Categorie

Archivi

Meta

Scuola cattolica vieta i libri di Harry Potter

4 Settembre 2019 anna-brus 2 min read

Scuola cattolica vieta i libri di Harry Potter

4 Settembre 2019 Hermione 2 min read

Come si può privare un uomo del diritto alla lettura con la censura? Pennac sarebbe fortemente contrario a quanto avvenuto in una scuola del Tennessee. La St.Edward School di Nashville ha infatti deciso di rimuovere tutti i volumi della saga dalla sua biblioteca.

Altro che strillettera. I genitori degli studenti si sono visti recapitare una ‘strana’ comunicazione via email: i libri di Harry Potter sono stati banditi dall’istituto. E il motivo della censura è ancora più strano della comunicazione stessa: “Quegli incantesimi sono veri”, e “potrebbero far comparire presenze maligne”.

I protagonisti e le ragioni della censura

Il giornale locale ‘The Tennesseean’ riferisce che il pastore della scuola cattolica Dan Reehil ha consultato ‘diversi’ esorcisti. Essi hanno suggerito la rimozione dei libri.

“I sortilegi e gli incantesimi utilizzati nei volumi sono veri. Quando vengono letti da un essere umano rischiano di evocare spiriti maligni alla presenza della persona che li legge”.

Rebecca Hammel, sovrintendente delle scuole della diocesi cattolica di Nashville, ha detto al Tennessean che Reehil ha “l’autorità canonica di prendere tali decisioni per la sua scuola parrocchiale”. Ha inoltre aggiunto:

“È nella sua autorità agire in quel modo, se i genitori considereranno queste storie appropriate, speriamo che guidino i loro figli nella comprensione del contenuto attraverso la prospettiva della nostra fede”.

Inoltre secondo il giornale, i libri erano sugli scaffali fino alla fine del precedente anno scolastico. Ora la scuola ha appena aperto una nuova biblioteca senza i libri. Dicono non sia stata operata alcuna censura, ma semplicemente si sia salvaguardata la necessità di avere “materiale adatto all’età dei bambini presenti nelle classi.”


Non è la prima volta

Non si tratta certo della prima volta che un esponente di un ordine religioso prende provvedimenti contro le opere della Rowling. Nel 1999, ‘Harry Potter e la pietra filosofale’ è stato il libro più contestato negli Stati Uniti. Inoltre la serie è arrivata al top dell’elenco dell’American Library Association dei libri più contestati del 2000-2009.

“I libri glorificano la magia e l’occulto, confondendo i bambini e spingendoli a tentare di emulare gli incantesimi e le maledizioni che leggono” [critici dell’ALA]

Solo qualche mese fa, in Polonia, un gruppo di preti aveva dato alle fiamme i libri di Harry Potter, colpevoli di incitare alla stregoneria. La stessa cosa era successa in Messico, nel 2001.

Per certi versi, la censura è ancora più grave del rogo, soprattutto se si pensa che è stata indetta in una scuola. È spiacevole pensare gli studenti di questa scuola possano venire criticati o addirittura criticati dai loro insegnanti per aver letto una delle saghe fantasy più belle, più appassionanti e più istruttive di sempre.

Speriamo che pochi studenti e genitori (o nessuno addirittura) prendano sul serio il divieto, continuando liberamente a immergersi nella lettura delle avventure di Harry, Ron e Hermione senza preoccuparsi troppo.

Rogo in Polonia

Nella saga di ogni incantesimo ha una determinata formula, che va pronunciata impugnando o agitando la bacchetta magica, speriamo che la magia più bella che possiamo compiere sia quella di non avere pregiudizi.

Commenti

Hermione
Hermione

Ingegnere civile, lettrice accanita, potterhead per passione. 〰️ “Sono le nostre scelte che ci mostrano chi siamo veramente molto più delle nostre capacità”

All posts
×