Categorie

Archivi

Meta

7 scene del quinto libro che ti faranno odiare ancora di più la Umbridge

4 Novembre 2021 gian-sarl 6 min read

7 scene del quinto libro che ti faranno odiare ancora di più la Umbridge

4 Novembre 2021 Newt 6 min read

Nel quinto film è stato fatto un lavoro straordinario con il personaggio della Umbridge. David Yates, lo sceneggiatore Michael Goldenberg e soprattutto l’immensa interprete Imelda Staunton sono riusciti a unire tutti gli spettatori sotto un unico sentimento comune: l’odio nei confronti del rospo rosa.

Eppure, il quinto libro conta più di 800 pagine, quindi qualcosa si è perso inevitabilmente nel passaggio dal romanzo alla sceneggiatura e poi al montaggio finale. Rivediamo i passaggi del libro assenti nella trasposizione cinematografica che (come se non bastasse ciò che abbiamo visto nel film) aumenteranno ancora di più i nostri sentimenti di odio verso questa donna.

1) È stata lei a spedire i Dissennatori a Little Whinging

Partiamo dall’inizio, anche se Harry scoprirà questa cosa soltanto verso la fine dell’anno, quando verrà beccato durante il tentativo di comunicare con Sirius. L’attacco dei Dissennatori a Harry (e, in maniera del tutto casuale, a Dudley) era stato ordinato dalla Umbridge nel tentativo di espellere Harry dalla scuola e screditare lui e Silente. Una rivelazione importante che chiude il cerchio su tutto ciò che succede nel libro dall’inizio alla fine, che inevitabilmente si riconduce alle azioni di questo personaggio.

“Se Cornelius non saprà, non soffrirà” replicò la Umbridge, puntando la bacchetta contro diversi punti del corpo di Harry, come per decidere dove gli avrebbe fatto più male. “Per esempio, non ha mai saputo che avevo ordinato ai Dissennatori di attaccare Potter l’estate scorsa, ma è stato ben felice di cogliere al volo l’opportunità di espellerlo”.

Ordine della Fenice, Capitolo 32

2) Ha intercettato e ferito Edvige

Ecco un piccolo, grande dettaglio spesso dimenticato anche da chi ha letto il libro. Edvige consegna una lettera di Sirius a Harry nel bel mezzo di una lezione di Storia della Magia, ma la povera civetta era stata intercettata:

Solo allora si rese conto che aveva le piume curiosamente arruffate; alcune erano state piegate nel verso sbagliato, e una delle ali ricadeva a una strana angolatura.

Ordine della Fenice, Capitolo 17

Harry va poi dalla professoressa Caporal per far curare la sua civetta e la McGranitt gli dirà che i canali di comunicazione da e per Hogwarts potrebbero essere sorvegliati.

Non è difficile capire di quale figura si sia servito il Ministero per sorvegliare questi canali.


3) Ha bandito Harry, Fred e George dalle partite di Quidditch

Nel quinto film è stata tagliata l’intera stagione di Quidditch. Nella prima partita, Grifondoro contro Serpeverde, Harry cattura il Boccino e riesce a regalare la vittoria ai suoi compagni nonostante la pessima prestazione del nuovo Portiere, Ron Weasley.

Draco Malfoy reagisce alla sconfitta insultando i genitori di Ron, Fred e George e quelli (morti) di Harry. Harry e George si avventano contro Malfoy, mentre le tre Cacciatrici riescono a trattenere Fred. Per punizione, la Umbridge squalifica a vita dal Quidditch Harry, George e Fred (quest’ultimo con una sorta di “processo alle intenzioni”).

Un dettaglio che dà una dimensione ancora diversa di cosa è stato quell’anno scolastico per Harry: la Umbridge lo aveva privato di tutti i momenti di svago.

“Sì, signor Potter, ritengo che una squalifica a vita sia l’ideale” disse la Umbridge, con un sorriso che si allargava sempre più mentre Harry si sforzava di capire quello che aveva appena sentito. “Lei e il signor Weasley qui presente. E per essere sicuri, credo che anche il gemello di questo giovanotto vada fermato… se le due compagne di squadra non gliel’avessero impedito, sono certa che avrebbe attaccato anche lui il giovane Malfoy.”

Ordine della Fenice, Capitolo 19

4) Ha ferito a sangue anche Lee Jordan

Harry non è stato l’unico studente di Hogwarts a ricevere una punizione con la penna speciale della Umbridge. Lee Jordan ha ricevuto lo stesso trattamento per aver riso in faccia al Decreto Didattico Numero Ventisei, che proibiva agli insegnanti di fornire agli allievi informazioni non pertinenti alle loro materie, emanato con lo scopo (fallito) di coprire la fuga di massa da Azkaban dei Mangiamorte.

Quest’ultimo decreto aveva provocato una gran quantità di battute tra gli studenti. Lee Jordan aveva notare alla Umbridge che in base alle nuove regole non era autorizzata a sgridare Fred e George perché giocavano a Spara Schiocco in fondo all’aula.

