Categorie

Archivi

Meta

Le amicizie più sottovalutate della saga di Harry Potter – parte 3

24 Gennaio 2022 enri-ruto 8 min read
le aicizie più sottovalutate della saga oarte 3

Le amicizie più sottovalutate della saga di Harry Potter – parte 3

24 Gennaio 2022 Winky 8 min read

Oggi concludiamo il viaggio alla scoperta delle most underrated friendship del Mondo Magico. Stiamo realizzando sempre di più quanto sia importante l’amicizia nella saga di Harry Potter, a tutti i livelli. Quello che apprezziamo di più è che tutte le amicizie hanno delle caratteristiche che le rendono credibili e realistiche.

Eccoci giunti al capitolo finale. Le amicizie che trattiamo oggi sono tra le mie preferite della saga e le ho lasciate alla fine, giusto per mettere una ciliegina sulla torta. Intanto, se vi siete persi gli albori di questo viaggio recuperate la parte 1 e la parte 2.

Neville Paciock

La storia di Neville è molto simile a quella di Luna, affrontata nella parte 2. Da piccolo Neville è un ragazzino timido, impacciato e un po’ pasticcione, ma crescendo trova fiducia in se stesso e matura, soprattutto grazie all’aiuto dei suoi amici. Tra le amicizie che coltiva negli anni di scuola la più importante è sicuramente quella con Luna Lovegood, entrambi sono sbocciati diventando degli eroi insieme. Eppure ce ne sono almeno altre due che sono state altrettanto fondamentali per la sua crescita.

Neville e Hermione

Tra le amicizie strette da Hermione Neville occupa sicuramente un posto speciale. Il ragazzo è molto insicuro e preso in giro, specialmente durante i suoi primi anni a Hogwarts, e Hermione si mostra molto compassionevole con lui. Ad esempio, nei primi libri, spesso la giovane strega lo aiuta a studiare, dato che Neville non va molto bene a scuola, tranne che in Erbologia.

Sempre Hermione è la prima a preoccuparsi ed ad accertarsi di come stia il ragazzo dopo la lezione di Difesa contro le Arti Oscure del fake Malocchio sulle Maledizioni senza Perdono. E non dimentichiamo nemmeno che, sempre nel quarto libro, Neville chiede a Hermione di accompagnarlo al Ballo del Ceppo molto prima di Ron, sebbene la ragazza debba rifiutare la proposta perché aveva già un accompagnatore.

tra le amicizie di neville c'è quella con Hermione

Neville e Harry

Questi due maghi hanno molti punti in comune, anche se inizialmente non ne sono a conoscenza. Primo tra tutti sono nati ad un giorno di distanza l’uno dall’altro ed è per tale ragione Neville sarebbe potuto essere il Prescelto al posto di Harry. Ma prima di sapere della profezia i due ragazzi già avevano stretto amicizia. Probabilmente Harry vedeva se stesso in Neville, ricordando quando era lui a essere preso in giro dal cugino e dai suoi amici. In quelle occasioni avrebbe voluto qualcuno che lo difendesse, così sceglie di essere lui quella persona con Neville.

Harry ha sempre cercato di consolare, supportare e aiutare Neville. Questo ha sicuramente fatto sì che il vero Grifondoro dentro Neville uscisse, sin dal principio. Non dimentichiamo che già in Harry Potter e la Pietra Filosofale Neville finisce in punizione nella Foresta Proibita con Harry, Hermione e Malfoy (non Ron come appare nel film) e viene pietrificato da Hermione, entrambe le volte per cercare di impedire ai suoi amici di finire nei guai.

La forza e il coraggio di Neville usciranno definitivamente grazie all’Esercito di Silente. Harry pone tutta la sua fiducia sull’amico, e non sbaglia. Neville da quel momento si dimostra un grande mago, e durante il suo settimo anno sarà a capo della rivolta contro i Carrow. Per non parlare del discorso che pronuncia durante la Battaglia Finale, o di quando estrae la Spada di Grifondoro e uccide Nagini. Dobbiamo ammettere che Neville diventa l’uomo che è anche grazie all’amicizia e alla fiducia che Harry ha sempre riposto in lui.

tra le amicizie di neville c'è quella con Harry

Rubeus Hagrid e Harry Potter

Il rapporto tra Hagrid e Harry è unico, sono sempre entrambi lì per l’altro. Hagrid ha portato il piccolo Harry a Privet Drive con la motocicletta di Sirius. Hagrid ha detto a Harry di essere un mago. Hagrid ha accompagnato Harry a fare compere a Diagon Alley e, alla fine, è stato Hagrid a portare il corpo di Harry morto a Hogwarts dopo lo scontro con Voldemort.

