Categorie

Archivi

Meta

Le canzoni del Cappello Parlante

24 Ottobre 2021 enri-ruto 6 min read

Le canzoni del Cappello Parlante

24 Ottobre 2021 Winky 6 min read

Ogni primo settembre il Cappello Parlante recita una canzone o filastrocca per presentarsi alle giovani streghe e ai giovani maghi appena giunti a Hogwarts. In queste canzoni racconta fatti, aneddoti e lascia moniti su cui ogni studente dovrebbe riflettere, ma che non colgono sempre. E voi? Avete colto tutti i riferimenti che il Cappello Parlante mette nelle sue canzoni? Sì? Sicuri?

Il nostro maghetto preferito, per un motivo o per un altro, non è sempre stato presente al momento della recita della canzone, che avviene ogni anno prima della Cerimonia di Smistamento. Dai libri abbiamo traccia solo dei testi di tre canzoni, quelli che analizzeremo proprio oggi!

La struttura delle canzoni del Cappello Parlante

Prima di parlare delle parole diamo uno sguardo alla struttura di queste canzoni: ognuna prevede dei versi dedicati ad ognuna delle Case, di egual lunghezza, perché il Cappello è imparziale. In effetti, il ruolo principale di queste composizioni è spiegare ai nuovi arrivati perché ci sono 4 Case, chi le ha fondate e qual è lo scopo della Scuola di Magia e Stregoneria di Hogwarts.

Allo scopo esplicativo si aggiunge quello formativo, infatti spesso il Cappello aggiunge dei messaggi per tutti gli studenti affinché fungano da monito. Parliamo di un artefatto che vive da più di mille anni, chi più di lui può darci degli avvertimenti e capire quando c’è un pericolo in vista?

la classe di harry potter in attesa dello smistamento e di ascoltare una delle canzoni

Canzone in Harry Potter e la Pietra Filosofale

Harry arriva a Hogwarts per la prima volta insieme alla sua classe. Immaginiamo come si sia preparato il Cappello per questa filastrocca, insomma, il bambino che pare abbia sconfitto Voi-Sapete-Chi ha finalmente 11 anni e viene a scuola! Questa è la prima canzone con cui entriamo a contatto, si trova al Capitolo 7 del primo volume.

Forse pensate che non sono bello
ma giudicate da quel che vedete
io ve lo giuro che mi scappello
se uno più bello ne troverete.
Potete tenervi le vostre bombette
i vostri cilindri lucidi e alteri,
son io quello che al posto vi mette
e al mio confronto gli altri son zeri.

Harry Potter e la Pietra Filosofale, Capitolo 7

A parte l’arrivo di Harry, si tratta di un anno tranquillo, il Cappello si presenta ai nuovi studenti, non dimenticando di far vedere la sua forte personalità! Ecco, invece, come descrive le 4 Case:

forse Grifondoro la vostra via,
culla dei coraggiosi di cuore:
audacia, fegato, cavalleria
fan di quel luogo uno splendore.
O forse è a Tassorosso la vostra vita,
dove chi alberga è giusto e leale:
qui la pazienza regna infinita
e il duro lavoro non è innaturale.
Oppure Corvonero, il vecchio e il saggio,
se siete svegli e pronti di mente,
ragione e sapienza qui trovan linguaggio
che si confà a simile gente.
O forse a Serpeverde, ragazzi miei,
voi troverete gli amici migliori
quei tipi astuti e affatto babbei
che qui raggiungono fini ed onori!

Harry Potter e la Pietra Filosofale, Capitolo 7

Come già accennato, il Cappello è imparziale, nonostante in origine sia appartenuto a Godric Grifondoro, e si evince che non esiste una preferenza o una Casa migliore ai suoi occhi. Infatti ognuna ha le sue particolarità, i suoi pregi e i suoi difetti, che aiuteranno il Cappello a decidere dove mandare ogni studente. 

i 4 fondatori di cui parla il cappello nelle sue canzoni
I quattro Fondatori di Hogwarts: Godric Grifondoro, Tosca Tassorosso, Priscilla Corvonero e Salazar Serpeverde

Canzone in Harry Potter e il Calice di Fuoco

Harry riesce ad assistere nuovamente ad una canzone del Cappello il primo giorno di scuola del suo quarto anno. In questa canzone troviamo anche una descrizione dei quattro fondatori, non solo delle qualità che essi cercavano prima di decidere dove andasse ogni studente. Durante la serata è presentato anche il Torneo Tremaghi, per questo il numero di versi e strofe nella canzone si riduce (sempre mantenendo l’equità tra le Case).

