Categorie

Archivi

Meta

Johnny vs Amber: una battaglia legale da milioni di dollari

9 Aprile 2020 vale-long 6 min read
Johnny vs Amber

Johnny vs Amber: una battaglia legale da milioni di dollari

9 Aprile 2020 Caskett 6 min read

Da molto tempo a questa parte si sta discutendo sui media della disputa tra Johnny Depp e Amber Heard. Dopo la richiesta di divorzio nel 2016, si sono susseguite una serie di battaglie legali, non prive di colpi di scena. Proviamo a mettere un po’ d’ordine negli eventi.

Johnny e Amber si incontrano per la prima volta sul set di The Rum Diary, nel 2011. Dopo 14 anni di relazione e due figli, la storia con Vanessa Paradis termina nel giugno 2012, mentre la frequentazione con la Heard si fa più seria. I due si sposano con cerimonia privata nel febbraio 2015, ma il matrimonio, come il precedente fidanzamento, non è tutto rose e fiori.

Denuncia da milioni di dollari

Johnny e Amber

Secondo recenti sviluppi riportati dal sito Page Six, ci sarebbero più di 70.000 messaggi mandati da Johnny all’amico e collega Paul Bettany in cui esprime violenza e minacce verso la Heard. Ad esempio, un messaggio del 2013 che recita: “Bruciamo Amber!” e “Anneghiamola prima di bruciarla!”. Nel 2014, poi, la Heard racconta di un episodio di tre giorni di violenze domestiche perpetrate da un Johnny ubriaco e sotto effetto di stupefacenti.

Dopo soli 15 mesi di matrimonio, la Heard chiede già il divorzio. Seguendo un ordine cronologico, il 21 maggio 2016 avviene una lite particolarmente violenta, che lascia ad Amber diversi lividi e ferite. Il 23 maggio 2016, perciò, procede con le pratiche per il divorzio e il 27 maggio richiede, inoltre, un ordine restrittivo per violenza domestica, portando come prove le foto dei lividi.

Nell’agosto 2016 viene raggiunto un accordo, che prevede un pagamento di 7 milioni di dollari alla Heard (soldi che lei devolve in beneficenza). Ciò avviene un giorno prima dell’udienza riguardo l’ordine restrittivo, in cui si sarebbe anche discusso della richiesta di 50.000 dollari mensili da parte di Amber (abbandonata, poi, per concentrarsi sulla violenza domestica).

In ogni caso, sul sito TMZ era uscito in esclusiva un video in cui Johnny urla e si mostra in atteggiamenti piuttosto violenti. Su questo video vanno però fatte alcune considerazioni. Innanzitutto, il video è stato pesantemente editato, è infatti completamente decontestualizzato e, a quanto pare, non proprio lineare e tagliato in alcuni punti in cui la si sarebbe vista sorridere e stuzzicarlo. Poi, è stato chiaramente fatto all’insaputa di Johnny, per cui non sarebbe stato ammissibile come prova in quanto girato senza consenso. Infine, nel video Amber dice chiaramente “Non abbiamo nemmeno litigato stamattina. Ti ho solamente chiesto scusa”. Ma il motivo delle scuse rimane un mistero.


Divorzio e contromossa: la rivalsa di Johnny

Lettera di Vanessa Paradis
A chiunque possa interessare,
Johnny Depp è il padre dei miei due figli, è una persona sensibile, amabile e amata, e credo con tutto il cuore che queste recenti accuse siano oltraggiose. In tutti gli anni in cui sono stata con Johnny non è mai stato fisicamente violento con me e ciò non è in alcun modo dall’uomo con cui ho vissuto per 14 meravigliosi anni.
Cordialmente, Vanessa Paradis
27 maggio 2016, Los Angeles

Nel gennaio 2017, finalmente, viene finalizzato il divorzio. Purtroppo per Johnny, però, non finiscono i guai. Le accuse di Amber Heard gli costano la reputazione e l’affetto di alcuni dei suoi fan, nonostante avesse negato categoricamente tutte le accuse e l’accordo fosse esclusivamente frutto di un tentativo di concludere la storia in maniera, se non altro, pacifica. Non bastano nemmeno le dichiarazioni delle precedenti partner di Johnny, che smentiscono le voci sulla sua indole violenta. Avevamo parlato anche noi dell’argomento in questo articolo, dopo la pubblicazione della prima immagine del Gellert Grindelwald che conosciamo.

