Categorie

Archivi

Meta

Chi ha davvero avuto la Bacchetta di Sambuco?

22 Maggio 2017 gugl-como 5 min read

Chi ha davvero avuto la Bacchetta di Sambuco?

22 Maggio 2017 Butterbeer 5 min read

La più potente bacchetta di sempre è passata di mano in mano attraverso i secoli.
Ci sono però alcuni dubbi su chi l’abbia avuta veramente nell’ultimo secolo e mezzo.
Alcune teorie si basano sul fatto che non è ben chiaro il modo in cui si diventa i legittimi padroni della Bacchetta di Sambuco.


La storia della Bacchetta di Sambuco non è molto chiara. Spesso nella storia si sono perse le tracce del primo Dono della Morte.
Ma è sugli ultimi 150 anni che ci sono i maggiori dubbi su chi abbia davvero avuto la bacchetta.

Il modo, non del tutto chiaro, che dice come si ottiene la lealtà della Bacchetta di Sambuco lascia spazio a teorie che mettono in dubbio come siano andati davvero i fatti.
Quanto sono diverse queste teorie dalla vera storia?


Il mago che accetta la Morte è il vero padrone della Bacchetta di Sambuco.

La teoria di un fan, SuperCarlinBrothers, indica una ragione diversa per la lealtà della Bacchetta di Sambuco.
La teoria afferma che Grindelwald non fu mai padrone della Bacchetta di Sambuco. Egli infatti fallì nell’uccidere Gregorovitch mentre gli rubava la bacchetta.
Questo spiegherebbe perché non riuscì a sconfiggere Silente con essa anche se diceva che fosse una bacchetta invincibile.

La teoria continua su ipotesi come il fatto che neanche Silente ne è mai stato il vero padrone.
Voldemort invece sarebbe diventato il legittimo proprietario solo dopo aver ucciso Gregorovitch.
Questo significa che nemmeno Draco è mai stato il padrone della Bacchetta di Sambuco e di conseguenza neanche Harry.

La bacchetta però resisté a Voldemort perché era “una bacchetta degna di un mago che abbia conquistato la morte”.
Silente ha affermato che il vero Padrone della Morte capisce che la morte è inevitabile e accetta la mortalità.
Questo non era il caso di Voldemort. Il fatto di aver creato degli horcrux evidenzia come cercasse di evitare la morte in tutti i modi.

Harry permette alla Bacchetta di Sambuco di ucciderlo. Quando torna dalla morte, la bacchetta riconosce Harry come il mago che ha davvero conquistato la morte e gli diventa fedele.

 

Proprietario Bacchetta di Sambuco Grindelwald Nurmengard

Questa teoria è supportata da Grindelwald stesso che, subito dopo aver incontrato Voldemort a Nurmengard ha affermato: “Non l’ho mai avuta”. Anche se avrebbe potuto mentire.

Voldemort è stato il padrone della Bacchetta di Sambuco.

La teoria intera del Redditer Wmbonovan 23 è la seguente.

“La Bacchetta di Sambuco cambia lealtà quando un altro mago sconfigge colui che la possiede.
Questo ha senso perché data la reputazione della Bacchetta di Sambuco cambierebbe la sua alleanza solo per essere al servizio del mago più forte del precedente proprietario.
Il potere richiama altro potere. Questo vale per maghi e bacchette.
Nei Doni della Morte, Harry vede attraverso Voldemort un ricordo di un giovane sconosciuto che ruba qualcosa a Gregorovitch.
Questa scena mostra Grindelwald che ruba, quella che dopo si scoprirà essere, la Bacchetta di Sambuco.

Ora, dato che Grindelwald non ha mai strappato via la bacchetta a Gregorovitch, ma semplicemente lo ha mancato con uno Stupeficium, come possiamo giustificare il cambio di lealtà della Bacchetta di Sambuco verso Grindelwald?
Se Gregorovitch è sempre stato il vero proprietario della bacchetta, allora Silente non lo è mai stato anche se ha sconfitto Grindelwald.
Voldemort ha ucciso Gregorovitch ed è diventato il vero padrone della Bacchetta di Sambuco.

