Categorie

Archivi

Meta

Orgoglio Tassorosso: la storia di Ninfadora

26 Giugno 2020 davi-tarp 5 min read

Orgoglio Tassorosso: la storia di Ninfadora

26 Giugno 2020 Sirius 5 min read

Si fa chiamare Tonks perché odia il suo nome. Cambia il suo aspetto in un attimo ed è la moglie di Remus Lupin. Penso abbiate capito che stiamo parlando di una delle streghe Tassorosso più talentuose e coraggiose del Mondo Magico. Vediamo in dettaglio la storia di Ninfadora Tonks.

“«Non chiamarmi Ninfadora, Remus» disse la giovane strega con un brivido. «Io sono Tonks». «Ninfadora Tonks, che preferisce essere nota solo col cognome» concluse Lupin.”

Harry Potter e l’Ordine della Fenice – Capitolo 3

L’infanzia

Ninfadora Tonks nacque in Gran Bretagna nel 1973 dal nato-babbano Edward “Ted” Tonks e dalla strega purosangue Andromeda Black (sorella di Bellatrix Lestrange). Quando nacque, i suoi genitori notarono immediatamente qualcosa di insolito in lei: i suoi capelli avevano cambiato colore dopo poche ore. Scoprirono così che la loro piccola era una Metamorfomagus.

Ciò significava che Ninfadora aveva il potere di cambiare il proprio aspetto, mantenendo tuttavia sembianze umane, senza far ricorso a pozioni o incantesimi. Questa rarissima abilità, influenzata dall’umore della persona, è strettamente ereditaria e permette addirittura di assumere totalmente l’aspetto di un’altra persona oltre che modificare solo alcuni tratti fisici.


Gli anni di Hogwarts

Nel 1984, Ninfadora ricevette la fatidica lettera di ammissione a Hogwarts. Per la sua tempra gentile e leale, venne smistata nella casa di Tassorosso. Sua madre era stata allontanata dalla famiglia Black per aver sposato un nato-babbano e aver “tradito” la sua stirpe purosangue, e il fatto che Ninfadora non fosse una Serpeverde confermò la rottura del legame con la propria dinastia.

Fan art di NoelleRose

Tonks era una studentessa brillante che eccelleva specialmente in Erbologia. Amava utilizzare i suoi poteri da Metamorfomagus per prendere le sembianze dei professori di Hogwarts e venne punita svariate volte per questo motivo. Durante il quarto anno, Ninfadora venne a conoscenza della pericolosità dei Dissennatori e decise di imparare l’Incanto Patronus, di cui non abbiamo informazioni circa la forma.

All’inizio del quinto anno non divenne Prefetto perché Pomona Sprite (direttrice di Tassorosso) la considerava troppo ribelle. Durante il sesto e il settimo anno si dedicò allo studio in vista dei molteplici esami da sostenere. La sua dedizione le fece ottenere risultati straordinari in quasi tutti i suoi M.A.G.O., talvolta oltre le sue aspettative.


La Seconda Guerra dei Maghi e l’Ordine

Nel 1995, poco dopo il ritorno di Lord Voldemort, Ninfadora decise di unirsi all’Ordine della Fenice, ormai riunito, e lavorò insieme a Kingsley Shacklebolt per reperire segretamente informazioni all’interno del Ministero della Magia. Tra le più importanti, riuscì a ottenere cruciali, seppur frammentarie, informazioni circa la Prima Profezia di Sibilla Cooman.

Il 18 Giugno 1996, Tonks prese parte alla Battaglia dell’Ufficio Misteri insieme a Moody, Remus Lupin, Shacklebolt, Sirius Black e ai giovani membri dell’Esercito di Silente. Nella Stanza della Morte, Tonks ebbe occasione di duellare, oltre che con Lucius Malfoy, anche con la zia Bellatrix Lestrange che si dimostrò troppo forte per lei. Tonks venne ferita gravemente e fu rianimata successivamente da Alastor Moody.

Quando anche il Ministro della Magia confermò il ritorno di Voldemort, Ninfadora fu incaricata di proteggere Hogwarts insieme ad altri Auror. Albus Silente le chiese di scovare eventuali indizi relativi agli Horcrux all’interno del castello.

La notte in cui Albus Silente venne ucciso, Ninfadora combatté insieme a Lupin e Bill Weasley contro alcuni mangiamorte. Dopo quel difficile combattimento, Tonks si dichiarò a Remus Lupin. Pur sapendo che stavano compiendo una mossa rischiosa, sia perché erano in guerra che per il fatto che Lupin fosse un Lupo Mannaro, decisero di intraprendere una relazione.

Come scritto in precedenza, non sappiamo quale fosse la forma originale del Patronus di Tonks. Sappiamo però che, dopo alcune settimane dall’inizio della relazione con Remus, Ninfadora era così innamorata di lui che il suo Patronus divenne un lupo.

Ninfadora Tonks insieme a Remus Lupin

Il matrimonio e la nascita del piccolo Teddy

Tonks e Lupin decisero di sposarsi in gran segreto nel Luglio del 1997, pochi giorni prima della Battaglia dei Sette Potter. Proprio la sera di quell’evento, i due arrivarono al numero 4 di Privet Drive e tentarono di annunciare a tutti, specialmente a Harry, che Ninfadora era incinta ma furono interrotti da Alastor Moody. Remus temeva che il loro bambino sarebbe diventato un Lupo Mannaro proprio come lui e considerava il matrimonio una decisione irresponsabile.

«Non capisci che cosa ho fatto a mia moglie e al mio bambino non ancora nato? Non avrei mai dovuto sposarla, ho fatto di lei una reietta!»

Harry Potter e i Doni della Morte – Capitolo 11

Dopo un iniziale momento di divisione i due coniugi si riunirono poco prima di Natale e, verso Pasqua del 1998, Tonks venne a sapere che suo padre era stato assassinato dai Ghermidori. Dopo Pasqua, diede alla luce Edward Ted Remus Lupin, detto “Teddy” (così chiamato in onore del padre) e Remus chiese a Harry di essere il suo padrino. Teddy non ereditò la licantropia del padre, ma si scoprì essere un Metamorfomagus come la madre.


La Battaglia di Hogwarts

Tonks non si unì immediatamente alla Battaglia di Hogwarts perché passò alcuni giorni con la madre Andromeda e il figlio Teddy. Decise poi di scendere in campo, smaterializzandosi prima alla Testa di Porco per poi percorrere il tunnel che porta alla Stanza delle Necessità.

Arrivata al castello, iniziò a far fuori quanti più mangiamorte possibile. Chiese ad Aberforth Silente se avesse visto Remus e lui rispose che lo aveva visto combattere contro Antonin Dolohov. Tonks si mise sulle sue tracce, ma nessuno sa se sia riuscita a ricongiungersi con lui.

Pur essendo provata dal recentissimo parto, Tonks combatté con tutta se stessa. Incontrò e duellò per la terza e ultima volta contro Bellatrix Lestrange. Tragicamente, sua zia la uccise senza pietà. Il corpo senza vita di Ninfadora fu messo accanto a quello di suo marito Remus, altrettanto esanime a causa di Dolohov, nella Sala Grande.

Harry vide i corpi distesi accanto a quello di Fred: Remus e Tonks, pallidi e immobili, sembravano tranquilli, addormentati sotto il buio soffitto incantato.

Harry Potter e i Doni della Morte – Capitolo 33
I cadaveri di Ninfadora Tonks e Remus Lupin vicini nella Sala Grande

Fonte: Fandom

Commenti

Sirius
Sirius

Studente di informatica, eclettico, Grifondoro

All posts
×