Harry ha sempre sostenuto il suo amico e gli ha sempre mostrato fiducia. Harry è riuscito a riabilitare la sua immagine cancellando il suo nome dallo scandalo della Camera dei Segreti e dando, dopo cinquant’anni, un nome al vero colpevole. Harry ha aiutato a trasportare Norberto in Romania. Harry ha salvato Fierobecco. Harry ha aiutato Grop durante il suo quinto anno, quando Hagrid ha lasciato Hogwarts. Harry era presente anche per il funerale di Aragog, nonostante il ragno avesse cercato di ucciderlo anni prima. Questo tipo di relazione è inspiegabile, più di una semplice amicizia. Questo tipo di dettagli rende la saga di Harry Potter veramente magica.

hagrid e harry

I Malandrini

Questa è la storia che ogni potterhead vuole conoscere, ma che, almeno fino a questo momento, l’autrice della saga non si decide a raccontarci. Quattro giovani Grifondoro che condividono tutto dal primo giorno di scuola: la stanza del dormitorio, le lezioni, le pause, lo studio, lo svago, … .

Ovviamente stiamo parlando di Sirius Felpato Black, Remus Lunastorta Lupin, James Ramoso Potter e Peter Codaliscia Minus. Sì, almeno nella parte introduttiva dobbiamo inserire anche quest’ultimo, che purtroppo sappiamo aver tradito tutti i suoi più cari amici.

Tra tutte le amicizie affrontate, il loro legame è da prendere come esempio soprattutto per il tema dell’inclusione: Sirius è figlio di una famiglia di Serpeverde dal sangue puro, ribelle sin dal principio, finendo in Grifondoro; Remus è un lupo mannaro. Nonostante questo, i quattro diventano subito grandi amici, e addirittura hanno studiato per tre anni come diventare Animagus, per non lasciare solo il loro amico Remus durante la luna piena. Inoltre i Malandrini hanno infranto chissà quante regole della scuola e si sono messi nei guai tanto quanto – se non più – di Fred e George, che, ricordiamo, devono loro molto!

tra le amicizie che non conosciamo abbastanza: i malandrini

James e Sirius

Per quanto i quattro ragazzi siano stati tutti molto legati, loro due erano senza dubbio migliori amici. Basti pensare che è proprio Sirius a essere nominato padrino di Harry. James e Sirius sono sempre stati estremamente fedeli l’uno all’altro ed erano i leader del gruppo. Carismatici e attraenti a modo loro, dovevano apparire di certo come una bella coppia.

Sirius e Remus

Felpato e Lunastorta sono l’esempio di un’amicizia che riesce a sostenere il passare del tempo, nonostante i malintesi. E che malintesi! Remus crede per tanti anni che Sirius sia colpevole e che sia stato lui a vendere i suoi amici James e Lily a Voldemort perché non sapeva che il ruolo di Custode Segreto era stato infine dato a Peter. E Sirius lo perdona immediatamente, capendo come il piano di Codaliscia fosse stato convincente anche per chi li conosceva e non avrebbe mai potuto sospettare del suo tradimento. Dopo dodici anni, ad Azkaban, non sarebbero tutti capaci di farlo, anzi.

remus lupin e sirius black

Remus, James e Sirius

Dopo i primi tempi a scuola James e Sirius si sono accorti che Remus nascondeva qualcosa. I due erano molto intelligenti, e alla fine del loro secondo anno già avevano capito che il loro amico era un Lupo Mannaro e, senza farsi troppi problemi, hanno iniziato a pensare cosa fare per aiutarlo.

Remus è stato il primo a portare Peter nel gruppo dei Malandrini. Il giovane Peter era un molto meno attraente e carismatico dei suoi coetanei che ammirava tanto, e Remus, resosi conto di questo, ha convinto James e Sirius a dargli una chance, così come avevano fatto con lui, perché era molto gentile e sensibile.

i malandrini

Dobby e il Golden Trio

Dobby e Harry Potter

All’inizio Harry non gradisce particolarmente Dobby perché quest’ultimo cerca continuamente di farlo espellere da Hogwarts. Come dargli torto! Ma inizia ad apprezzarlo quando capisce lo scopo dell’elfo era davvero quello di proteggerlo e che la famiglia che serviva era quella dei Malfoy. Harry impara a capire come Dobby si sia preso cura di lui andando contro i suoi padroni e, per questo, lo libera.

