Categorie

Archivi

Meta

Harry Potter può essere un aiuto per chi soffre di malattie mentali?

5 Settembre 2021 alic-albe 3 min read
Harry Potter può essere un aiuto per chi soffre di malattie mentali?

Harry Potter può essere un aiuto per chi soffre di malattie mentali?

5 Settembre 2021 Edvige 3 min read

I Romanzi che più ci fanno compagnia possono avere anche una funzione curativa? Quei libri che portiamo con noi ovunque possono aiutarci a stare meglio in un periodo no? La Saga di Harry Potter ha per ciascuno di noi un diverso valore. Infatti, diverse sono le modalità con cui è entrata a far parte delle nostre vite e probabilmente si è dimostrata un’ancora di salvataggio per più persone di quanto non immaginate! Possiamo quindi definire Harry Potter uno strumento idoneo ad aiutare chi è affetto da malattie mentali? Scopriamolo insieme!

Nella facoltà di Psicologia di un’Università della Svezia, un gruppo di studenti sta svolgendo uno studio sugli effetti derivanti dalla lettura di Harry Potter di cui si parla in questo articolo. In particolare, lo scopo di questa ricerca è quello di analizzare quanto i libri di J.K. Rowling possano realmente influenzare in positivo gli aspetti psicologici e la salute in generale dei lettori.

Il periodo dell’adolescenza può risultare particolarmente difficile per alcune persone e trovare un mondo fatto di finzione dove rifugiarsi può significare indubbiamente una salvezza. Questo è il caso delle due ragazze che hanno avviato il suddetto studio, le quali – con la passione per Harry Potter in comune – vogliono dimostrare che i Romanzi possono apportare grandi benefici, anche nel caso in cui si soffra di depressione o di altre malattie mentali.

I benefici di Harry Potter

A volte si vuole fuggire dalla realtà in cui si è “bloccati” per rifugiarsi in un mondo magico dove quando hai paura di non essere più felice puoi sentirti dire da qualcuno:

“La felicità la si può trovare anche negli attimi più tenebrosi, se solo uno si ricorda… di accendere la luce”

Albus Silente, Harry Potter e il Prigioniero di Azkaban
Harry Potter e le malattie mentali

Anche dal punto di vista dei valori, Harry Potter ci insegna molto! Ci mostra come rivolgersi alla vita con uno sguardo positivo e curioso, avendo sempre rispetto di ogni individuo che si incontra sul cammino, per quanto diverso sia da noi. Le due protagoniste di questa storia sono Maja e Josefine, ideatrici dello studio svedese, unite e legate proprio dalla Magia di Harry Potter.

Durante le scuole medie Maja ha problemi di autostima e passa la maggior parte del tempo da sola, chiusa in se stessa. Chattando con l’amica, le dice che probabilmente non riesce ad affrontare questa forte solitudine senza aggrapparsi ai mondi immaginari racchiusi nei Romanzi, specie quelli di Harry Potter. Maya si rivede nel personaggio di Luna Lovegood, la quale le insegna a non scendere mai a compromessi cambiando quella che è la sua personalità.


Il progetto di ricerca

Oggi, quindici anni dopo, Maja e Josefine ancora tornano ad Hogwarts, non più per fuggire dalla realtà bensì per sentire nuovamente il calore e l’amore di un posto ormai familiare. Harry Potter ha regalato alle due ragazze l’amicizia di una vita e soprattutto un lavoro di tesi in comune su cui lavorare.

L’ipotesi centrale di questo progetto universitario riguarda la possibilità di traslare il mondo di Harry Potter dalle menti e dalla vita quotidiana delle giovani studentesse alle loro vite professionali come psicologhe. Vi è evidenza nel dire che i mondi immaginari possono aiutarci in svariate situazioni che hanno a che fare con la psicologia. Lo scopo dello studio è dimostrare che la lettura di Harry Potter può influenzare diversi aspetti psicologici di una persona e inoltre analizzare le interazioni tra gruppi di lettori con oggetto argomenti inerenti alla popolare Saga.

Harry Potter e le malattie mentali

Leggere dei Romanzi è spesso associato a più alti livelli di empatia e comprensione dell’altro. In conclusione, la nostra salute mentale può trarre benefici da libri come quelli di Harry Potter, nonostante vi sia ad oggi meno evidenza del fatto che li utilizziamo durante i processi psicologici.


I libri di Harry Potter vi hanno mai aiutato a superare un periodo difficile della vostra vita? Credete possa esserci una effettiva correlazione tra la nostra Saga preferita e i processi che portano ad una più rapida guarigione dalle malattie mentali? Scriveteci cosa ne pensate nei commenti!

Commenti

Edvige

All posts
×