“Spara Schiocco non ha nulla a che vedere con la Difesa contro le Arti Oscure, professoressa! Non si tratta di informazioni pertinenti alla sua materia!”

Quando Harry rivide Lee, il dorso della sua mano sanguinava parecchio. Harry gli consigliò l’essenza di Purvincolo.

Ordine della Fenice, Capitolo 25

La punizione ricevuta da Harry e Lee, tra l’altro, era illegale, perché il decreto che permetteva le punizioni corporali non era ancora stato approvato, anzi non sarebbe mai stato approvato, ma ci arriviamo tra poco.


5) Voleva introdurre le punizioni corporali

La maggior parte dei Decreti Didattici che vediamo nel quinto film sono opera di Yates e di Goldenberg (no, non di Conte, anche se abbiamo provato a fare un confronto con i DPCM). Nel libro sono soltanto sette i decreti che vengono emanati, l’ultimo dei quali, il Numero Ventotto, stabilisce che il nuovo Preside di Hogwarts sarà Dolores Jane Umbridge. Non verrà mai approvato, invece, un ulteriore decreto che avrebbe permesso alle autorità di dare frustate agli studenti, per la felicità di Argus Gazza.

«Sissignore… glielo dicevo da anni, a Silente, che era troppo tenero con voialtri». [Gazza] Sbottò in una risatina maligna. «Voi sudicioni non avreste mai tirato una sola Pallottola Puzzola se aveste saputo che potevo cavarvi la pelle a frustate! E nessuno avrebbe osato lanciare Frisbee Zannuti nei corridoi se avessi potuto appendervi per le caviglie nel mio ufficio! Ma quando entrerà in vigore il Decreto Didattico Numero Ventinove, allora avrò mano libera… e lei ha chiesto al Ministro di firmare un ordine per l’espulsione di Pix… oh, sì! Le cose saranno molto diverse, con lei al timone…»

Ordine della Fenice, Capitolo 28

Qualche giorno dopo, proprio mentre Gazza sta per affiggere la pergamena che renderebbe valido il decreto, Fred e George seminano il panico nella scuola, volando via nel loro leggendario ultimo atto a Hogwarts da studenti.


6) Ha provato a ostacolare l’orientamento professionale di Harry

Il film ci dà solo un assaggio, seppur con una scena di grande impatto diventata iconica, dell’odio reciproco tra la McGranitt e la Umbridge. Nel libro le due donne si scontrano più e più volte, ad esempio durante l’ispezione ufficiale di Minerva da parte dell’Inquisitore Supremo.

Il confronto più acceso avviene però al momento dell’orientamento professionale dei ragazzi del quinto anno. Quando arriva il momento di Harry, la Umbridge tenta in tutti i modi di screditare Harry dicendo che non avrà la minima possibilità di diventare Auror (cosa che poi avverrà).

“Quanto a Difesa contro le Arti Oscure, i tuoi voti in genere sono alti, in particolare il professor Lupin era convinto che… è sicura di non volere una pastiglia, Dolores?”

“No, no, grazie, Minerva” tubò la professoressa Umbridge, che aveva tossito più forte che mai. “Mi è solo venuto il dubbio che forse lei non abbia presenti gli ultimi voti di Harry in Difesa contro le Arti Oscure. Ero sicura di averle fatto pervenire un appunto”.

Ordine della Fenice, Capitolo 29

Il botta e risposta dura per ben quattro pagine del libro e le repliche della McGranitt costituiscono uno dei momenti più epici di questo personaggio.


7) Ha licenziato Hagrid

Nel film viene accennato al fatto che Hagrid teme di essere il prossimo a essere fatto fuori, dopo la Cooman, dall’Inquisitore Supremo, poi divenuta Preside. Vediamo infatti il Mezzogigante confidare i suoi timori al Golden Trio quando presenta loro Grop.

Nel libro questa cosa, di fatto, avviene. La Umbridge agisce di notte, servendosi dell’aiuto di Dawlish e di altri Auror del Ministero. Harry riesce a spiare la scena dalla Torre di Astronomia, dove si stava svolgendo il G.U.F.O. della suddetta materia.

Nessuno però badava più alle mappe celesti. Raggi di luce rossa continuavano a saettare contro Hagrid, ma chissà come parevano rimbalzargli addosso; era ancora in piedi e, per quel che vedeva Harry, continuava a opporre una strenua resistenza. Urla e grida echeggiarono sul prato; una voce maschile gridò: “Sii ragionevole, Hagrid!”

Hagrid ruggì: “Ragionevole un accidenti! Non mi prenderete, Dawlish!”

Ordine della Fenice, Capitolo 31

Abbiamo visto come i lettori di Harry Potter hanno delle motivazioni ulteriori per odiare questo personaggio. Cresce un po’ il rimpianto sapendo che queste scene (ad eccezione della punizione a Lee e del Decreto Didattico Numero Ventinove) erano presenti in una bozza della sceneggiatura. Quale vi sarebbe piaciuta di più da vedere nel film?

Commenti

Newt

Ingegnere meccanico, 28 anni, Tassorosso.

All posts
×