Categorie

Archivi

Meta

Azkaban: Tutto ciò che dovresti sapere sulla prigione dei maghi

24 Ottobre 2016 mari-gard 4 min read

Azkaban: Tutto ciò che dovresti sapere sulla prigione dei maghi

24 Ottobre 2016 Luna 4 min read

Come sicuramente saprete, Azkaban è la prigione in cui vengono rinchiusi i criminali del mondo magico. Molto probabilmente, invece, non conoscete la sua storia, le sue caratteristiche e molte altre curiosità.

Azkaban esiste sin dal XV secolo e non è sempre stata una prigione. La fortezza fu costruita su un’isola del Mare del Nord e non appare mai su nessuna mappa, babbana o magica, e si pensa che sia stata creata e ampliata con mezzi di natura magica.

Ekrizdis

Azkaban

Questa fortezza fu dapprima casa di uno stregone di nome Ekrizdis. Mago potentissimo e forse malato di mente, era un professionista delle peggiori Arti Oscure. Isolato nel bel mezzo dell’oceano, si divertiva ad adescare, torturare e uccidere i marinai babbani che passavano di lì. Solo alla sua morte gli incantesimi di Occultamento che aveva praticato si dissolsero e il Ministero della Magia scoprì l’esistenza dell’isola e dell’edificio. Il luogo, inoltre, era infestato dai Dissennatori.


I Dissennatori ad Azkaban

Dementor, dissennatore

Numerosi individui al potere pensavano che Azkaban dovesse essere distrutta, in quanto luogo chiaramente maligno, ma avevano paura ciò che sarebbe potuto accadere ai Dissennatori, privati della loro casa. Infatti, le creature erano forti e impossibili da uccidere; tanti erano intimoriti da un’orribile vendetta se fossero stati cacciati dal loro luogo ideale.

Gli esperti sullo studio degli edifici costruiti con la Magia Oscura affermavano che Azkaban avrebbe potuto infliggere la propria vendetta verso chiunque cercasse di abbatterla. La fortezza fu pertanto abbandonata per molti anni, diventando un vero e proprio covo di Dissennatori.


L’idea di una prigione e Damocles Rowle

Una volta che fu imposto lo Statuto Internazionale di Segretezza della Magia, il Ministero credeva che le prigioni magiche, che si trovavano in paesi e villaggi, fossero un rischio per la sicurezza: le streghe e i maghi incarcerati che cercavano di fuggire causavano spesso botti, odori e giochi di luce indesiderati. Ecco che decisero di erigere una prigione apposita, su un’isola delle Ebridi, e i piani furono modificati quando Damocles Rowle fu eletto Ministro della Magia.

Azkaban | Harry Potter Wiki | Fandom

Rowle fu un dittatore che salì al potere grazie a un programma Anti-Babbani: aveva sfruttato la collera della comunità magica, costretta a nascondersi di continuo agli occhi dei Babbani. Sadico e malvagio, Rowle cambiò presto i programmi per la nuova prigione e insistette, invece, sull’uso di Azkaban. Egli credeva che i Dissennatori che l’abitavano fossero un vantaggio: sarebbero stati delle ottime guardie, risparmiando in termini di tempo, costi e problemi.


I primi prigionieri di Azkaban

Molti maghi si opposero, tra i quali studiosi dei Dissennatori e degli edifici con una storia simile a quella di Azkaban; tuttavia Rowle sostenne questo programma. Testarono Azkaban con alcuni prigionieri: nessuno di questi riuscì mai a evadere. Inoltre, se prima di essere portati ad Azkaban non erano pazzi e pericolosi, lo diventarono durante la loro permanenza.

The dark stories of Azkaban | Wizarding World

Perseus Parkinson succedette a Rowle, mantenendo la linea pro-Azkaban. Prima che Eldritch Diggery subentrasse come Ministro della Magia, la prigione aveva funzionato per quindici anni.  Non ci furono evasioni o infrazioni della sicurezza: la nuova prigione sembrava funzionare a dovere. Solo quando Diggory andò a visitarla, comprese esattamente quali fossero le condizioni all’interno: i prigionieri erano per la maggior parte impazziti e fu persino costruito un cimitero per i morti dalla disperazione.


Il report di Diggory e gli anni successivi

Tornato a Londra, Diggory avviò un comitato per esaminare delle alternative ad Azkaban, o almeno per rimuovere i Dissennatori dalla loro carica di guardie. Alcuni studiosi spiegarono che l’unica ragione sul perché i Dissennatori si fossero segregati in quell’isola era il loro bisogno di anime per vivere. Portando via i prigionieri, avrebbero abbandonato la prigione, andando sulla terraferma.

Diggory fu talmente scandalizzato da ciò che aveva visto ad Azkaban da esortare il comitato a trovare un’alternativa. Prima di trovare una decisione, Diggory si ammalò di Vaiolo del Drago e morì. Da quel momento fino alla venuta di Kingsley Shacklebolt, nessun ministro ha seriamente considerato di chiudere Azkaban.


Gli episodi di fuga e l’arrivo di Shaklebolt

Passarono quasi tre secoli prima che questo primato venisse interrotto. Un giovane uomo riuscì a evadere dalla prigione sostituendosi con la madre ingannando i Dissennatori che, ciechi e privi di amore, non furono in grado di notare la differenza. Più tardi Sirius Black riuscì a evadere da solo trasformandosi in un cane.

Kingsley Shacklebolt

La debolezza della prigione fu dimostrata ampiamente negli anni seguenti, quando si verificarono due evasioni di massa riguardanti alcuni Mangiamorte. Infatti, i Dissennatori avevano stretto un patto con Lord Voldemort, che aveva garantito loro la libertà.

Solo con l’arrivo di Kingsley Shacklebolt Azkaban fu liberata dai Dissennatori. Oggi la prigione è sorvegliata dagli Auror e non si sono più verificate evasioni da quando questo sistema è stato introdotto.

Fonte: Wizarding World

Commenti

Luna

Se metti buona volontà il mondo tutto ti darà. Però se tu non rischierai... Nulla mai rosicherai.

All posts
×