Categorie

Archivi

Meta

Da strega a regina: la storia di Helena Bonham Carter

13 Luglio 2020 chia-digr 5 min read

Da strega a regina: la storia di Helena Bonham Carter

13 Luglio 2020 Nox 5 min read

Fra i tanti attori adulti che recitano nella saga, alcuni ci sono rimasti sicuramente più nel cuore. Da Maggie Smith ad Alan Rickman, da Richard Harris a Gary Oldman. Bene, oggi andremo a vedere la storia di una delle attrici che più ci ha segnato con la sua spettacolare recitazione: Helena Bonham Carter.

L’infanzia

Helena nacque a Londra il 26 maggio del 1966 da Raymond Bonham Carter e da Elena Propper de Callejón. Dopo un’infanzia non poco tormentata, a causa della salute dei genitori, a 13 anni vinse un concorso di poesia, e usò i soldi del premio per mettere la sua foto in un catalogo di casting. Successivamente assunse un agente che l’aiutasse per i provini.


L’esordio e i primi successi

L’esordio sul palcoscenico fu nella sua scuola di Westminster, a 16 anni, nel ruolo di Giulietta. Finita la scuola, provò a entrare a Cambrige ma fu rifiutata, non per i voti- che erano eccellenti- ma perchè l’Università pensò che Helena potesse lasciare gli studi per dedicarsi alla recitazione. Questo per lei fu un punto di svolta: con questo rifiuto decise di dedicarsi totalmente alla recitazione.

Il primo film in cui recitò e fu anche protagonista fu Lady Jane nel 1986. La sua carriera iniziò a decollare con il film Camera con Vista in cui poté confrontarsi con attrici di un certo calibro come Maggie Smith (se vuoi leggere la storia di Maggie, leggi anche questo articolo!)

Negli anni successivi ha vari ruoli sia in UK che in USA.


Helena e il grande successo

Negli anni novanta Helena iniziò la scalata verso il successo prendendo parte a film di particolare rilievo: Frankenstein, La dea dell’amore (di Woody Allen), La dodicesima notte e, apice della sua carriera, Le ali dell’amore del 1997 per cui ottenne la nomination all’Oscar.

helena
Helena Bonham Carter in Le ali dell’Amore

Per quanto riguarda la sua vita privata, in questi anni si legò a Kenneth Branagh conosciuto sul set di Frankstein. Per chi non lo conoscesse, Kenneth Branagh è l’interprete di Gilderoy Allock in Harry Potter, che, tra l’altro, in quel periodo era sposato con Emma Thompson, (esatto, la carissima Sibilla Cooman); questo fu motivo di varie discussioni sul rapporto fra le due attrici ma la Thompson stroncò ogni maldicenza dicendo “Non puoi aggrapparti a niente del genere. È inutile. Non ho l’energia per questo. Helena e io abbiamo fatto la nostra pace anni e anni fa. È una donna meravigliosa.

Dopo l’interpretazione magistrale in Fight Club come Marla Singer, nel 2001 recitò ne Il pianeta delle scimmie di Tim Burton. Sempre con Burton prenderà parte a Big Fish – Le storie di una vita incredibile, La fabbrica di cioccolato Sweeney Todd – Il diabolico barbiere di Fleet Street, in cui sarà affiancata da Johnny Depp e Alan Rickman – che nella saga di Harry Potter interpreta Severus Piton.

Helena Bonham Carter e Johnny Depp in Sweeney Todd – Il diabolico barbiere di Fleet Street

Durante le riprese de Il Pianeta delle scimmie, Helena conobbe Tim Burton. I due hanno avuto una relazione fino al 2014 quando si sono lasciati rimanendo però in buonissimi rapporti. La coppia ha avuto due figli – Billy Ray e Nell- e, in entrambi i casi, il padrino dei bambini è stato l’attore Johnny Depp.


Bellatrix Lastrange

Dopo il grande successo ottenuto con le pellicole precedenti, Helena venne presa nel cast di Harry Potter nel ruolo di Bellatrix Lestrange. I film della saga in cui la Carter è stata presente sono stati Harry Potter e l’Ordine della Fenice, Harry Potter e il principe mezzosangue, Harry Potter e i Doni della Morte – Parte 1 e Harry Potter e i Doni della Morte – Parte 2.

Helena Bonham Carter in Harry Potter

Per me è un vero onore farne parte. Sai, sono un po’ come una bambina e mi piace tutta la questione del fingere… ovviamente recitare è fingere ma fingere di essere una strega ha una grande attrattiva per me. Normalmente quando giri un film finisci tutto in quei tre mesi e poi non rivedi più quelle persone e qua mi piace il continuare a vedere queste persone anno dopo anno.”

Intervista a Helena Bonham Carter, Principe Mezzosangue.

Nel cast di Harry Potter, come detto in precedenza, ritrova molti ex colleghi e conoscenti fra cui appunto Maggie Smith, Alan Rickman ed Emma Thompson.


I riconoscimenti

Nel 2009 la rivista The Times inserì la Carter al primo posto tra le più grandi attrici britanniche di tutti i tempi (tra le quali c’è anche la sua collega Maggie Smith). Negli anni successivi la sua fama crebbe e partecipò a vari film, tra cui, di particolare rilievo Alice in Wonderland (se ti va di approfondire il suo ruolo da fata madrina in contrapposizione a Bellatrix, leggi quest’articolo!) e Il discorso del re (girato negli “attimi liberi” fra una ripresa di Harry Potter e l’altra). Quest’ultima interpretazione le valse numerose critiche positive, il premio BAFTA alla migliore attrice non protagonista e la nomination all’Oscar alla migliore attrice non protagonista.


Negli ultimi anni

Negli ultimi anni la vediamo impegnata in film come Cenerentola, Suffragette (al fianco di Meryl Streep),  Alice attraverso lo specchio, Ocean’s 8, e nel 2018, entra nel cast della serie The Crown nel ruolo della principessa Margaret, affiancata dalle ex colleghe Maggie Smith e Imelda Staunton (rispettivamente Minerva McGranitt e Dolores Umbridge in Harry Potter).

helena
Helena Bonham Carter in The Crown

La recitazione secondo Helena

Helena Bonham Carter ha sempre detto che ama recitare perchè le piace fingere, travestirsi e non sembrare lei: voglio sentirmi cose se fuggissi da me stessa“. Per Helena recitare vuol dire anche catarsi, infatti, per alcuni ruoli ha trovato terapeutico il potersi arrabbiare e incollerire per interpretare il suo personaggio, un esempio è per la Regina Rossa in Alice in Wonderland. Proprio perchè tutti i primi ruoli erano in film ambientati nel passato e quindi i costumi erano una grande componente della pellicola, Helena si guadagnò per un po’ di tempo l’appellativo di “Regina dei Corsetti”.

Un tratto fondamentale della Carter, legato ai personaggi stravaganti e per nulla convenzionali che ha interpretato, è senz’altro il look stravagante. Secondo lei, infatti, “i vestiti sono un po’ magici perchè hanno il poter di trasformarti, non necessariamente totalmente all’esterno ma esprimere qualcosa dall’interno.


Ci sarebbe davvero ancora molto altro da dire su questa splendida attrice ma sarebbe davvero impossibile riportare fedelmente quanto Helena Bonham Carter abbia donato al mondo del cinema.

Commenti

×