Categorie

Archivi

Meta

La morte dei personaggi per cui la Rowling si è scusata negli anni

24 Giugno 2019 ales-pont 2 min read

La morte dei personaggi per cui la Rowling si è scusata negli anni

24 Giugno 2019 Grattastinchi 2 min read

Anche se quest’anno non ha rilasciato alcun tweet al riguardo, la Rowling è solita fare delle scuse su Twitter per la morte dei personaggi nel corso della saga in occasione dell’anniversario della battaglia di Hogwarts.

La Rowling, si sa, è stata molto attiva (fino a poco tempo fa) su Twitter, tant’è che ha utilizzato questo social network per diffondere rivelazioni sul mondo magico ( in questo articolo ne avevamo raccolte alcune.) Oltre alle rivelazioni però, la Rowling ha utilizzato questo social anche per commemorare i caduti della battaglia finale di Hogwarts. Tutto è partito nel 2015, quando il 2 maggio, in occasione dell’anniversario della battaglia, la Rowling si è scusata su Twitter per avere ucciso uno dei personaggi più amati della saga.


2015: Fred Weasley

fred weasley morte

Oggi vorrei solo dire: mi dispiace per Fred. *Inchino la testa in accettazione della vostra ragionevole ira*

E quando un fan le aveva chiesto perché non si fosse scusata anche per la morte di tutti gli altri periti in battaglia, l’autrice aveva così risposto (aprendo ufficialmente le danze a questa tradizione che porterà poi avanti nel corso degli anni) :

Ho pensato di chiedere scusa per una morte ogni anniversario. Ho iniziato con Fred perché è stata per me la peggiore


2016: Lupin

Lupin morte

Volendo essere totalmente onesta mi piacerebbe confessare di non aver deciso di uccidere Lupin finché non ho scritto L’Ordine della Fenice.
Arthur viveva, quindi Lupin doveva morire. Mi dispiace. Non mi sono divertita a farlo. L’unica volta in cui il mio editore mi ha visto piangere è stata a causa del destino di Teddy.


2017: Piton

piton morte

Ok, ci siamo. Per favore non iniziate a fare discussioni inutili, quest’anno vorrei scusarmi per aver ucciso (respira) …. Piton. *corre a nascondersi*

E ci aveva visto bene. Infatti sotto a quel tweet furono diversi quelli che risposero affermando che la sua morte fosse giusta perché Piton alla fine “non era così buono”. Opinione da cui invece prendevano le distanze coloro che, al contrario, hanno sempre preso le difese il professore. Insomma, anche in quel caso si aprì un dibattito molto acceso tra le due fazioni.


2018: Dobby

morte dobby

È di nuovo quell’anniversario. Quest’anno mi scuso per la morte di qualcuno che non ha perso la vita esattamente nella Battaglia di Hogwarts, ma che si è sacrificato per salvare coloro che l’avrebbero vinta. Mi riferisco, ovviamente, a Dobby, l’elfo domestico.


Nel 2019 questo ciclo di scuse sembra essersi interrotto dal momento che l’autrice non ha rilasciato nulla in occasione del 21° anniversario.

Probabilmente ciò è dovuto anche alla pausa che la Rowling si è presa da Twitter da qualche mese a questa parte (la sua ultima attività sul social risale al 15 marzo).

Ci aspettiamo dunque che nel 2020 recuperi scusandosi per ben due morti. Nel frattempo dovremo arrangiarci nel superare le morti dei personaggi.

Commenti

Grattastinchi
Grattastinchi

Ho 24 anni. Mi piace vedere film, serie tv e leggere. Ah e poi nel tempo libero studio.

All posts
×