Categorie

Archivi

Meta

Enigmi di Harry Potter risolti da Hermione che ci hanno fatti uscire matti

2 Ottobre 2018 vale-long 5 min read
Hermione 1-7

Enigmi di Harry Potter risolti da Hermione che ci hanno fatti uscire matti

2 Ottobre 2018 Caskett 5 min read

Tutti amavamo cercare di risolvere gli enigmi dei libri di Harry Potter, ma, diamine, Hermione ci riusciva sempre prima!

Se fossimo stati a Hogwarts insieme a Harry, ci piace pensare che saremmo stati i suoi migliori amici e avremmo avuto un qualche ruolo nelle sue tante e svariate avventure nel periodo a Scuola. Certamente siamo tutti capaci di fare una o due battute sfacciate. Ma, soprattutto, avremmo avuto la possibilità di confrontarci con l’incredibile intelligenza di Hermione e le sue straordinarie abilità di problem-solving, che sono state la chiave della sopravvivenza di Harry in tantissime occasioni. Mentre Harry spesso si limitava ad esserle riconoscente per il suo aiuto, noi ci mangiavamo i gomiti per non essere riusciti prima di lei a svelare i vari enigmi.

Non vi fa rabbia quando un personaggio inventato svela un mistero prima di voi?

  • L’INDOVINELLO DELLE POZIONI DI PITON

Enigmi Pietra Filosofale

Hermione ci ha fatto subito rendere conto di quanto sia in gamba di fronte al pericolo e di quanto fosse brava a risolvere enigmi. Quando lei, Ron e Harry entrarono nel corridoio del terzo piano nel tentativo di impedire a Quirrell di rubare la Pietra Filosofale, riuscì prontamente a salvare Harry e Ron dal Tranello del Diavolo con un incantesimo ben piazzato.

Ma ancor di più dimostrò la sua bravura quando lei e Harry si trovarono a dover affrontare l’indovinello di Piton. Di fronte a sette bottigliette contenenti una quantità di pozioni, incluso veleno, ebbe una reazione che stupì Harry: sorrise e disse “Ci sono tanti grandi maghi che non hanno un briciolo di logica, loro sì che resterebbero bloccati qui in eterno!”. Infatti, le ci vollero pochi minuti per capire quali fossero le due che li avrebbero aiutati. Questa fu una delle nostre prime volte come testimoni dell’abilità di Hermione di pensare lucidamente e in fretta sotto pressione. Inutile a dirlo, noi avremmo sicuramente preso la pozione sbagliata e saremmo morti.


  • IL MISTERO DEL BASILISCO

Enigmi Camera Segreti

Come noi con un cruciverba difficile in un pomeriggio di domenica, Hermione non ha mai gettato la spugna di fronte agli enigmi – ed è riuscita a risolvere il mistero del Basilisco solo al suo secondo anno.

Quando Hermione si rese conto per la prima volta che la bestia si aggirava per Hogwarts attraverso le tubazioni, Harry e Ron avevano esattamente gli stessi indizi: sapevano che Harry era rettilofono; avevano scoperto che Hagrid era stato accusato di aver aperto la Camera dei Segreti; sapevano che era successo perché Hagrid stava allevando un enorme mostro peloso. Ancora, quando Harry sentì nuovamente le parole sibilate del Basilisco, né lui né Ron riuscirono a mettere insieme i pezzi – e pensare che Harry avrebbe potuto, visto che era l’unico in grado di parlare con i serpenti -; per di più, c’è il fatto che il rumore veniva dalle pareti. Hermione riuscì ad intuirlo, anche se rimase pietrificata mentre andava a riferirlo a Harry e Ron. Grazie al Cielo, aveva l’abitudine di scrivere degli appunti!


  • LUPIN ERA UN LUPO MANNARO

Enigmi Lupin

Ad essere onesti, Piton aveva deliberatamente sparso indizi per gli studenti di Hogwarts, sperando che l’inaspettato compito sui lupi mannari li portasse a scoprire che il loro insegnante di Difesa Contro le Arti Oscure ne era uno. Come volevasi dimostrare, Hermione fu l’unica della classe a ricevere il messaggio.

