Categorie

Archivi

Meta

Gli elementi più sottovalutati di ”Harry Potter e il Calice di Fuoco”

23 Giugno 2019 eric-bard 3 min read

Gli elementi più sottovalutati di ”Harry Potter e il Calice di Fuoco”

23 Giugno 2019 Mikasa 3 min read

Sicuramente, rispetto ai suoi predecessori della saga, Harry Potter e il Calice di Fuoco è decisamente più ampio; ci introduce in un mondo magico più intricato e la trama inizia a infittirsi, basti guardare la grandezza del libro.

Tuttavia, secondo alcuni sondaggi, Harry Potter e il Calice di Fuoco si colloca all’ultimo posto nell’ordine di preferenza dei fan. Vediamo quindi alcuni elementi che spesso noi fan siamo soliti ignorare riguardo Il Calice di Fuoco.

La paura e l’oscurità

Il ritorno di Voldemort non segna l’inizio di un periodo di paura per il mondo magico, bensì, quella paura è chiaramente presente dagli albori del mondo magico. Pensateci, gli esseri magici non umani rimangono senza bacchetta, gli elfi domestici vengono oppressi e i dissennatori fanno da guardia ai carcerati di Azkaban; tutto questo, per paura. Persino Voldemort si rivolge alle arti oscure per paura e Cornelius Caramel rifiuta il ritorno di Voldemort voltando le spalle a Silente in segno di rifiuto.

La paura ha portato il mondo magico a compiere terribili atrocità e il ritorno di Voldemort non fa che portare alla luce questa paura.


La forza di Harry

Harry si dimostra essere un degno contendente del Torneo Tremaghi, affrontando valorosamente gli altri tre campioni, più grandi di lui e più esperti. Ricordiamo che Harry è l’unico della sua classe di Difesa contro le arti oscure a riuscire a eliminare la Maledizione Imperius e resiste a quest’ultima nel cimitero con Voldemort, per poi alzarsi e duellare con lui dopo essere stato sottoposto alla Maledizione Cruciatus (e poi qualche anno più tardi resuscita dopo l’Anatema che uccide).

Tutto ciò deriva non solo dalla protezione di Lily Evans, ma anche dalla sua incredibile purezza d’animo, che lo accompagna sin dalla giovane età.


Gli altri tre campioni

Cedric Diggory incarna le qualità del perfetto Tassorosso: è gentile con Harry, lavora sodo e onestamente per guadagnarsi il suo posto nel Torneo. Quando la vita di un ragazzo così generoso e buono di cuore viene presa, così, senza senso, il mondo magico viene scosso fin nel profondo.

Fleur Delacour sembra molto fredda e distaccata ma, in realtà, non ha pazienza verso le persone che, come Roger Davies al Ballo del Ceppo, non riescono a vedere oltre il suo aspetto esteriore e non si prendono il tempo per guadagnarsi il suo rispetto.

Viktor Krum si dimostra da subito interessato a Hermione e mostra verso di lei un profondo rispetto e ammirazione, facendo qualcosa che persino Ron non riesce a fare: invitarla al ballo e mostrare apertamente il suo interesse per lei. Inoltre, rimane con i piedi per terra nonostante l’influenza di Karkaroff e la sua fama.

Sono tre personaggi ugualmente complessi e meritano la stessa importanza.


Il ruolo di Hermione nella storia

Hermione si accorge dal primo momento delle condizioni degli Elfi Domestici e fa di tutto per portare a termine la sua causa, lottando contro le bugie e la tirannia di Rita Skeeter, vincendo.
Rimane al fianco di Harry quando nemmeno Ron riusciva a farlo.

Magari non avrà combattuto alla luce del sole, ma ciò non implica che non l’abbia fatto.


Il legame del Golden Trio

Harry e Ron sono visibilmente infelici l’uno senza l’altro, nel periodo di guerriglia che passano dopo che Harry diventa un campione tremaghi.
Quando finalmente si riconciliano, il cuore di Harry è più leggero e molte preoccupazioni spariscono, senza nemmeno ascoltare le scuse di Ron.

Dopo gli eventi al cimitero, Ron e Hermione riescono a mettere a suo agio Harry, non costringendolo a raccontare quanto successo.

La loro amicizia sarà preziosa per Harry negli anni oscuri a venire.


Harry Potter e il Calice di Fuoco può definirsi il confine tra due porzioni di storia: una prima magica, fantastica, ricca di sogni e avventure, una parte ancora legata all’infanzia di Harry e poi una seconda, la più oscura, di crescita.

Commenti

Mikasa
Mikasa

All posts
×