Categorie

Archivi

Meta

La Tana: tutti i segreti di casa Weasley

20 Giugno 2022 enri-ruto 5 min read
la tana tutti i segreti di casa weasley

La Tana: tutti i segreti di casa Weasley

20 Giugno 2022 Winky 5 min read

Tra le location del Mondo Magico un posto d’onore spetta sicuramente alla Tana. La casa della famiglia Weasley ci fa sognare dal momento in cui l’abbiamo vista in Harry Potter e la Camera dei Segreti. Si tratta della prima vera casa di maghi che incontriamo tra le pagine del libro e nelle scene dei film. Scopriamo tutti i suoi segreti!

Per i ragazzi Weasley è una casa umile, ma per Harry – e per noi – è fantastica! I piatti in cucina che si lavano da soli, l’orologio che segna dove si trovano tutti i membri della famiglia, persino gli gnomi nel giardino e il demone in soffitta appaiono straordinari agli occhi di un babbano o di chi è cresciuto con loro. Ma cosa sappiamo davvero della Tana? Quanti piani ha? Perché, ammettiamolo, ci chiediamo come faccia a stare in piedi. Ma qui la risposta è facile: per magia!

Cosa sappiamo della Tana?

Vista dall’esterno la Tana è una casa semplice e modesta, nonostante la sua incredibile altezza. La sua architettura sviluppata in alto più che in largo è un po’ difficile da capire per noi babbani abituati alle nostre solite e noiose case. Ma dove si trova la casa dei Weasley? Ci troviamo nella periferia di Ottery St Catchpole, un piccolo villaggio che sarebbe situato nel Devon.

Purtroppo questa località non esiste sulle cartine inglesi, ma dovremmo essere nel sud-ovest dell’Inghilterra. In questo villaggio babbano sulle verdi colline inglesi abitano anche altre famiglie magiche: i Diggory e i Lovegood per certo, probabilmente ce ne sono anche altre.

tana
La Tana dalle anticipazioni di Harry Potter e la Camera dei Segreti di MinaLima su Twitter

L’esterno della Tana

Sbadigliando e borbottando, i fratelli Weasley uscirono trascinando i piedi. Harry li seguì: il giardino era grande e corrispondeva esattamente alla sua idea di giardino. Ai Dursley non sarebbe piaciuto: era pieno di erbacce e aveva urgente bisogno di una sistemata, ma tutt’intorno al muro di cinta c’erano alberi nodosi, dalle aiuole spuntavano piante che Harry non aveva mai visto e c’era un grosso stagno verde pieno di ranocchie.

Harry Potter e la Camera dei Segreti, Capitolo 3

L’ingresso nella proprietà della famiglia Weasley è indicato da un cartello con la scritta “La Tana”, superato il quale si entra nel cortile che, oltre al giardino, ospita anche il garage del signor Weasley – quello dove si trovavano la Ford Anglia e altri manufatti babbani misteriosi – e un pollaio.

Sul retro c’è un vecchio bagno esterno usato come ripostiglio delle scope della famiglia e uno stagno pieno di rane. Il giardino, inoltre, è il posto preferito degli gnomi che lo invadono regolarmente. I Weasley degnomizzano spesso il prato stordendoli e gettandoli sopra la siepe, ma questi tornano sempre.

degnomizzazione
Immagine da Pottermore

Le feste in giardino

Questo grande spazio verde intorno alla Tana è sempre stato utilizzato per organizzare grandi riunioni di famiglia o feste, come quando l’intera famiglia, compresi Harry e Hermione, si preparava alla partenza per la finale della Coppa del Mondo di Quidditch nel 1994, o la festa per il diciassettesimo compleanno di Harry nel 1997 (che nel film non abbiamo visto). Anche per il matrimonio di Bill e Fleur viene usato il giardino, posto prima a una degnomizzazione acuta. Viene eretto qui un grande tendone bianco dentro il quale si svolgono la cerimonia e il ricevimento.

giardino tana
Immagine da Pottermore

La cucina

La cucina della Tana è il centro nevralgico della famiglia Weasley. Situata al pianterreno e con un ingresso direttamente sul giardino, la cucina contiene un grande tavolo di legno che ha spazio per tutti i componenti della famiglia più qualche ospite. Quando questi sono troppi viene aggiunto un tavolo o ci si sposta in giardino.

