Categorie

Archivi

Meta

Come organizzare una festa a tema Harry Potter

15 Febbraio 2017 mari-gard 4 min read

Come organizzare una festa a tema Harry Potter

15 Febbraio 2017 Luna 4 min read

Avete mai pensato di organizzare una festa a tema Harry Potter? Cosa non deve mancare? Ve lo diciamo noi! (ma poi invitateci)

Se volete lanciare una festa potteriana superfiga, farete tesoro degli accorgimenti che ora vi daremo. Perché altrimenti la vostra festa sarà molto triste, nessuno verrà e tutti smetteranno di essere vostri amici. OK, scherziamo (o forse no?)

Inviti

Ancor prima che la festa cominci, assicuratevi di portare gli ospiti dalla vostra parte, prima ancora che inizi il vostro fantamegamitico party. Questo significa una cosa: no, non andare a bisbigliare Hedwig’s Theme mentre loro dormono (tenetela come ultima spiaggia), stando sulle ginocchia, per tutta la notte. Piuttosto, scrivete degli inviti nello stile della lettera di Hogwarts. Ecco come si fomenta la gente!

Per fare ciò, vi consigliamo una penna verde e delle bustine da tè. Non per fare una bizzarra tazza di tè, ma per creare l’effetto pergamena utile per emulare la lettera. Basta mettere in ammollo un normale foglio di carta in acqua e una bustina di tè (anche usata: fatevi un tè per voi, poi usate la bustina per colorare la carta!). Lasciate asciugare et voilà! Avete il materiale base su cui scrivere l’invito. Le lettere di Hogwarts sono note per il loro inchiostro verde, quindi, a meno che non vogliate perdere punti creando un prodotto mediocre, investite in cose di buona qualità: se non trovate l’inchiostro verde e una stilografica potete accontentarvi di una penna gel verde (più economica e più accessibile). Migliore sarà il prodotto finale, più punti verranno assegnati alla vostra casa, quindi impegnatevi!

 


Decorazioni

Innanzitutto dovete assicurarvi che la vostra casa appaia magica a tutti coloro che la vedranno. Dopotutto, è a Hogwarts che si tiene la festa, e Hogwarts è un castello gigante pieno di corridoi, scale che si muovono e un soffitto incantato che sembra il cielo che c’è fuori. Non vogliamo mettervi ansia, ma non disponete di tutto ciò.

Non avete ritratti parlanti, candele sospese per aria, o delle armature, ma non lasciate che la vostra parte babbana prenda il sopravvento: siate creativi. Comprate dei gufi giocattolo e posizionateli in punti strategici della casa. Optate per i colori delle case -rosso, giallo, blu, verde- per addobbare le pareti con tessuti di quei colori.

E per l’amor del cielo, se non avete delle candele fluttuanti almeno procuratevi qualche candeliere!

 


Cibo

Il cibo è molto importante nel mondo magico, e solo l’80% delle pietanze vengono mangiate da Ron Weasley. Se vuoi fare una festa potteriana megafiga ti serviranno anche degli snack potteriani megafighi… Ma cosa diamine sono questi snack e dove procurarceli?

Niente paura. Allora, non è che vi stiamo chiedendo di infornare tonnellate di Zuccotti di zucca (ma sentitevi liberi di mandarcene qualcuno, nel caso in cui vogliate farli), ma ci sono un sacco di modi con cui dare da mangiare ai vostri ospiti facendoli sentire a una delle leggendarie feste natalizie di Lumacorno. Preparate del sorbetto al limone, il preferito di Silente. Procuratevi dei panini al prosciutto, in perfetto stile Ron Weasley. Preparate la classica torta “Happee birthdae ‘arry”! Se si aspettano altre cose da mangiare basta dire che Tiger e Goyle sono passati per casa tua poco prima.

Se volete essere più precisini, sappiate che agli Studios di Londra vendono tonnellate di roba potteriana, come le Gelatine Tuttigusti +1, le Cioccorane e tante altre cose, ma a meno che non vogliate delle caramelle dal gusto momentaneamente orribile (e difficili da trovare: insomma, non è che tutti possani fare un salto a Londra per fare la spesa), potete procurarvi delle semplici jelly beans e dire a tutti che hai tolto in precedenza tutti i gusti malefici.


Musica

Spero non sia necessario dire che Hedwig’s theme e tutta la colonna sonora di Harry Potter animeranno la vostra fantastica festa!


Bevande

Okay, l’Acquaviola non esiste e nemmeno il Blumele (forse ho sbagliato contesto…), ma qualunque cocktail può diventare Acquaviola, se tu decidi che si chiama così. Scegliete bene le bevande da mescolare per creare i vostri magici cocktail! Occhio a non fare pasticci, nessuno vuole bere una pozione Polisucco che sa da piedi.

Vogliamo lasciarvi sguazzare nella creatività, ma se non avete un Voldemartini, un Gin-ny tonic, uno Zia Marge-arita, del FierProsecco, allora dovrete rimediare.


Abiti

Sì, potete comprare dei mantelli o disegnarvi una cicatrice sulla fronte con l’eyeliner, ma potreste anche farvi degli orecchini con delle rape appese, oppure tirare fuori il lato Giovanni Muciaccia che è in voi (con tanto di carta igienica e cccolllla vinilica) per ricreare la testa da leone di Luna Lovegoos. Pensate fuori dagli schemi! Disegnatevi dei ragni sul volto come se foste in procinto di essere divorati da un’Acromantula! Copritevi di gelatina verde, come se vi fosse scoppiato addosso il pus di Bubotubero! Divertitevi un po’, ecco.


Giochi

Nel mondo magico, i personaggi amano giocare a cose come Sparaschioccco o con le Gobbiglie, o con gli scacchi dei maghi. Mi spiace ripetervi che siete dei poveri Babbani e che quindi non avete nulla di tutto ciò.

Ma non vi preoccupate, ci sono tonnellate di modi babbani con cui divertirvi. Provate a fare dei giochi alcolici (o a penitenza, nel caso in cui siete giovani o il vostro fegato implori pietà) mettendovi in cerchio e cercando di dire il nome di personaggi di Harry Potter che iniziano con la M. Chi perde viene punito con un Voldemartini, o un altro tipo di penitenza. Quando mai finirà il regno di terrore?


Speriamo che queste dritte si rivelino utili per organizzare una festa potteriana supermegaarcistrepitosa! Attendiamo il vostro invito.

 

Commenti

Luna
Luna

Se metti buona volontà il mondo tutto ti darà. Però se tu non rischierai... Nulla mai rosicherai.

All posts
×