Categorie

Archivi

Meta

Harry Potter cambia copertina (di nuovo)

20 Gennaio 2021 alic-albe 3 min read

Harry Potter cambia copertina (di nuovo)

20 Gennaio 2021 Edvige 3 min read

Dopo più di vent’anni, la nostra Saga preferita torna con una veste diversa! Dal 21 Gennaio, infatti, nelle librerie sarà possibile trovare tutti i sette libri di Harry Potter con la loro nuova copertina.

Ed eccoci nuovamente ad annunciare l’uscita della nuova copertina di Harry Potter. Dopo l’edizione ventennale, le varie edizioni dedicate alle Quattro Case di Hogwarts e le numerose copertine per e-book, arriva una nuova veste grafica tutta italiana.

L’architetto e designer Michele De Lucchi con il suo studio AMDL CIRCLE sono gli ideatori di questo progetto grafico per la nuova edizione di Harry Potter. Andiamo a vedere insieme cosa c’è dietro lo stile della nuova copertina ispirata all’architettura!

L’immaginazione e l’architettura

Il progetto si focalizza sull’architettura dei luoghi Iconici della Saga, raffigurandoli in chiave contemporanea e ponendo in secondo piano i personaggi, illustrati di spalle. Il concept è proprio quello di considerare gli edifici come i veri protagonisti, contenitori di vita e sentimenti umani, lasciando al lettore la libertà di fantasticare sui personaggi.

Altra peculiarità è caratterizzata dalle luci e i colori utilizzati nelle copertine disegnate da Andreas Rocha. L’idea è quella di rappresentare le diverse ore del giorno, quasi a voler trasmettere un’idea di evoluzione dei paesaggi.

Dalla collaborazione con i designer Svizzeri Elias Hanzer e Fabian Harb nasce un nuovo Font, in grado di adattarsi ed evolversi di volume in volume, pur mantenendo lo stesso disegno del carattere.

La nuova copertina, ideata da Michele De Lucchi e il suo Circle di artisti, è il primo lavoro internazionale a reinterpretare la Saga di Harry Potter da un punto di vista contemporaneo. Alla radice dell’idea vi è un precedente progetto di ricerca dell’architetto, quello delle Earth Station: tipologie architettoniche visionarie, concepite con lo scopo di voler attribuire nuove funzioni all’architettura.

Harry Potter, nuova copertina

Il pensiero di Salani

“Salani ha individuato il visionario Michele De Lucchi: c’è qualcosa di “potteriano” nel personaggio, nello studio che dirige, è perfettamente nello spirito di Harry Potter, basta guardare il suo sito.”

Mariagrazia Mazzitelli, comunicato stampa di Salani

Tra le numerose copertine nel mondo di Harry Potter, ne mancava una ideata da un artista che ci rappresentasse nel mondo. Mariagrazia Mazzitelli – direttore editoriale della Casa Editrice Salani – si riferisce infatti al progetto come “un’eccellenza del Made in Italy“.

Una volta accettata la proposta della Casa Editrice, i due team di lavoro hanno collaborato in armonia, unendo le capacità architettoniche di AMDL CIRCLE alla vena editoriale di Salani.

“Perché la saga di Harry Potter altro non è che un’architettura esemplare di parole dove tutto si tiene.”

Mariagrazia Mazzitelli, comunicato stampa di Salani

Il commento di Michele De Lucchi

L’obiettivo di Michele De Lucchi era quello di creare un ponte tra il genere Fantasy e l’architettura contemporanea.

“La fantasia alimenta la fantasia, le visioni alimentano le visioni. Tutta la nostra immaginazione è un processo di trasformazione, un divenire che si nutre di altre visioni consone e non per forza coerenti.”

Michele De Lucchi, comunicato stampa di Salani

L’architetto ci parla dei paesaggi che tutti noi abbiamo nella mente e nel cuore, dove con l’aiuto di emozioni, ricordi e con la fantasia nascono ambientazioni che variano a seconda del soggetto che le “vive”. De Lucchi afferma infatti di voler creare un collegamento tra l’immaginario collettivo e individuale, verso l’amata Saga di J.K. Rowling.

Michele De Lucchi e le copertine

Non tutti i fan della Saga hanno apprezzato la nuova copertina di Harry Potter, reputandola priva dell’innata magia… Voi che ne pensate? Fatecelo sapere nei commenti!

Commenti

Edvige

All posts
×