Categorie

Archivi

Meta

6 volte in cui Sirius si è dimostrato un personaggio molto coraggioso

27 Aprile 2018 mari-gard 4 min read

6 volte in cui Sirius si è dimostrato un personaggio molto coraggioso

27 Aprile 2018 Luna 4 min read

Sirius Black sarà anche stato imprudente di tanto in tanto, ma almeno il suo senso ribelle e coraggioso si  è palesato per le giuste cause.

Abbiamo visto in diverse occasioni come la situazione sia stata frustrante, soprattutto perché Sirius è sempre stato un uomo dall’animo ribelle. Anche se non si è fatto scrupoli nell’incoraggiare Harry nelle sue avventure ad alto rischio, sicuramente non gli sarebbe dispiaciuto viverle anche lui.

Tuttavia, Sirius non è mai stato un anarchico per il puro piacere di esserlo: certo, uno studente di Hogwarts senza macchia come lui non si faceva problemi a farsi un giro nelle vesti da cagnone nero; ma come uomo adulto, Sirius ha incanalato quella sua tendenza a trasgredire nel fare del bene. Ecco perché secondo noi Sirius si è dimostrato uno dei personaggi più coraggiosi della saga.

Diventare un Animagus

Non solo è molto difficile trasformarsi in un animale di propria volontà, ma anche è un’attività non ammessa dalla legge magica. Non che questo importasse a Sirius: quando ha scoperto assieme agli altri Malandrini che Remus era un Lupo Mannaro, ha subito deciso che gli sarebbe stato accanto.

Che cos’è una piccola infrazione della legge se comparata al sostenere il tuo amico lupo? Quando si tratta di aiutare un amico, Sirius non si fa fermare da niente, inclusa la possibilità di essere accusato di attività illegali… O peggio: venire morso da un lupo mannaro. È stato un gesto coraggioso!


Scappare dalla sua folle famiglia ossessionata dalla purezza di sangue

Sirius ha avuto un’infanzia molto triste: il solo Grifondoro in una famiglia di Serpeverde. Odiato dalla madre per il suo essere la pecora nera della famiglia e cresciuto da gente Purosangue che non gli ha reso la vita facile.

Ma Sirius ha mantenuto una resistenza costante e invalicabile appendendo nella sua stanza stendardi di Grifondoro, facendo amicizia con un Lupo Mannaro e, infine, scappando di casa a 16 anni. Non erano solo atti di ribellione tipici degli adolescenti: erano frutto di una scelta. Sirius ha rifiutato il credo della sua famiglia, dimostrando ancora una volta di essere coraggioso.


La lealtà nei confronti dei suoi migliori amici

Che Sirius fosse un ragazzo spudorato lo abbiamo già capito. Infatti non sarà necessario nominare tutti gli episodi a Hogwarts nei quali si è aggiudicato il titolo di attaccabrighe numero 1 insieme a James. Anzi, talvolta sono stati persino crudeli.

Ma l’elemento che lo scagiona da tutte le accuse è la sua lealtà nei confronti degli altri malandrini, lealtà che si è rafforzata e confermata anche negli anni dopo la scuola. In qualità di Custode Segreto dei Potter, Sirius non avrebbe esitato a farsi uccidere pur di mantenere il luogo nascosto.

“ALLORA SARESTI DOVUTO MORIRE!… MORIRE, PIUTTOSTO DI TRADIRE I TUOI AMICI, COSÌ COME NOI AVREMMO FATTO PER TE!”

Tuttavia, Sirius ha creduto che i Potter fossero maggiormente al sicuro con Peter Minus come Custode Segreto. Era infatti convinto che Voldemort non sarebbe andato in cerca di lui, del “debole, privo di talento” Peter Minus.

Il fatto che Minus stesso avrebbe poi tradito i Potter è stato qualcosa di mai considerato da Sirius proprio perché per lui la lealtà a James e Lily era qualcosa di scontato.


Evadere da Azkaban

Gli anni ad Azkaban sono stati i peggiori della sua vita. Infatti è stato incarcerato ingiustamente, tormentato dalla morte dei suoi amici e con nient’altro a cui pensare. Sirius, inoltre, era l’unico a sapere che Minus era il responsabile della morte dei Potter.

Piuttosto di farsi sopraffare dalla rabbia, Sirius l’ha incanalata in gesti positivi. Capire che Minus era a Hogwarts tramite il giornale è stato l’elemento scatenante della sua fuga. E non solo: ha rintracciato Minus a Hogwarts in un periodo nel quale la scuola pullulava di Dissennatori che lo cercavano.


Supportare Harry durante il Torneo Tremaghi

Le visite di Sirius sotto le sembianze di Felpato dimostrano la sua indole spericolata. Avrebbe dovuto nascondersi, ma eccolo a Hogsmeade con Fierobecco a mangiare cosce di pollo prese dalle cucine della scuola.

Voleva vedere Harry per stargli vicino in una situazione pericolosa e importante: il Torneo Tremaghi. A suo tempo era abituato a stare con i suoi amici della scuola, invece adesso ha solo Harry: per lui, supportare il suo figlioccio è molto più importante della sua stessa sicurezza.

Risultato immagini per sirius black fire

Seguire Harry fino all’Ufficio Misteri

Non esiste gesto più coraggioso dell’ultimo atto di Sirius in protezione di Harry. Voldemort in persona ha sfruttato l’affetto di Harry per Sirius per adescarlo e attirarlo all’Ufficio Misteri. Questo è indicativo del grande rapporto che c’è tra padrino e figlioccio. Infatti appresa la situazione di pericolo in cui si era cacciato Harry, Sirius si è rifiutato di restare a Grimmauld Place e ha raggiunto subito gli altri membri dell’Ordine.

Entrare nel Ministero della Magia, quando per quello era ancora latitante è stata una mossa quantomeno azzardata, ma non presentarsi allo scontro non era ammissibile.

Potrà aver perso il duello con la cugina Bellatrix, ma il fatto che i suoi ultimi momenti siano stati spesi difendendo Harry rendono la sua morte veramente azzeccata per lui, un personaggio sicuramente coraggioso. Ci manchi.

Ti è piaciuto quest’articolo? Potrebbe interessarti anche: I 5 momenti più eroici: Harry Potter e la Pietra Filosofale

Commenti

Luna

Se metti buona volontà il mondo tutto ti darà. Però se tu non rischierai... Nulla mai rosicherai.

All posts
×