Categorie

Archivi

Meta

Con la scopa tra le gambe: l’Harry Potter bresciano

19 Agosto 2017 gian-tucc 2 min read

Con la scopa tra le gambe: l’Harry Potter bresciano

19 Agosto 2017 Neville 2 min read

Si chiama Nicolò Cerri, ha 19 anni e vive a Lumezzane, in provincia di Brescia. La sua passione? Il Quidditch. Perché, se non lo sapete, esiste una versione tutta babbana ispirata al gioco più famoso del mondo magico.


Pluffa, bolidi, boccino e scopa tra le gambe. Mescolate con una buona dose di elementi di rugby, dodgeball, pallamano, calcio e acchiapparella. Distribuite il tutto su un campo formato da un quadrato e due semicerchi. Ecco a voi il Quidditch babbano, una versione non-magica del celebre gioco inventato dalla Rowling. È diventato un fenomeno di massa, richiamando in tutto il mondo circa 2.3 milioni di persone. Italiani inclusi.


Nato nel 2005 in un college del Vermont, il Quidditch babbano ha richiamato sempre più praticanti in ogni angolo del mondo. Nel 2007 è stata fondata l’IQA (International Quidditch Association), e nello stesso anno si è tenuta la prima coppa mondiale. Nel 2011 il gioco è giunto anche in Italia, dove sono sorte numerose squadre; la maggior parte di esse è iscritta all’AIQ (Associazione Italiana Quidditch). Fra queste, spicca la Bombarda Brixia Quidditch Club di Brescia.


Nella squadra bresciana, fondata nel 2014, si è particolarmente distinto il diciannovenne Nicolò Cerri, che è entrato nella nazionale italiana di Quidditch babbano. Il giovane ha preso parte ai campionati europei a Oslo, dove la nazionale ha conquistato l’ottavo posto, su un totale di quindici squadre provenienti da tutta Europa.

Nicolò, già fan dei libri della Rowling e giocatore di basket, ha scoperto il Quidditch babbano grazie a un amico di Bari. Era il 2015: aveva inizio quella che sarebbe stata una passione per il giovane lumezzanese.


Se vuoi approfondire le regole del Quidditch babbano, clicca qui! Qui, invece, trovi informazioni sul campionato europeo e sulle principali squadre italiane, mentre qui scopri la storia del Quidditch (prima parte).

Commenti

Neville
Neville

«Per aspera ad astra» | Gianluigi, 18

All posts
×