Un lato della stanza è occupato da un grande camino, connesso anche alla Metropolvere. Sulla sua parte superiore ci sono pile di libri di cucina e libri per la casa, come un utilissimo volume sulla degnomizzazione dei giardini.

cucina tana

Il soggiorno

Sempre al piano terra troviamo il soggiorno della Tana: una stanza accogliente, con divano, poltrone, diversi mobili d’arredo come credenze e scaffali e un altro caminetto. Ma il pezzo più prezioso del salone è l’orologio, quello che tutti invidiamo: al posto dell’ora esso segna il luogo in cui si trova ognuno dei componenti della famiglia (“casa,” “scuola,” “lavoro,” “viaggiare,” “perso,” “dentista,” “ospedale,” “prigione,” e “pericolo mortale”).

Con il ritorno di Voldemort le lancette di questo artefatto puntavano continuamente su “pericolo mortale” e Molly aveva preso l’abitudine di portarlo in giro per casa con lei, costantemente preoccupata per la sua famiglia.

soggiorno tana

Le camere da letto

Dopo aver visto cosa c’è al pianterreno saliamo sui numerosi piani della Tana, occupati per la maggiorparte dalle stanze da letto. La casa dispone di sei camere da letto: la camera padronale più una ciascuna per Bill, Percy, i gemelli, Ron, e Ginny. Questo ci solleva una domanda ovvia: Charlie?

Abbiamo capito che la Tana si sviluppa in altezza più che larghezza, infatti pare che ogni piano non ospiti più di due stanze se non una sola: Bill e Ginny dormono al primo piano, Percy, Fred e George al secondo, la camera dei Signori Weasley è al quarto e Ron dorme nella stanza più in alto, sotto la soffitta, al quinto piano. Un’altra domanda ci sorge: cosa c’è al terzo piano?

C’è qualcosa che non manca mai in una casa che non abbiamo ancora nominato: il bagno. Ecco, al terzo piano c’è un bagno, o forse due. Infatti è difficile credere che 9 persone – più ospiti – riescano a coordinarsi con un solo bagno, anche nel Mondo Magico!

stanza di Ron su Pottermore
Immagine da Pottermore

Perché Charlie non ha una camera da letto?

Per rispondere a questa domanda ho scorrazzato su internet in cerca di tante teorie e una molto interessante mi ha convinta più di altre. Notiamo bene: le camere dei figli Weasley salgono dal primo piano al quinto in ordine cronologico, tranne la stanza di Ginny, al primo piano come Bill. E se la sua stanza altro non fosse che la vecchia di Charlie?

L’ipotesi è abbastanza convincente se si pensa alla differenza di età tra i due fratelli: Charlie ha otto anni in più della sorella ed è quindi molto probabile che Ginny abbia preso la sua stanza quando lui è partito per Hogwarts (lei aveva 3 anni), per poi spostarsi verosimilmente in quella di Ron nei periodi di vacanza da scuola, per ereditarla infine quando lui è partito per la Romania e lei aveva 9/10 anni. E da allora, in quei rari periodi in cui Charlie torna, condivide la sua stanza con Bill.

piantina della tana
Piantina della Tana secondo BookRiot

La soffitta

Nella parte superiore della casa c’è la soffitta. Per entrare bisogna aprire una piccola porta nella parte superiore della stanza di Ron che lascia una scala che ne permette l’accesso. Si tratta di un luogo buio e ammuffito che ospita il Ghoul della famiglia Weasley. Questa creatura non è un fantasma, sebbene nella traduzione italiana sia stato inizialmente definito così.

Si tratta di un demone non fastidioso, nonostante spesso faccia rumore. La famiglia è abituata alla sua presenza e addirittura, in Harry Potter e i Doni della Morte, il Ghoul viene impiegato dai Weasley per far credere che sia Ron malato – e per questo non tornato a Hogwarts -. Leggete l’articolo che abbiamo dedicato ai Ghoul.

ghoul della Tana
Immagine da Fandom

La Tana è sicuramente uno degli edifici più curiosi del mondo di Harry Potter, e ha tantissimi segreti ancora da scorpire che non conosciamo. Per saperne di più potete leggere qui i quattro motivi per amare la Tana!

Fonte: The Harry Potter Lexicon

Commenti

×