Proprietario Bacchetta di Sambuco Voldemort

Era insoddisfatto di quel potere, non perché la bacchetta non rendeva al massimo, ma perché in quel momento Voldemort era meno di un mago!
Più della metà dei suoi horcrux era ormai distrutta quando capì che la bacchetta non funzionava al massimo.
Certamente Voldemort è arrogante e avrebbe biasimato la bacchetta piuttosto che la sua mancanza di abilità.
Ma in verità lui era meno potente perché la sua anima frammentata era stata distrutta senza che lui se ne accorgesse.

Quando Voldemort venne sconfitto da Harry, la lealtà della bacchetta cambiò perché Harry aveva battuto l’attuale proprietario.
L’aver preso la bacchetta a Draco a Villa Malfoy questa volta non c’entra nulla.
L’epilogo è lo stesso, ma il percorso della lealtà della Bacchetta di Sambuco è diverso da quella che pensava Harry”

Altri utenti si rifiutano però di credere a questa teoria.

Invention Nerd scrive: “Questa teoria è semplicemente scorretta. Si basa sull’azione della bacchetta che passa da proprietari via via sempre più forti.
Il potere richiama altro potere.’. Non ci sono assolutamente basi per questo.
Questo addirittura contraddice la teoria stessa perché tutti sappiamo, col senno di poi, che Grindelwald è almeno il terzo mago più potente dell’era moderna (con una bacchetta che non funziona, secondo questa teoria).
Se questo fosse vero, allora perché la bacchetta non gli diventa leale semplicemente perché è più forte?”.

Variable Honey concorda, aggiungendo: “Se Gregorovitch è abbastanza ingenuo da lasciare la bacchetta più potente del mondo incustodita nel suo ufficio perché qualcuno la rubi, penso che la Bacchetta di Sambuco sarebbe più che intenzionata a volgere la sua lealtà verso chiunque colga questa opportunità.”

Qui potete trovare l’intero post originale e la relativa discussione.

Newt Scamander, Propentina Goldenstein e Hermione Granger possibili padroni della bacchetta.

Esiste una certa probabilità che Propentina Goldstein possa essere stata temporaneamente padrona della Bacchetta di Sambuco.
Nel film Animali Fantastici, lei disarma Gellert Grindelwald.
Al momento però non è certo se Grindelwald avesse o no la bacchetta a quel tempo.
Se lei fosse davvero diventata padrona della bacchetta, allora in un certo punto successivo agli eventi del primo film e prima del 1945, anno dello scontro con Silente, Grindelwald deve averla disarmata, per poter tornare proprietario della bacchetta.

Proprietario Bacchetta di Sambuco Grindelwald

È anche possibile, se la Bacchetta di Sambuco era già nelle mani di Grindelwald, che Newt Scamander, e non Propentina Goldstein, sia diventato padrone della bacchetta.
Newt aveva infatti sconfitto, non specificatamente disarmato, Grindelwald prima di Tina.
Questo avrebbe di fatto trasferito il possesso della Bacchetta di Sambuco al magizoologo.
Sebbene Tina ha disarmato alla fine Grindelwald, Newt lo aveva già tecnicamente sconfitto.

Se così fosse allora anni dopo anche Hermione sarebbe diventata padrona della Bacchetta di Sambuco.
Nel duello a Godric’s Hollow in Harry Potter and the Cursed Child, Hermione lega Delphini, l’ultima padrona della bacchetta, in maniera molto simile a come Newt Scamander lega Graves/Grindelwald.
Questo vorrebbe dire che Harry non disarmerà Delphini e non sarà più il padrone della Bacchetta di Sambuco.
Quindi, perché la bacchetta perda il proprio potere, bisogna aspettare la morte per cause naturali di Hermione e non di Harry.


Teorie come queste si basano sul fatto che non è ben specificato il modo in cui la bacchetta cambia padrone. Bisogna sconfiggere il proprietario? Oppure bisogna disarmarlo? O addirittura si deve uccidere chi brandisce la Bacchetta di Sambuco per vincerne la lealtà?

Commenti

Butterbeer
Butterbeer

All posts
×