Categorie

Archivi

Meta

7 cose che fanno brillare gli occhi ad Albus Silente

14 Aprile 2017 mari-gard 4 min read

7 cose che fanno brillare gli occhi ad Albus Silente

14 Aprile 2017 Luna 4 min read

Non lasciarti ingannare dalla lunga barba bianca di Albus Silente! Il nostro preside preferito è un vecchio gentile e di buon cuore.

La figurina della Cioccorana in cui troviamo Albus Silente ci informa che lui ama la musica da camera e il bowling. Già: Silente non era esattamente un mago dai gusti tradizionali.

Albus Percival Wulfric Brian Silente era un uomo saggio, sofisticato e molto rispettato – tutto questo combinato con un atteggiamento leggermente infantile e una grande abilità nel trovare la felicità nei piccoli piaceri della vita. Ecco alcune cose che hanno fatto scintillare i suoi occhi azzurri, da dietro gli occhiali a mezzaluna…


Ghiacciolo al limone

“Le andrebbe un ghiacciolo al limone?”
“Un che?”
“Un ghiacciolo al limone. E’ un dolce che fanno i Babbani: io ne vado matto”.

Come dice un vecchio proverbio, un piccolo contentino basta a farti star bene. Silente è senz’alcun dubbio di bocca buona e non rinuncerebbe mai ad alcun tipo di golosità. E direi che questo non vale solo per lui, ma anche per tanti altri.

“Sorbetto al limone” (dall’inglese sherbet – a volte tradotto come ghiacciolo,  altre come sorbetto) e “Pallini Acidi” sono state usate da Silente come parole d’ordine del suo ufficio, e il suo gusto di marmellata preferito può diventare una domanda fondamentale per testare la sua identità – è lampone, nel caso in cui ve l’eravate scordato. Purtroppo le Gelatine Tuttigusti+1 hanno perso per lui ogni attrattiva quando ne ha assaggiata una al gusto di vomito. Ahimé, quando ne prova una con Harry ecco che viene di nuovo ingannato con una al cerume. Peccato!


Cantare

“Ah, la musica” disse asciugandosi gli occhi. “Una magia che supera tutte quelle che noi facciamo qui!”

L’inno di Hogwarts è un tributo al caos più confusionario immaginabile – ognuno sceglie il motivetto che preferisce e lo canta con ritmo, potenza e tonalità che vuole. Nessuno ha mai amato “Hogwarts del nostro cuore” tanto quanto il preside (beh, forse eccetto Fred e George), ma il resto del corpo insegnanti non è mai stato troppo entusiasta del gran chiasso, esibendo sorrisi particolarmente gelidi. Peggio per loro. Silente è un chiaro esempio del fatto che anche se invecchi non significa che devi per forza crescere.


Fanny

“Peccato che tu l’abbia vista soltanto oggi, il Giorno del Falò” proseguì Silente sedendosi dietro alla scrivania. “Per la maggior parte della sua vita è un animale veramente bello, con uno splendido piumaggio rosso e oro. Creature affascinanti, le fenici”.

Fanny è stata una fedele compagna di Silente per chissà quanto tempo. Nonostante il suo proprietario l’abbia vista rigenerarsi numerose volte, Fanny non ha mai smesso di sorprenderlo. Come biasimarlo? La fenice possiede diverse proprietà utili, ma il legame che c’è tra Fanny e Silente va oltre tutte le sue qualità. Il canto di Fanny alla morte di Albus ci dice quanto forte era il loro legame.


Spessi, caldi calzini di lana

“I calzini non bastano mai” disse Silente. “Passato un altro Natale, e nessuno mi ha regalato un solo paio di calzini. Chissà perché a me regalano soltanto libri”.

Quando Silente guarda nello Specchio delle Brame, dice di vedersi con in mano un paio di grossi calzini di lana. Nota: potrebbe non essere così onesto in questa dichiarazione, ma non si può dire che non sia una valida affermazione.

Da piccoli, noi ci lagnavamo se ne ricevevamo come regalo, ma un bel paio calzini non dovrebbe mai essere dato per scontato. Infatti, li apprezziamo profondamente quando cresciamo e dobbiamo comprarceli per conto nostro! E se non siete ancora convinti, chiedete a Dobby cosa ne pensa. I calzini non sono fatti per essere annusati, specialmente se sono stati indossati più volte di seguito.


Parole buffe

“Prima di dare inizio al nostro banchetto, vorrei dire qualche parola. E cioè: Pigna, pizzicotto, manicotto, tigre! Grazie!”

Per quelli che lo conoscono meglio, la giocosità e il surreale senso dell’umorismo di Silente sono due cose che lo rendono davvero speciale. In un mondo in cui le parole hanno letteralmente il potere di guarire, ferire o persino uccidere, è delizioso sentirle pronunciare per il solo gusto di far sorridere le persone.

Una volta Roald Dahl scrisse: “Un po’ di assurdità di tanto in tanto è amata dagli uomini più saggi”; e ci sono pochi uomini più saggi di Albus Silente.

 


Il Mantello dell’Invisibilità

“Ah… si dà il caso che tuo padre lo abbia lasciato a me, e io ho pensato che avrebbe potuto farti piacere averlo”. Gli occhi di Silente ammiccarono.

Il Mantello dell’Invisibilità ha avuto molti, diversi significati nella vita di Silente. Come sappiamo, i Doni della Morte erano una vera ossessione per il giovane Silente, nonostante il suo principale desiderio fosse, un giorno, di completare il “trio”.

Invece, dopo diversi anni, Silente ha imparato il vero valore del mantello: quello di proteggere dal male le persone a cui si vuole bene. Nel mantello e nello stesso Harry, Silente vedeva il forte potere e la saggezza nascosta dell’altruismo e dell’umiltà. Gli ci è voluta una vita per apprezzarlo interamente e per sperare nel futuro della sua specie.


I modelli a maglia

“Oh, eccoti, Albus” disse. “Sei stato via un pezzo. Stomaco in subbuglio?”
“No, stavo solo leggendo le riviste Babbane” rispose Silente. “Adoro i modelli a maglia”.

Perché no?

Leggi anche: 9 motivi per amare Hagrid

Commenti

Luna
Luna

Se metti buona volontà il mondo tutto ti darà. Però se tu non rischierai... Nulla mai rosicherai.

All posts
×