Categorie

Archivi

Meta

I modelli dei luoghi di Harry Potter creati da degli studenti di design

19 Marzo 2019 ange-cera 2 min read
modelli

I modelli dei luoghi di Harry Potter creati da degli studenti di design

19 Marzo 2019 Parfmelethril 2 min read

Ad alcuni studenti di un corso alla Melbourne School of Design sono stati assegnati dei luoghi dall’universo di Harry Potter da ricreare in forma di modelli.

I modelli sono stati tagliati in cartone con il laser e creati a mano in pochissimo tempo e sembrano davvero frutto della magia!

E se ancora non foste convinti che la vera magia nel mondo è l’arte, gli studenti hanno reso i modelli tridimensionali usando cartone di 1 e 0.6 millimetri, carta lucida per le finestre e la luce diffusa e delle luci a LED e motori collegati a un Arduino.

modelli
Da sx a dx: la Tana, Grimmauld Place.

Il progetto, intitolato “Fumo e specchi”, è cominciato come una manciata di materiali assortiti, 8 scene da Harry Potter e citazioni dai libri.

Un mediatore dell’Universita’ ha parlato di come è nata l’idea per questo progetto:

Abbiamo provato a replicare, ma in modo più divertente, il momento in cui un cliente entra nel tuo studio di architettura con una pagina di Pinterest e tu devi trasformare le sue idee in un design. Puoi usare le idee come riferimento, ma non puoi copiarle.

Gli studenti hanno usato questo metodo per creare la loro versione delle scene descritte sotto forma di oggetti in miniatura o set, ma abbiamo permesso loro di utilizzare soltanto il cartone (perché le sfide sono divertenti!)

Da sx a dx: Stamberga Strillante, Il Ghirigoro.

Il mondo di Harry Potter è ricco di risorse descrittive dalle quali pescare; concettualmente, gli studenti non potevano che avere successo semplicemente catturando un pelo della fantasia di J.K. Rowling; le vere sfide erano il poco tempo, la conoscenza tecnica e il lavoro di squadra.

Gli studenti avevano solo 11 giorni per creare, costruire e fabbricare i modelli. Ci sono volute più di 400 ore di taglio con il laser per completarli, e soltanto per il modello del negozio di bacchette di Olivander ci sono volute 700 scatole tagliate a mano.

Gli studenti hanno scelto dei personaggi dai libri, li hanno studiati e hanno progettato i luoghi basandosi su come i personaggi interaggirebbero con gli spazi.

Da sx a dx: la Scalinata Principale di Hogwarts vista dall’alto, la Camera dei Segreti.

La Scalinata Principale è rappresentata come oscura, infinita e utilizzando la prospettiva – come se uno studente nervoso del primo anno stesse guardando sotto per la prima volta.

Il negozio di Olivander è organizzato in maniera imperfetta e pacifica con scatole di bacchette a caso sparse qua e là, come solo Olivander apprezzerebbe.

Olivander

Se qualcuno fosse così fortunato da andare in Australia nel frattempo, i lavori saranno esibiti alla Melbourne School of Design fino al 24 marzo 2019.

Commenti

Parfmelethril
Parfmelethril

Una Corvonero di 22 anni che abita a Londra, persa nei sogni, sommersa da libri non ancora letti. Passo le giornate a guardare Friends.

All posts
×