compare nel libro (a proposito, abbiamo trovato cinque motivi per cui la Hermione dei film è migliore di quella dei libri). Per quanto le battute che troviamo nel libro non compaiano nel film, anche in questo possiamo ricordare un paio di momenti in cui Hermione ci ha fatta sorridere.

Che razza di idiota!

Come dimenticare la faccia di Hermione mentre pronuncia queste parole, con grande disappunto! E non solo, ricordate quando Harry, Ron e Hermione hanno parlato a Hagrid del cane a tre teste?

Hagrid: “Chi vi ha parlato di Fuffy?”

Ron: “Fuffy?”

Hermione: “Quel coso ha un nome?!

Concludiamo con una battuta che effettivamente compare anche nel libro, ma che riteniamo decisamente più divertente pronunciata com’è nel film: il Golden Trio è appena fuggito dal corridoio del terzo piano…

Ora, se a voi due non dispiace, io me ne vado a letto prima che a uno di voi venga un’altra brillante idea per farci uccidere. O peggio, espellere!

Una frase non solo che ci fa sorridere, ma che è letteralmente diventata iconica!

hermione o peggio, espellere

Il Prigioniero di Azkaban

Ammettiamolo: quando pensiamo a questo film, a tutti vengono in mente un sacco di scene splendide, che lo rendono a diritto il film preferito di tantissime persone.

Ma una scena in particolare è rimasta nel cuore di tutti, e sapete benissimo di cosa sto parlando: quel sublime cazzotto sul naso rifilato da Hermione Granger a Draco Malfoy! Con tanto di “Mi sono sfogata“, a commentare il tutto.

E come non essere d’accordo con Ron, quando le risponde: “Non grande, magnifica!“? Vi lasciamo qui sotto la scena, che merita di essere rivista il più spesso possibile.


Il Calice di Fuoco

Il quarto è in generale un capitolo divertente: i ragazzi crescono, hanno a che fare con le prime cotte, non sono più dei bambini, e inoltre i gemelli Weasley cominciano a essere a loro volta protagonisti (e tutti sanno quanto Fred e George siano esilaranti). Come dicevamo, anche Hermione Granger ha la sua ironia, che ormai la caratterizza.

Nel libro

“Hermione, Neville ha ragione… tu sei una ragazza…”

Però, sei un fulmine” ribatté lei, acida.

Capitolo 22: La prova inaspettata

E come non iniziare dalla battuta più sarcastica del quarto libro? Anche se dobbiamo ammettere che il “Però, che occhio…” del film è altrettanto divertente.

Non dimentichiamoci che nel libro Hermione sfodera anche una certa dose di malizia, soprattutto quando si tratta di fronteggiare Draco Malfoy.

Harry e Ron si voltarono insieme di scatto, ma Hermione salutò qualcuno alle spalle di Malfoy e disse ad alta voce: “Buonasera, professor Moody!”

Malfoy impallidì e fece un balzo all’indietro, guardandosi intorno terrorizzato, ma Moody era ancora al tavolo degli insegnanti a finire lo stufato.

Sei un furetto nervosetto, eh, Malfoy?” disse Hermione sprezzante, e lei, Harry e Ron salirono la scalinata di marmo ridendo di cuore.

Capitolo 23: Il Ballo del Ceppo

You go, girl! E non scordiamoci che questa meravigliosa impertinenza l’ha sfoggiata anche con Ron, dopo la seconda prova del Torneo Tremaghi.

“Potevo uccidere tutti quegli stupidi tritoni quando volevo”.

E come, russandogli addosso?” disse Hermione pungente.

Capitolo 27: Il ritorno di Felpato

hermione però, che occhio

Nel film

Una scena piuttosto divertente nel film è quella che vede Hermione recapitare a Harry un messaggio da parte di Ron, attraverso un complicato passaparola. E quando Harry cerca di sfruttarla per passare la risposta a Ron, abbiamo un’altra citazione iconica:

Non sono il tuo gufo!

Ma nel film Hermione ci ha fatti sorridere anche in un’altra occasione, quando si ritrova a parlare di Viktor Krum insieme a Harry.

Noi non parliamo mai del torneo. Anzi, non parliamo affatto… Lui è più un tipo più fisico… Voglio dire che non è particolarmente loquace. Per lo più mi guarda studiare… Un po’ irritante in effetti.

