Categorie

Archivi

Meta

Seamus Finnigan: quando lo abbiamo amato e quando lo abbiamo odiato

13 Dicembre 2019 alic-darr 4 min read

Seamus Finnigan: quando lo abbiamo amato e quando lo abbiamo odiato

13 Dicembre 2019 Alis 4 min read

Tra i personaggi secondari della Saga di Harry Potter, sicuramente Seamus Finnigan non passa inosservato. Lo studente irlandese ci ha fatti ridere più di una volta…ma ci ha fatti anche arrabbiare!

Riuscite a ricordarvi tutte le volte in cui lo abbiamo amato e tutte quelle in cui lo abbiamo odiato? Rinfreschiamoci la memoria su quello che ha fatto!

Seamus

Occhio di coniglio, rumore di fischi…

Dai, dai, sapete di certo come prosegue! …trasforma quest’acqua in whisky! Il nostro caro Seamus cerca disperatamente di ricavare un bel whisky dal suo calice d’acqua, peccato che, come ci informa Ron, sia riuscito a ottenere soltanto un leggero tè. Davanti a questa scena de La Pietra Filosofale, non possiamo fare a meno di sorridere: si tratta della prima di una serie di piccole esplosioni che accompagneranno Seamus dal primo fino all’ultimo anno ad Hogwarts.

Tuttavia, i lettori della Saga sanno che Seamus è un mezzo piromane soltanto nei film: nei libri non fa esplodere proprio un bel niente. La versione cinematografica di Seamus è probabilmente più simpatica rispetto a quella dei libri.


Seamus passione piromane

Sempre ne La Pietra Filosofale, il nostro Seamus non si lascia sfuggire l’occasione di mandare tutto in fumo (letteralmente) nemmeno durante la lezione di Incantesimi. È proprio il celebre momento in ci Hermione riprende Ron:

Fermo, fermo, fermo…così caverai l’occhio a qualcuno… per di più sbagli pronuncia: è leviòòòsa, non leviosààà!

Harry Potter e La Pietra Filosofale – film

A Seamus non interessa come si pronuncia l’incantesimo, l’importante è far saltare in aria qualcosa. Ormai siamo più abituati a vederlo cosparso di fuliggine che con la faccia pulita.


Seamus vs Professori

In Harry Potter e la Camera dei Segreti, Seamus ha certamente dato voce ai nostri pensieri su Gilderoy Allock, l’incompetente insegnate di Difesa contro le Arti Oscure. Il ragazzo, infatti, non si lascia ingannare dai modi solenni e pomposi del professore (ciao, Hermione, tu invece che ne pensi?) e non dissimula il proprio sconcerto durante le lezioni, lasciandosi andare in scrosci di risa. Inutile dire che in quel momento siamo stati tutti con lui!

Lanciò alla scolaresca un’altra occhiatina maliziosa. Ron lo fissava con un’espressione incredula; Seamus Finnigan e Dean Thomas, che sedevano ai primi banchi, erano scossi da sussulti di riso represso. Hermione, invece, ascoltava Allock con attenzione rapita e trasalì quando lui pronunciò il suo nome.

(…)

Seamus Finnigan non riuscì a controllarsi. Sbottò in una risata che neanche Allock riuscì a prendere per un grido di terrore.

Harry Potter e la Camera dei Segreti, cap. 15

Ma forse ridere in presenza di Allock è facile…Seamus dimostra di essere un vero impavido Grifondoro quando, sempre al secondo anno, si permette di scherzare durante le lezioni di Piton, scampando per un pelo terribili punizioni.

Piton sorrideva compiaciuto mentre passava fra i banchi, e buon per Seamus Finnigan che Piton non lo vide far finta di vomitare nel suo calderone.

Harry Potter e La Camera dei Segreti, cap. 15

Seamus…ma che combini?

Fin qui abbiamo ricordato momenti divertenti in cui Seamus ci ha fatti sorridere e fare il tifo per lui. Tuttavia, non possiamo di certo dimenticare le volte in cui lo avremmo voluto strangolare.

Ne Il Calice di Fuoco, Seamus ha fatto parte di quella schiera di studenti che inizialmente ha sospettato di Harry per la faccenda del nome nel Calice. Dopo qualche tempo, però, il ragazzo si è unito alla tifoseria del Campione Tremaghi di Grifondoro e lo ha sostenuto per tutto il resto del Torneo.

Sicuramente è ne L’Ordine della Fenice che lo abbiamo sopportato di meno. Seguendo il pensiero della madre, a sua volta influenzata da ciò che veniva scritto nella Gazzetta del Profeta per screditare Harry, Seamus pensa che il compagno di dormitorio sia un pazzo e che sia necessario stare alla larga da lui.

“Che cosa è successo, Seamus?” chiese Neville.
(…)
“La mamma non voleva che tornassi qui.”
“Che cosa?” fece Harry, immobilizzandosi nell’atto di tirare fuori i suoi abiti.
“Non voleva che tornassi a Hogwarts”
“Ma perché?” chiese Harry esterrefatto.
(…)
“Be’” disse poi con voce misurata “immagino…per colpa tua.”
“Che cosa vuoi dire?” chiese Harry in fretta.
(…)
“Be’” ripeté Seamus, evitando ancora lo sguardo di Harry “lei..ehm…be’, non sei solo tu, è anche Silente”.
“Crede alla Gazzetta del Profeta?” disse Harry “Crede che io sia un bugiardo e Silente un vecchio pazzo?”
Seamus lo guardò.
“Sì, qualcosa del genere.”

Harry Potter e l’Ordine della Fenice, cap. 6

Un cambio di rotta

Nel sesto libro, finalmente abbiamo di nuovo il Seamus che piace a noi. Dopo la morte di Silente, molti studenti vengono ritirati da Hogwarts e la madre di Seamus vorrebbe impedire al figlio di partecipare al funerale del Preside. Ma Seamus è irremovibile:

Seamus Finnigan, invece, si rifiutò categoricamente di seguire la madre a casa; fecero a chi urlava di più nella Sala d’Ingresso, e la sfida si risolse solo quando lei acconsentì a lasciarlo a scuola per il funerale.

Harry Potter e il Principe Mezzosangue, cap. 30

Chiusura col botto…letteralmente!

In Harry Potter e i  Doni della Morte parte 2, per la prima volta nella sua vita Seamus è davvero autorizzato a far esplodere qualcosa:

Neville: Mi faccia capire, professoressa: ci dà addirittura il permesso di farlo?
McGranitt: Sì, è esatto Neville Paciock.
Neville: Di farlo esplodere… Boom!
McGranitt: BOOM!
Neville: Mitico! Ma come diavolo ci riusciremo?
McGranitt: Perché non ti consulti con il signor Finnigan? Se ricordo bene ha una particolare inclinazione per la pirotecnica.
Seamus: Lo posso far crollare!
McGranitt: E’ lo spirito giusto… ora andate.

Harry Potter e i Doni della Morte pt. 2 – film

In conclusione, possiamo dire che sì, avremmo voluto prenderlo a schiaffi ne L’Ordine della Fenice, ma sono più i momenti in cui Seamus ci ha fatti ridere…perciò, caro Finnigan, ti perdoniamo!

Commenti

×