Categorie

Archivi

Meta

Cosa può dire un patronus sul suo creatore?

26 Dicembre 2018 mati-stro 5 min read

Cosa può dire un patronus sul suo creatore?

26 Dicembre 2018 Greengrass 5 min read

Un patronus è formidabile per allontanare i dissenatori ma funziona anche bene per rivelarci segreti sulla persona che lo evoca.

Un Patronus è legato fortemente alla personalità del suo mago o della sua strega, nonostante non prenda sempre la forma dell’animale che si sarebbe aspettato. Ad esempio è poco probabile che prenda la forma dell’animale preferito del suo creatore ma è possibile che prenda la forma di una creatura che non hanno mai visto o sentito parlare.

Ma cosa vogliono dire? Va tutto ad interpretazioni. Per fortuna i babbani hanno praticato il simbolismo sugli animali per secoli e molti Patronus creati dai personaggi di Harry Potter hanno dei significati nei miti, nel folklore, nella religione o nella letteratura.

Diamo un occhiata ai patronus di cinque membri dell’esercito di Silente e vediamo cosa possiamo dedurre su questi personaggi…


Cervo (Harry Potter)

‘È vero’ la interruppe la ragazza con la lunga treccia, guardando Harry, ‘che sai evocare un patronus?’
Il gruppo fu percorso da un mormorio interessato.
‘Sì’ rispose Harry, un po’ sulla difensiva.
Harry Potter e l’Ordine della Fenice

L’abilità di Harry di produrre un Patronus corporale ha ispirato molti studenti a iscriversi al club senza nome di Difesa contro le Arti Oscure. Come il suo leader, anche il cervo è un simbolo.

Tradizionalmente visto come “Il Re della Foresta“, il cervo è il protettore degli altri animali. Harry aiuta i suoi compagni di scuola insegnandoli tutto quello che sa sulla magia difensiva e spesso si butta nel pericolo per salvare gli altri, come Gabrielle Delacour nel Lago Nero o Sirius Black al Dipartimento dei Misteri. Come ha detto Hermione, Harry ha la fissa di salvare gli altri.

Il cervo ha un altro significato simbolico. Dal momento che le sue corna cadono e ricrescono annualmente, è considerato un simbolo di rinascita e resurrezione. Abbastanza appropriato dal momento che Harry è il ragazzo che è sopravvissuto.

Anche i genitori di Harry avevano i Patronus a forma di cervo: un cervo per James e una cerva per Lily. Entrambi sono morti proteggendo chi amavano. Visto che il desiderio più grande di Harry era di riavere la sua famiglia, il suo Patronus li ha riavvicinati in modo simbolico.


Lontra (Hermione Granger)

Il talento di Hermione con la bacchetta era chiaro fin dalle primissime lezioni. Il suo Patronus, una lontra, è un animale intelligente e abile; alcune riescono persino a fare il giocoliere con delle piccole rocce. Le lontre sono apparse anche in moltissimi classici della letteratura inglese come Tarka la Lontra, Ring of Bright Water e Il Vento tra i Salici. Ha quindi senso che il patronus di Hermione si trovi in molti libri.

Ma la lontra riflette anche un aspetto di Hermione che non siamo abituati a vedere. Secondo il ricercatore di incantesimi del diciottesimo secolo, il professore Catullus Spangle, il patronus “rappresenta quello che è nascosto, non conosciuto ma necessario per la personalità“. Per affrontare qualcosa di cattivo come un dissenatore, una persona deve “attingere a risorse che lui o lei potrebbe non aver mai avuto bisogno e il patronus è il risveglio di questo segreto che giace dormiente fin quando è richiesto”.

Il lato spensierato di Hermione è spesso sotterrato dalla mole infinita di compiti e studio, ma ciò nonostante il suo patronus è un animale giocoso che scorrazza felice nei fiumi senza nessuna preoccupazione al mondo.

