Categorie

Archivi

Meta

Stare bene con se stessi: Hermione al Ballo del Ceppo

17 Ottobre 2018 mari-gard 3 min read

Stare bene con se stessi: Hermione al Ballo del Ceppo

17 Ottobre 2018 Luna 3 min read

Nonostante sia considerata una terribile so-tutto-io, Hermione ci ha insegnato molto su cosa vuol dire prendersi cura di sé rimanendo sempre noi stessi.

Hermione Granger, cresciuta con le fiabe dei Babbani, non avrebbe mai immaginato di andare al Ballo del Ceppo con Viktor Krum, che forse si sarebbe rivelato un fidanzato ideale. Ed è proprio questo momento che vogliamo analizzare, in cerca di un significato più profondo che forse spesso non viene visto.

La trasformazione

Irriconoscibile agli occhi dei suoi più cari amici e lasciando ammutolite le altre ragazze, Hermione Granger era piena di gioia non solo per la situazione da favola, ma anche perché avrebbe trascorso la serata con qualcuno che la trovava davvero interessante molto prima della pozione per i capelli e dell’abito elegante.

A Hogwarts Hermione è conosciuta per i suoi capelli, i suoi denti “piuttosto grandi”, i libri appesi sopra la schiena, il suo entusiasmo, la brillantezza senza compromessi che ispira qualsiasi cosa, dall’ammirazione al risentimento. Al ballo ha infranto le “sue” regole, come succederà altre volte.

hermione al ballo del ceppo

Le reazioni al Ballo

Per i suoi amici, l’idea che Hermione Granger possa essere qualsiasi altra cosa è ridicola, ed è per questo che è così palese quando si accorgono che si sbagliano.

Per Ron l’idea che chiunque nel castello, oltre a lui, possa trovare Hermione bella e interessante è così ridicola da farsi in quattro per trovare qualsiasi altra ragione per cui Krum le abbia chiesto di poterla accompagnare. In questi momenti è essenziale riuscire ad amarsi e recuperare tutta l’autostima che abbiamo.

hermione e krum

Il resto del castello (e, in effetti, tutta la Gran Bretagna, grazie a Rita Skeeter), trascorre intere settimane credendo che Hermione abbia usato un filtro d’amore, oppure che stesse usando Krum per arrivare a Harry, o se le piacesse usare l’intelletto per manipolare uomini potenti. Ogni spiegazione sembra migliore rispetto all’ammettere a se stessi di aver sbagliato su Hermione Granger.


Mostrare un nuovo lato di sé

Hermione scelse di rivelare un lato di se stessa che nessuno aveva mai visto, prendendo possesso della sua identità. Hermione sembrava essere più sorpresa di chiunque altro che Viktor Krum le avesse chiesto di ballare, e ancora più sorpresa di sapere che aveva dovuto raccogliere tutto il coraggio possibile per farlo.

Forse anche lei credeva quello che tutti gli altri pensavano di lei: che era molte cose diverse, ma “bella” non era un aggettivo adatto a descriverla.

hermione all'ES

Che abbia avuto il tempo di smantellare quella nozione è ciò che rende questo momento così significativo. Ed è solo uno dei suoi momenti migliori!

Può essere così facile interiorizzare le aspettative e le critiche degli altri e credere che non si possa mai cambiare. Hermione ci mostra che mostrare il nostro lato migliore può portare fiducia, energia e gioia.


Stare bene per se stessi

Un altro fatto importante è che Hermione ha progettato la serata per stare bene con se stessa. Non ha indossato un abito né si è migliorata i capelli per impressionare Viktor o per far ingelosire Ron. Era un atto di auto-cura e auto-potenziamento. Sorprendendo tutti gli altri, anche Hermione si sorprese diventando più elegante, più aggraziata e più bella di quanto pensasse di poter essere.

Come disse a Harry il giorno dopo, la “trasformazione” ha richiesto uno sforzo e non era qualcosa che sentiva il bisogno di fare ogni giorno, ma l’idea di essere in grado di volersi bene e di poterlo rifare qualora lo volesse, era sufficiente.

hermione sorridente

Hermione ci ha insegnato che può essere prezioso investire attivamente del tempo in noi e farci sentire speciali. Fateci sapere nei commenti come vi prendete cura di voi stessi!

Commenti

Luna

Se metti buona volontà il mondo tutto ti darà. Però se tu non rischierai... Nulla mai rosicherai.

All posts
×