Dobby trova poi lavoro a Hogwarts, e continuerà a prendersi cura di Harry. Ad esempio è Dobby che trova l’algabranchia per Harry. E sarà ancora lui a liberare Harry e gli altri da Villa Malfoy, mandato da Abeforth Silente.

dobby villa malfoy

Dobby, Ron e Hermione

Il legame tra l’elfo e questi due maghi è praticamente inesistente nei film. Invece nei libri possiamo ricordare di quando Ron ha dato all’elfo dei suoi vecchi vestiti rimpiccioliti. Da quel momento Dobby è stato un suo grande estimatore. Dobby sarà sempre riconoscente a Ron per averlo trattato con gentilezza, ma anche perché è amico di Harry Potter.

Anche Hermione è amica di Harry Potter, e tanto basta per stare simpatici a Dobby. Ma la strega si è anche prodigata nella difesa dei diritti degli Elfi Domestici, letteralmente schiavizzati dai maghi per secoli (parliamo del C.R.E.P.A.). Purtroppo Dobby è l’unico elfo domestico ad appoggiarla e a condividerne i pensieri.


Kreacher e Regulus Black

Già che siamo in tema di elfi domestici, come non parlare del rapporto di lealtà e riconoscenza che c’era tra Kreacher e Regulus Black! Come tante altre amicizie trattate in questi articoli, anche di questa non sappiamo quasi nulla dai film. Nei libri l’elfo si abbandona a un racconto più esaustivo del suo vecchio padroncino e del luogo dove ha scambiato il medaglione. Solo se siete degli insensibili non avete provato un po’ di tristezza per il vecchio Kreacher in questa occasione.

L’elfo dei Black era tanto scorbutico e antipatico con Sirius, quanto dedito e servizievole con il fratello Regulus. Questi era il figlio perfetto e prediletto dei Black, e, da ragazzo, aveva intrapreso la strada da Mangiamorte. Ad un certo punto, però, si è pentito, capendo quanto sbagliata fosse questa guerra e ha deciso di combatterla da solo. Ha trovato la caverna dove Voldemort aveva nascosto il medaglione di Serpeverde e si è fatto accompagnare lì da Kreacher per prenderlo, distruggerlo, e sostituirlo con un vecchio medaglione dei Black con un messaggio per Voldemort.

regulus e kreacher
Fanart di Virial3

Regulus sapeva che l’elfo non avrebbe mai disobbedito ai suoi ordini, per questo gli impose di continuare a fargli bere il contenuto del calice, nonostante Kreacher, come Harry con Silente, non avrebbe mai voluto continuare, guardando il dolore che provocava. Morendo, Regulus aveva dato a Kreacher un ultimo compito: distruggere in qualsiasi modo il medaglione, ma il povero elfo non c’era riuscito.

Quando Harry dona il medaglione di Regulus a Kreacher non si aspetta che quest’azione faccia cambiare totalmente il comportamento dell’elfo domestico nei suoi confronti. Infatti da quel momento diventerà servizievole e gentile, grato per l’immenso regalo affettivo.


Harry ed Edvige

Edvige c’è sempre stata. A casa con i Dursely, a scuola, per comunicare con chi era lontano, per dare un po’ di conforto. Ma Edvige c’era anche quando faceva l’offesa per i lunghi viaggi che Harry le faceva affrontare, o perché non poteva uscire dalla gabbia a casa dei Dursley. Nonostante tutto, lei è sempre rimasta la fedele amica e compagna di Harry, fino a quel tragico giorno che ci ha distrutto il cuore. La Rowling spiega che la morte della civetta rappresenta la fine dell’infanzia per Harry, beh, per noi ha sicuramente rappresentato un gran bel trauma.

amicizie: harry e edvige

E qui si conclude il nostro viaggio alla ricerca delle amicizie più sottovalutate della saga. E voi? Ne avete notate altre che non sono state abbastanza valorizzate dai libri e dai film? Commentate raccontando quali rapporti di amicizia vorresti aver conosciuto di più!

Commenti

×