A pensarci bene, era ovvio – le assenze regolari, la sua paura della Luna dimostrata dal suo Molliccio. Ma, di nuovo, Hermione fu l’unica a capire che la ”sfera argentea” fosse, di fatto, la Luna. Harry suppose che fosse una palla di cristallo; cosa che mise solo vagamente in discussione. Hermione, d’altro canto, si interrogava scrupolosamente su tutto, motivo per il quale, probabilmente, arrivava alle risposte degli enigmi prima di chiunque altro.


  • LO STATO DI ANIMAGUS DI RITA SKEETER

Enigmi Animagus

A proposito delle imprese di Hermione, fu anche l’unica (apparentemente) a controllare la lista del Ministero degli Animagus registrati come parte di un qualche compito assegnato dalla Professoressa McGonagall. Harry potrà anche essersi meravigliato di tutto questo impegno, ma senza quella ricerca è possibile che Hermione non sarebbe stata in grado di risolvere un altro tra gli enigmi che ronzava loro intorno durante il quarto anno: Rita Skeeter.

Ancora una volta, la scoperta da parte di Hermione del segreto di Rita avvenne in seguito a parecchi mesi di osservazione. Sbalordita dalla pubblicazione di conversazioni che era all’apparenza impossibile avesse potuto origliare, fu il superficiale commento di Harry su cimici magiche che portò Hermione ad identificare Rita come un Animagus non registrato. Uno scarabeo, per l’esattezza. Letteralmente una cimice magica!


  • L’EREDITA’ DEL PRINCIPE MEZZOSANGUE

Enigmi Principe

Harry potrà anche aver scartato l’ipotesi di Hermione che il Principe Mezzosangue fosse una donna e/o potesse avere Prince come cognome, ma, anche se non aveva completamente ragione, Harry avrebbe dovuto sapere che non è mai saggio ignorare una sua idea. Eppure, quando gli mostrò un trafiletto su una certa Eileen Prince, le rise in faccia alla supposizione che lei potesse essere il Principe Mezzosangue.

Ma come sappiamo, Eileen era la madre di Piton – una strega che aveva sposato un Babbano. Da qui, il nome che Piton scelse per sé: il Principe Mezzosangue. Così, come dice lei stessa, Hermione aveva “quasi” ragione! Praticamente imbattibile a risolvere enigmi!


  • PERCHE’ SILENTE LASCIO’ A HARRY LA SPADA DI GRIFONDORO

Enigmi Eredità

All’inizio, le cose che lasciò Silente furono dei veri enigmi esse stesse. A che cosa mai potevano servire un Deluminatore, un Boccino d’oro ed un libro di Fiabe del mondo magico nella ricerca degli Horcrux? La Spada di Grifondoro era ancora più enigmatica, visto che Harry non poteva fisicamente averla.

Allo stesso tempo, Hermione si era preparata per andare alla ricerca degli Horcrux mettendo in borsetta un gran numero di libri. Studiandoli, disse a Ron e Harry che l’unico modo per distruggere un Horcrux era utilizzare un qualcosa di “talmente distruttivo che l’Horcrux non avrebbe potuto ripararsi da solo”. Qualcosa come il veleno di Basilisco.

Di nuovo, Hermione immagazzinò queste informazioni e nel momento in cui sentì che la spada nell’ufficio di Piton era un falso, lei e Harry capirono che c’era qualcosa sotto. Quando Phineas Nigellus disse loro che Silente aveva usato la Spada per distruggere l’Anello, lo seppero con certezza:

“Harry, quella Spada è impregnata di veleno di Basilisco!” (Harry Potter e i Doni della Morte).

Per concludere, ci saranno sicuramente cose più importante di libri e astuzia, ma se c’è una cosa che Hermione ci ha insegnato è a non sottovalutare nessuno dei due!

Commenti

Caskett
Caskett

All posts
×