Categorie

Archivi

Meta

Daniel Radcliffe parla di Rupert, della quarantena e gioca a “Hai mai?”

22 Giugno 2020 davi-tarp 5 min read

Daniel Radcliffe parla di Rupert, della quarantena e gioca a “Hai mai?”

22 Giugno 2020 Sirius 5 min read

Daniel Radcliffe è stato invitato all’After Show di Watch What Happens Live with Andy Cohen insieme a Ellie Kemper. In questo articolo vediamo i punti salienti dell’intervista.

Lunedì 18 Maggio 2020, Daniel Radcliffe ha preso parte all’After Show di WWHL, il famoso late-night talk show diretto da Andy Cohen. Daniel si è collegato in videochiamata insieme a Ellie Kempler, attrice e comica statunitense conosciuta specialmente per aver interpretato Erin Hannon nella serie TV The Office. I due hanno risposto ai vari quesiti del presentatore e dei fan, talvolta parecchio… strane.

Un rifiuto fatale per Daniel

La prima domanda per Daniel arriva direttamente da un fan:

Andy: C’è un ruolo per il quale saremmo sorpresi di sapere che hai fatto il provino ma alla fine non hai avuto la tua parte?

Daniel: Anni fa partecipai alle audizioni di Equilibrium, un action movie con Christian Bale, ma non ottenni la parte. Ciò mi permise di dedicarmi totalmente a (Harry) Potter, per il quale stavo facendo il provini nello stesso periodo. Quindi, direi che è andata bene.

La risposta di Radcliffe ci catapulta ai primi anni duemila. Il fatto che non fosse l’attore giusto per Equilibrium ha segnato decisamente la sua carriera. E voi, riuscireste a immaginarvi qualcun altro nei panni di Harry Potter?


La figlia di Rupert e la quarantena

Dopo una piccola digressione a proposito di “Top Chef“, programma che a quanto pare Daniel segue assiduamente, ci spostiamo su una magnifica news dell’ultimo periodo:

Andy: Daniel, hai parlato con Rupert Grint da quando è diventato papà?

Daniel: Sì, gli ho scritto proprio l’altro giorno! Sono molto felice per lui. Tutto ciò è bellissimo ed è molto strano pensare che (noi) abbiamo già raggiunto l’età in cui si hanno dei figli. […] Ricordo che molti rimasero “abbattuti” quando scoprirono che avevamo già compiuto trent’anni.

Il 7 Maggio scorso, infatti, Rupert Grint e la fidanzata Georgia Groome sono diventati neogenitori. Sembra incredibile pensare come il tempo sia passato tanto velocemente! A chi dovesse essere sfuggito, ricordiamo che Harry Potter e la Pietra Filosofale è uscito nell’ormai “lontano” 2001.

Fonte immagine: dailymail.co.uk

Si è poi parlato di un argomento un po’ meno felice: il COVID-19 e questi mesi di quarantena. A tal proposito, arriva puntuale la domanda di un fan, sulla quale i tre finiscono per ironizzare:

Andy: Daniel, qual è la persona che si è insolitamente preoccupata di più per te dopo la i falsi rumors che ti additavano come “la prima celebrità con il Corona (virus)”?

Daniel: Oh, ehm, non è così insolito ma credo i produttori dello show a cui stavo partecipando. Ho dovuto precisare: “non ho il Corona, vi prego: niente panico”. Ho ricevuto diversi messaggi dalla mia famiglia e credo che la mia fidanzata ne abbia ricevuti addirittura più di me. Beh, è stato molto strano. Chi lo sa, potrei contrarlo e alla gente non importerebbe niente. Direbbero: “lo hai già passato”.

Ellie: Oh, sta bene!

Daniel: Sta bene, lo ha già passato. Ha gli anticorpi adesso!

Andy: Non ci cascherà di nuovo!


Well, I’ll be Dan’ed!