Inutile dire che la reazione divertita di Harry è anche la nostra!

hermione non sono il tuo gufo

L’Ordine della Fenice

Più cresce, più la riflessiva Hermione Granger rivela la sua lingua tagliente: e mai come nel quinto capitolo della saga ce lo fa vedere.

E quella vacca totale di Pansy Parkinson” aggiunse Hermione con rabbia. “Come ha fatto a diventare prefetto, se è più tonta di un troll che ha preso una botta in testa…”

Capitolo 10: Luna Lovegood

Lo ammetto: potrò leggere le parole “quella vacca totale” cento volte, e cento volte piangerò dal ridere. E non si risparmia nemmeno con Ron.

“Solo perché tu possiedi la varietà di emozioni di un cucchiaino non significa che siamo tutti così” commentò acida Hermione, riprendendo la piuma.

Capitolo 21: L’occhio del serpente

Forse addirittura meglio della battuta italiana del film: “Solo perché tu hai la sfera emotiva di un bradipo!”.

hermione sfera emotiva di un bradipo

E non dimentichiamoci la sua solita ironia, la cui vittima risulta sempre il povero Ronald.

“A proposito, a chi lo scrivi quel romanzo?” chiese Ron a Hermione, cercando di leggere il pezzo di pergamena che ormai toccava terra. Hermione lo sollevò per impedirgli di vedere.

“A Viktor”.

Krum?”

Quanti altri Viktor conosciamo?

Capitolo 21: L’occhio del serpente

Dobbiamo concludere con una carrellata dei meravigliosi insulti che Hermione riserva a Dolores Umbridge, e tenetevi forte, perché sono veramente splendidi! Passiamo da un poetico “quella stupida vecchia tronfia avida…” a un incantevole “brutta perversa subdola…”, passando per un grazioso “vecchia megera, arpia maligna” e infine a un favoloso “quella specie di gargoyle ripugnante, ignobile e bugiarda“. Oh, cara Hermione, hai dato il meglio di te!

Nel film de L’Ordine della Fenice, dei meravigliosi insulti appena citati abbiamo solo un assaggio, comunque soddisfacente.

Laida, malvagia, vecchia gargoyle! Noi non stiamo imparando a difenderci! Non stiamo imparando come superare i G.U.F.O.! Si sta impadronendo di tutta la scuola!

hermione insulti umbridge

Il Principe Mezzosangue e I Doni della Morte

Sarà che negli ultimi capitoli della saga le cose si fanno davvero serie, ma nei libri non troviamo tante battute di spirito, soprattutto da parte di Hermione. D’altro canto, soprattutto il sesto film ci regala qualche momento davvero divertente.

La vuoi smettere di mangiare?! Il tuo migliore amico è disperso!

Esclama Hermione, addirittura colpendo Ron con un libro: una scena veramente fantastica. Per non dimenticare un’altra citazione a dir poco iconica, a proposito di uno spiacevole scambio di effusioni fra Ron e Lavanda Brown.

Scusami, devo andare a vomitare.

E sempre a Lavanda Hermione riserva le frecciate più divertenti: anche di questo momento vi lasciamo qui sotto l’intera scena. Fra tutti, non so chi faccia più ridere.

Lavanda: “Non farmi ridere, non vi parlate da settimane! Bello che tu voglia fare pace con lui ora che è un tratto interessante!”

Hermione: “È stato avvelenato, asina giuliva!

Facendo un salto al settimo e ultimo capitolo della saga, di certo il momento più divertente che vede protagonista Hermione è quando si trova di fronte a Ron, dopo che questi ha deciso di tornare dai suoi amici.

Tu… enorme… stronzo… Ronald… Weasley!

Sottolineava ogni parola con un colpo: Ron arretrò, riparandosi la testa.

Capitolo 19: La cerva d’argento

hermione e ron ne i doni della morte

Queste erano alcune delle battute più divertenti di Hermione. Voi ne avete in mente altre che non sono state citate qui? Ditecelo nei commenti!

Se poi ve la cavate con l’inglese, qui potete trovare le frasi più memorabili di Hermione Granger, che vi ricorderanno quanto è badass!

Commenti

Minerva

All posts
×