Categorie

Archivi

Meta

Tutte le peculiarità dei nuclei delle bacchette

17 Novembre 2020 davi-tarp 4 min read

Tutte le peculiarità dei nuclei delle bacchette

17 Novembre 2020 Sirius 4 min read

Noi potterhead ricordiamo perfettamente uno dei momenti più significativi e magici di tutta la saga: quando Harry si reca da Olivander per acquistare la sua bacchetta. I nuclei contenuti nelle bacchette magiche sono comunemente di tre tipi. In questo articolo vedremo le caratteristiche uniche di ciascuno di essi.

Il nucleo di una bacchetta è un materiale magico che viene inserito nel legno, per la sua lunghezza. I nuclei che Olivander utilizza per le sue bacchette provengono da creature magiche e sono i seguenti: piuma di fenice, corde di cuore di drago e crine di unicorno.

«Ogni bacchetta costruita da Olivander ha il nucleo fatto di una potente sostanza magica, Mr Potter. Usiamo peli di unicorno, penne della coda della fenice e corde del cuore di draghi.»

Da Harry Potter e la Pietra Filosofale – Capitolo 5

Perché il nucleo è così importante?

Possiamo tranquillamente affermare che tra tutte le caratteristiche che possiede una bacchetta il tipo di nucleo è quella più influente. Esso, infatti, ne delinea pesantemente il temperamento. Quando due bacchette condividono il medesimo nucleo (ottenuto dalla stessa creatura) sono dette “gemelle”. Esse sono molto potenti se utilizzate in sinergia e portano a effetti imprevedibili se usate l’una contro l’altra. Uno di questi è il Prior Incantatio, che abbiamo approfondito in questo articolo.

Harry entra in sinergia con la sua bacchetta

Il padre di Garrick Olivander, Gervaise, non utilizzò mai questi tre nuclei. Infatti, ai suoi tempi erano i clienti stessi a portare una sostanza o un materiale magico da utilizzare come nucleo delle proprie bacchette. Garrick, rendendosi conto degli effetti avversi e della scarsa qualità di alcuni nuclei proposti, decise di fare di testa sua. Studiò per molto tempo vari materiali magici e, quando ereditò il negozio dal padre, decise che avrebbe venduto solo tre tipi di nucleo: quelli che abbiamo citato nell’introduzione.


Crine di unicorno

Il crine di unicorno, solitamente ottenuto dalla coda di esso, caratterizza le bacchette affidabili, consistenti e raramente soggette a fluttuazioni (imprecisioni) e inceppamenti. Sono anche molto fedeli al loro possessore. Come è noto, non si prestano facilmente alle Arti Oscure e anche per questo sono considerate tra le più deboli. Il crine potrebbe deteriorarsi in caso la bacchetta venisse maneggiata in modo scorretto, fino a richiederne la sostituzione.

Crini di unicorno, realizzati da mle-anne (Deviantart)

Bacchette con questo nucleo sono appartenute/appartengono a: Ron Weasley (la prima e la seconda), Draco Malfoy, Neville Paciock (la seconda), Remus Lupin e Cedric Diggory.


Corde di cuore di drago

Non si sa esattamente se le corde provengano dal cuore della stessa specie di drago e non è nemmeno noto quale specie essa sia. Senza dubbio, però, questo tipo di nucleo è tipico delle bacchette più potenti, in grado di eseguire vistosi e spettacolari incantesimi. Tendenzialmente, esse favoriscono l’apprendimento delle arti magiche e sono facilmente impiegabili nelle Arti Oscure. Hanno un legame molto forte con il loro possessore.

Corde di cuore di drago, realizzate da mle-anne (Deviantart)
Corde di cuore di drago, realizzate da mle-anne (Deviantart)

Bacchette con questo nucleo sono appartenute/appartengono a: Hermione Granger, Minerva McGranitt, Bellatrix Lestrange, Dolores Umbridge, Viktor Krum e Garrick Olivander.


Piuma di fenice

Meravigliosamente potenti, le piume di fenice sono un tipo nucleo molto raro. Le bacchette realizzate con esse sono capaci di magie fuori dal comune, ma impiegano molto più tempo rispetto ai due nuclei visti in precedenza per sprigionare il loro potenziale. Una caratteristica spesso disprezzata da maghi e streghe è che le bacchette con questo nucleo sembrano eseguire incantesimi spontaneamente, indice del loro forte spirito di iniziativa.

Come viene puntualizzato da Olivander: “è la bacchetta a scegliere il mago”, e potremmo definire la piuma di fenice un nucleo parecchio schizzinoso. Questo perché le bacchette in nucleo di piuma di fenice, oltre che essere molto difficili da “domare”, prestano la loro fiducia solo a coloro che sembrano essere distaccati dal mondo e indipendenti, proprio come le fenici da cui provengono.

Immagine illustrativa di una fenice

Fanny, la fenice di Albus Silente, è una delle tante fenici (l’unica nota) dalla quale Olivander ha ricavato le piume. In particolare, Fanny ha “donato” solamente due piume: una si trova nella bacchetta di Harry Potter e l’altra in quella di Tom Riddle, gemelle, come scritto in precedenza.


Altri nuclei

Oltre ai tre che vi abbiamo presentato, esistono altri nuclei altrettanto potenti e particolari. Il corallo, le cui proprietà sono sconosciute, è presente nella bacchetta di Gregorovitch, fabbricante di bacchette. La bacchetta di Salazar Serpeverde ha come nucleo un frammento di dente di basilisco, che la rende formidabilmente affine alle Arti Oscure.

Un dente di basilisco
Dente di basilisco

In conclusione menzioniamo il crine di Thestral, unico nel suo genere in quanto destinato a maghi e streghe che non temono in alcun modo la morte, nella maniera più assoluta. Si conosce solamente una bacchetta con questo nucleo: la Bacchetta di Sambuco. Essa fu donata ad Antioch Peverell dalla Morte in persona, dopo che quest’ultima fu ingannata da lui e dai suoi due fratelli.


Speriamo di avervi tolto qualche curiosità riguardo i nuclei delle bacchette, così colmi di magia e unici nel loro genere. Lasciate un commento e fateci sapere qual è il nucleo della vostra bacchetta!

Fonti:
Fandom
Wizarding World

Commenti

Sirius
Sirius

Studente di informatica, eclettico, Grifondoro

All posts
×