È nel 2018, però, che si aggiungono le gocce che fanno traboccare il vaso di Johnny. Il 27 aprile esce un articolo sul sito The Sun, dalla penna di Dan Wootton, che lo classifica come wife-beater, letteralmente “colui che picchia la moglie”. Contro questo articolo è attualmente in corso una causa legale, che Johnny Depp ha recentemente perso, ma non è finita qui: promette che farà ricorso.

Il 18 dicembre, infine, Amber pubblica un suo articolo sul Washington Post in cui parla della sua esperienza come vittima di abusi, anche se senza fare direttamente il nome di Johnny. In seguito a questa mossa, la carriera di Amber ha un picco positivo, facendole ottenere, tra le altre cose, la parte di Mera in Aquaman. D’altro canto, però, Johnny Depp viene licenziato dal suo storico ruolo di Jack Sparrow nel sesto film dei Pirati dei Caraibi, oltre a trovare minacciato anche il suo ruolo in Animali Fantastici. Questo è ciò che lo spinge a denunciare la ex-moglie per diffamazione, chiedendole un risarcimento da 50 milioni di dollari.


Johnny risponde

Johnny e zia Row

Dopo la denuncia per diffamazione, Johnny sembra aver ritrovato parte dello smalto che sembrava avesse perso. La sua difesa è molto sostenuta: ci sono decine di testimoni e diversi video che potrebbero confermare la falsità delle accuse di violenza della Heard. È stato chiamato in causa persino James Franco, vicino di appartamento dei due all’epoca della richiesta di divorzio. Secondo quanto riportato dal sito CinemaBlend, il 22 maggio 2016 un video di sorveglianza ritrarrebbe Franco e Amber mentre prendono lo stesso ascensore. Essendo la lite incriminante avvenuta il giorno prima, i segni avrebbero dovuto essere ben visibili dall’attore, ma la tesi è che, in realtà, le foto portate dalla Heard come prova ritraessero semplicemente del trucco.

In merito alle difese di J.K. Rowling riguardo la scelta di inserirlo nel cast di Animali Fantastici, Johnny nel 2018 si era espresso così:

Sarò onesto con te, mi è dispiaciuto che J.K. abbia dovuto vedersela con tutte queste reazioni dalle persone lì fuori. Mi è dispiaciuto che abbia dovuto sostenerne il peso. Ma ultimamente, c’è molta controversia. Il fatto rimane che sono stato falsamente accusato, ragione per cui ho denunciato la rivista The Sun per diffamazione e diffusione di false accuse. J.K. ha visto le prove e perciò sa che sono stato accusato ingiustamente, ecco perché mi ha supportato pubblicamente. Non prende le cose alla leggera. Non si schiererebbe se non sapesse qual è la verità. Ecco perché lo è.

https://www.cinemablend.com/news/2459366/johnny-depp-has-opened-up-about-fantastic-beasts-dealing-with-flack-for-casting-him

Colpo di scena

Il vero colpo di scena in tutta questa storia sono gli audio fatti pervenire recentemente in esclusiva al Daily Mail. Registrazioni consensuali di sedute di terapia di coppia avvenute nel 2015, in cui i due si impegnavano a ricostruire il loro matrimonio. Una chiamata di oltre 30 minuti (in fondo all’articolo) in cui Johnny esprime la sua volontà di non andare davanti un giudice (perciò presumibilmente precedenti all’accordo dell’agosto 2016) in modo da chiudere la faccenda amichevolmente. Ma, soprattutto, audio in cui Amber Heard ammette di aver picchiato Johnny durante alcune delle liti.

In particolare, in una delle registrazioni Amber Heard dice “Non posso promettere di non diventare fisicamente violenta di nuovo”, in altre ridicolizza Johnny per il suo asserire di essere la vittima nella coppia. Lo sfida a dire a un giudice o anche al pubblico che, in realtà, era lei a cominciare le liti e a diventare violenta, perché tanto nessuno gli avrebbe creduto, in quanto lei è molto più magra e debole in confronto a lui.

Si possono trovare alcuni video su YouTube, soprattutto su questo canale, che analizzano gli audio pervenuti. Questo, lungo più di un’ora, ha in descrizione anche i momenti salienti della conversazione.

Da una delle registrazioni apprendiamo di un episodio in cui, durante una lite, Amber avrebbe tirato una bottiglia contro Johnny, tagliandogli parte di un dito e costringendolo a sottoporsi alla chirurgia per ricostruirlo. Di questo, Daily Mail riporta anche le immagini.

Qual è la verità sul caso Depp-Heard? Saranno i giudici a deciderlo. Nel frattempo, una cosa è certa: Johnny è e rimarrà il nostro Grindelwald, anche se non sul grande schermo.

Commenti

Caskett

All posts
×