Categorie

Archivi

Meta

Etimologia delle pozioni in Harry Potter

11 Aprile 2016 sere-savo 2 min read

Etimologia delle pozioni in Harry Potter

11 Aprile 2016 Rose 2 min read

J.K. Rowling, quando ha scritto la nostra amata saga, ha creato un altro mondo. Ovviamente, per far sì che questo mondo fosse davvero “magico”, ha pensato ad ogni minuscolo particolare, persino ai nomi da dare alle pozioni. Curiosi di sapere da dove vengano questi nomi?

  • Tricopozione lisciarriccio

La tricopozione lisciarriccio è una pozione che viene usata da Hermione per prepararsi per il Ballo del Ceppo. Questa pozione, che (ne sono più che sicuro) molte ragazze apprezzerebbero da morire, serve per rendere lisci anche i capelli più ricci, proprio come quelli della nostra Hermione. Infatti il termine Trico- deriva dal greco thryx, trychòs, e significa capello (e tutti i classicisti lo sapranno sicuramente perché è un nome irregolare).

hermione felix felicis

  • Amortentia

La pozione più utilizzata da tutti durante il periodo di San Valentino (soprattutto, secondo me, da Romilda Vane) ha un nome che facilmente si riconduce al suo significato. Infatti Amor- deriva dal latino e significa “amore”, -tentia deriverebbe sempre dal latino, e significa “tenuto”. Il significato di questa pozione è quindi “amore tenuto/ottenuto/mantenuto”.

hermione amortentia

  • Felix felicis

La pozione della droga fortuna è una delle pozioni più difficili da preparare, e il suo effetto è strabiliante (tranne su Harry, che dopo averla assunta sembra uno sbandato). Ne troviamo l’utilizzo nel sesto libro, quando Harry la ottiene dal professor Lumacorno. Il suo nome è la ripetizione dell’aggettivo latino felix, che lega alla parola felix il suo genitivo felicis: la traduzione sarebbe quindi “Felicità del felice”. Un’altra traduzione, utilizzata soprattutto nella lingua inglese, è “Felice sorte”.

harry felix felicis

  • Pozione Polisucco

Comunissima nei libri di Harry Potter e difficile da preparare è la Pozione Polisucco. Molteplici sono i suoi utilizzi nel corso della storia: dal secondo libro, dove viene usata per entrare nel dormitorio dei Serpeverde, al quarto libro dove Barty Crouch Jr la usa per trasformarsi nel professor Moody, al sesto libro, dove viene usata da Tiger e Goyle per sembrare poveri ragazzini innocenti e impedire al trio di trovare Malfoy. “Polisucco” è l’unione di Poli-, dal greco poliùs, pollè, poliù, che significa “molto”, e -succo, che sta ad indicare che la pozione è liquida. La sua traduzione è quindi “pozione di molti”, quindi “pozione per trasformarsi in molti”.

pozione polisucco

  • Veritaserum

Il Veritaserum è una pozione usata per carpire informazione da una persona senza che questa menta. Infatti il suo effetto è quello di far dire solo e soltanto cose vere alla persona che beve questa pozione. Veritas- deriva dal latino vèritas, veritàtis, che significa “verità”, e -serum  che significa siero. Quindi la sua traduzione è proprio “siero della verità”.

veritaserum barty crouch jr

Se siete curiosi, invece, di scoprire l’etimologia dei nomi o degli incantesimi, cliccate sui link per scoprire la loro origine!

 

 

Commenti

×