È il momento di un “Hai mai…?”, nel quale il presentatore chiede a Daniel se si è mai trovato in determinate situazioni. In caso affermativo, Radcliffe deve simpaticamente rispondere con “Well, I’ll be Dan’ed”, che richiama lo slang “Well, I’ll be damned” traducibile in “Non ci posso credere, ma è così!”.

Daniel e il presentatore Andy

Andy: Sei mai uscito in pubblico sotto mentite spoglie/mascherato?

Daniel: I’ll be Dan’ed, sì! Una volta sono andato al Comic-Con vestito da Spider-Man e in generale credo che Halloween sia un ottimo periodo per mettersi una maschera. Tra l’altro la situazione attuale (la quarantena) ci impone di uscire “mascherati”.

Da una prima domanda “leggera”, il presentatore decide di passare a toni più spinti:

Andy: Hai mai permesso a qualcuno di chiamarti “Harry” a letto?

Daniel: Nooo no no.

Andy: Nessuno lo ha mai fatto?

Daniel: Uhm…no. Credo che tutti immaginassero la mia disapprovazione a riguardo.

Andy: Hai mai avuto una cotta per un/una collega star?

Daniel: Uhm, sì. Voglio dire, ho conosciuto la mia ragazza sul set e da lì in poi abbiamo iniziato a frequentarci. La cosa sta andando avanti.

Dall’amore al Trono. Il presentatore vuole sapere se Radcliffe, vista la sua fama, è mai entrato in contatto con un membro della Famiglia Reale.

Andy: Hai mai incontrato la Regina (Elisabetta II)?

Daniel: No, non ho mai incontrato la Regina.

Andy: Qual è il Reale più importante che hai incontrato?

Daniel: Credo…credo di aver incontrato le principesse Eugenia (di York) e Beatrice (di York) alla prima di Harry Potter…

Andy: E loro sarebbero le più importanti? Tu che hai impersonato Harry Potter non hai mai incontrato William (Duca di Cambridge), Harry (Duca di Sussex) o Carlo (Principe del Galles)?

Daniel: Uhm, no…non abbiamo mai avuto l’occasione di presentarci.

Dulcis in fundo, la domanda che tutti stavamo aspettando:

Andy: Ti sei mai depilato le pa***?

Daniel: NO. È proprio dove ho tracciato la mia “linea (di sopportazione) della ceretta”, non riuscirei neanche a immaginare il dolore. […] Non so come facciano certe persone…

Andy: […] (Questo si ricollega a Equus, dove) ti abbiamo visto completamente nudo sul palco.

Daniel: Sì, è vero. Molte volte, quando incontravo persone nuove, la prima cosa che mi dicevano era: “Oh, sì, ti ho visto nudo allo spettacolo!”

Della sua esperienza come attore in Equus, il celebre spettacolo teatrale del 1997 nel quale ha interpretato Alan Strang nell’esecuzione del 2007, Radcliffe ne aveva già parlato ai microfoni della BBC.


I piani post-quarantena di Daniel

L’intervista si conclude con un’ultima domanda riguardo la quarantena e la tanto agognata libertà:

Andy: Dan, che cosa farai (quando la quarantena sarà finita)?

Daniel: Uhm, io…onestamente credo che vorrei semplicemente uscire all’aperto senza dovermene preoccupare. Oppure poter parlare con qualcuno senza dover stare a distanza. Inoltre, quando le cose torneranno normali, credo sarà molto difficile per me non stringere la mano (agli altri) perché sono un fottu*******…ehm, scusate…un “handshaker” compulsivo e credo di essere scortese a non farlo. Ma credo che ancora per un po’ non ci sarà permesso, quindi nel frattempo mi sentirò…orribile.

Andy: WOW, OOOK…


E voi, che cosa ne pensate di questa intervista un po’ bizzarra? Fatecelo sapere con un commento!

Commenti

Sirius
Sirius

Studente di informatica, eclettico, Grifondoro

All posts
×