‘Però sono carini’ disse Hermione, guardando con affetto il suo Patronus, una scintillante lontra argentea che continuava a saltellarle attorno.
Harry Potter e l’Ordine della Fenice


Jack Russell Terrier (Ron Weasley)

‘Se vuoi uccidere Harry, dovrai uccidere anche noi!’ disse con fierezza, benché lo sforzo di reggersi in piedi lo rendesse sempre più pallido, e oscillando leggermente.
Harry Potter e il Prigioniero di Azkaban

I Terriers sono dei cani piccoli che sopravvalutano fortemente la loro taglia e forza. Completamente senza paura, abbaieranno  furiosamente a qualsiasi cosa che vedono come una minaccia, senza preoccuparsi delle chance che hanno contro di loro. Ron ha spesso mostrato questo tratto, proteggendo Harry da un criminale appena fuggito stando in piedi su una gamba rotta e difendendo l’onore di Hermione con una bacchetta rotta, cosa che si è conclusa con lui che ha vomitato lumache.

Testardi e ostinati come i Jack Russel possono essere, un patronus a forma di cane è il segno sicuro di un amico leale. Prendi Sirius Black per esempio, un personaggio con un forte lato canino. Sirius era estremamente leale verso i suoi amici, la sua causa e il suo figlioccio Harry, con il quale ha combattuto fino alla fine. Anche se Ron ha sbottato un paio di volte, è sempre ritornato indietro con ferocia. Senza dubbio il miglior amico dell’uomo.


Lepre (Luna Lovegood)

‘Oh… be’…» Luna scrollò le spalle. «Credo che mi trovino un po’ strana. Certi mi chiamano “Lunatica” Lovegood, sai’.
Harry Potter e l’Ordine della Fenice

La frase inglese ‘mad as a March hare’ (matto come la lepre marzolina) potrebbe descrivere bene Luna Lovegood, la quale ha un interessante rapporto con il suo patronus. La lepre è fortemente associata alla luna, infatti la ‘moon gazing hare’ (la lepre stregata dalla luna) è un simbolo degli antichi pagani. E come tutti noi italofoni sappiamo, il nome Luna, di origine latina, richiama proprio a quel satellite.

Nonostante alcuni Patronus rivelano una qualità nascosta o soppressa di chi li evoca, Luna non ha mai avuto problemi ad abbracciare le proprie emozioni. Il suo soprannome, “lunatica“, viene da una condizione che una volta si pensasse fosse causata dalla luna piena. Il suo patronus mostra che è fiera di se stessa, non importa quello che pensino gli altri.

Un altro personaggio il cui patronus assomiglia fortemente alla lepre era quello di Ninfadora Tonks, il cui patronus originale era un jackrabbit. Come Luna, anche Tonks era uno spirito libero che non dava importanza a quello che gli altri pensavo del suo comportamento, stile o colore dei capelli. Come tutti noi sappiamo, il suo patronus è cambiato (come a volte succede) una volta che si è innamorata di Lupin diventando un lupo.


Cinghiale (Ernie Macmillan)

Ma mentre Harry costeggiava le pareti, cercando Ron e Hermione al tavolo di Grifondoro Ernie Macmillan si alzò da quello di Tassorosso e urlò: ‘E se vogliamo restare a combattere?’
Harry Potter e i Doni della Morte

Ernie sarà anche stato un prefetto un po’ troppo pomposo a volte, si è comportato non proprio benissimo in tutta la faccenda dell’ “erede di serpeverde” e niente di quello che Harry gli ha detto gli ha fatto cambiare idea. Potresti dire che era un po’ cocciuto ma in fondo era un animo coraggioso, come ha dimostrato con la sua impazienza nell’unirsi alla battaglia di Hogwarts. È proprio durante quella battaglia, quando salva Harry, Ron e Hermione, che vediamo il suo patronus: un cinghiale. Il cinghiale rappresenta il guerriero in molte culture e quindi ci sembra giusto che Ernie abbia aiutato a prendere il comando ad Hogwarts

E tu, sei d’accordo con noi o hai delle teorie tutte tue?

(Articolo tradotto da Pottermore)

Commenti

Greengrass
Greengrass

All posts
×