Ciascuno dei quattro una casa guidava,
ciascuno valori diversi insegnava:
ognuno stimava diverse virtù
e quelle cercava di accrescer vieppiù.
Se Grifondoro il coraggio cercava
e il giovane mago più audace premiava,
per Corvonero un mente brillante
fu tosto la cosa davvero importante.
Chi poi nell’impegno trovava diletto
del buon Tassorosso vinceva il rispetto,
e per Serpeverde la pura ambizione
contava assai più di ogni nobile azione

Harry Potter e il Calice di Fuoco, Capitolo 4.
Il Cappello Parlante nell'Ufficio del Preside, disegno su Pottermore (ora Wizarding World), mentre pensa alle canzoni.
Il Cappello Parlante nell’Ufficio del Preside, disegno su Pottermore (ora Wizarding World).

Canzone in Harry Potter e l’Ordine della Fenice

In questa canzone sentiamo per la prima volta la preoccupazione nella voce e nelle parole del Cappello. Come aneddoto da raccontare, non casualmente, ha scelto quello che racconta la fine dell’amicizia tra i quattro fondatori.

Ai vecchi tempi in cui io ero nuovo,
e i muri Hogwarts erano appena creati,
i fondatori di questo nobile ritrovo
pensavano che non si sarebber mai separati:
loro avevano un identico volere,
uniti da un comune obiettivo profondo,
trasmettere il loro sapere,
nella migliore scuola magica del mondo.
“Insieme costruiremo e insegneremo!”

[…]

Come potè finire l’armonia?
Poiché ero presente vi posso raccontare
tutta la storia per triste che sia.
Disse Serpeverde, “Noi insegneremo
solo a quelli di stirpe più pura.”
Disse Corvonero, “Noi insegneremo
a quelli di intelligenza sicura.”
Disse Grifondoro, “Noi insegneremo
a tutti quelli di maggior baldanza,”
Disse Tassorosso, “Noi insegneremo
a tutti quanti con perfetta uguaglianza.”

Harry Potter e l’Ordine della Fenice, Capitolo 11

Tutto andava per il meglio:

Cosicché ad Hogwarts regnò la pace
per numerosi anni felici,
poi il disaccordo strisciò rapace
ad assalire i quattro amici.

[…]

E la scuola sembrò destinata
ad andare incontro alla sua sorte,
a causa della dichiarata
guerra di amico ad amico alle porte.

Harry Potter e l’Ordine della Fenice, Capitolo 11

Il Cappello ora è preoccupato perché ha paura che dividendo i ragazzi si creino gruppi distinti che non riescano a far fronte al ritorno di un vecchio nemico:

Oh, vediate il rischio, leggiate il segno,
della storia l’avvertimento antico
dice che Hogwarts è in pericolo estremo
per un esterno, mortale nemico

e per evitar di crollar su noi stessi
noi dobbiamo unirci in sodalizio.

Harry Potter e l’Ordine della Fenice, Capitolo 11

Il monito è chiaro: siate uniti affinché non si creino divisioni maggiori tra i ragazzi. La preoccupazione è dovuta al ritorno di Voldemort e alla possibile divisione tra i ragazzi che credono al suo ritorno e quelli che non ci credono. Il pericolo di Voldemort è serio e reale, e per vincere è necessario che ci sia unità. Il suggerimento è stato colto da molti, come dimostra la nascita dell’Esercito di Silente, come dicono i Moschettieri: tutti per uno, uno per tutti!

Esercito di silente
L’Esercito di Silente

Bonus: perché Harry è mancato alla recita delle altre canzoni?

Abbiamo visto le tre canzoni che Harry ha ascoltato dal vivo, ora capiamo perché è mancato alle altre. In Harry Potter e la Camera dei Segreti, Harry, insieme a Ron, non ha potuto assistere alla Cerimonia dello Smistamento e alla recita della canzone poiché i due maghetti avevano deciso di far visita al Platano Picchiatore con la Ford Anglia del Signor Weasley!

Per quanto riguarda il suo terzo anno, Harry si è perso canzone e Smistamento perché un Dissennatore era entrato nello scompartimento del trio sull’Hogwarts Express facendo svenire il povero Harry. A Hogwarts è stato portato all’ala dell’ospedale per accertarsi che fosse tutto ok.

Harry con Hermione, Ron e il Professor Lupin dopo l’arrivo dei Dissennatori

In Harry Potter e il Principe Mezzosangue, Harry manca la canzone in seguito alla decisione di entrare nello scompartimento di Draco per scoprire se lui fosse o meno diventato Mangiamorte e essersi fatto beccare dallo stesso Malfoy. Ringraziamo Luna se Harry è riuscito poi ad arrivare a scuola!

In Harry Potter e i Doni della Morte – ovviamente – Harry è l’Indesiderato n°1, ergo non può presenziare ad Hogwarts il primo giorno di scuola. 


Se vuoi saperne di più sul Cappello Parlante leggi questo articolo, invece se hai domande a cui non sai rispondere su questo artefatto magico qui trovi le risposte! Avevi colto tutti questi riferimenti? Ne hai colti altri non individuati in questa breve analisi? Scrivicelo nei commenti!

Fonte: Mugglenet

Commenti

×