Categorie

Archivi

Meta

Cedric Diggory: un eroe ingiustamente dimenticato

10 Gennaio 2018 mati-stro 4 min read
Cedric Diggory un eroe ingiustamente dimenticato

Cedric Diggory: un eroe ingiustamente dimenticato

10 Gennaio 2018 Greengrass 4 min read

Harry lo sapeva, Albus Silente lo sapeva e praticamente tutti lo sapevano: Cedric Diggory meritava molto di più.

Come probabilmente avrai notato, ci sono state molte morti crudeli in Harry Potter, ma quella di Cedric Diggory è una di quelle che lasciano più l’amaro in bocca.

Cedric è apparso per la prima volta in Harry Potter e il Prigioniero di Azkaban, quindi abbiamo avuto soltanto due libri per conoscerlo prima che fosse ucciso da Codaliscia per comando di Lord Voldemort. Ma sarebbe ingiusto ricordare Cedric solo per la sua morte quando ha avuto un impatto molto più forte.

Un articolo del Wizarding World ci offre una guida per conoscere meglio uno dei personaggi più coraggiosi della storia!

Non era solo un ragazzo carino

Cedric

All’inizio questo personaggio bello e perfetto sembrava essere stato inventato solo come simbolo delle insicurezze adolescenziali di Harry. Dopotutto era più grande, popolare, bravo a Quidditch e, sopratutto oggetto delle attenzioni della prima cotta di Harry, Cho Chang. Infatti, per un po’ Cedric ha rappresentato una figura quasi irraggiungibile per Harry, specialmente quando sono stati selezionati entrambi come campioni di Hogwarts per il Torneo Tremaghi.

In quel caso, Harry si è trovato ingiustamente paragonato a Cedric, che era il capitano della squadra di Quidditch di Tassorosso, un prefetto e un mago più esperto. Il povero Harry, invece, era ancora un mago acerbo, un adolescente piuttosto insicuro e ancora in cerca del suo posto.

Ma quella era solo rivalità scolastica. In poco tempo, il perfetto Cedric è passato da ragazzo carino di Hogwarts a personaggio molto più profondo con un potenziale enorme. Anche se era il ragazzo di Cho Chang.


Campioni assieme

Quando fu scelto dal Calice di Fuoco per rappresentare Hogwarts deve essere stato un momento di massimo orgoglio per Cedric. Poi, però, salta fuori il nome di Harry, già popolare di suo. Cedric non poteva sapere che lui non c’entrava assolutamente nulla con quel foglietto nel Calice, perciò avrebbe benissimo potuto infastidirsi come tutti gli altri! Eppure non lo fa.

Quando Harry iniziò ad essere il bersaglio di Rita Skeeter, che praticamente ignorava tutti gli altri, sarebbe stato così semplice per Cedric unirsi al coro di “Potter puzza”. Persino Amos Diggory istigava continuamente la rivalità tra loro due, evidenziando ogni occasione in cui il figlio aveva prevalso in uno scontro più o meno diretto. Ma la reazione di Cedric è sempre umile e imbarazzata.

Nonostante tutti gli altri si erano schierati contro Harry, Cedric aveva scelto di essere il suo alleato e i due affrontano il Torneo insieme. Nonostante i commenti sprezzanti di Amos Diggory o la presenza di Cho Chang che incombeva su di loro, Cedric e Harry formano una sorta di legame.

Quando i ragazzi raggiunsero la terza e ultima prova, i due si erano già aiutati a vicenda nelle prime due: Harry aveva avvertito Cedric dei draghi e lui gli aveva dato un indizio su come ascoltare l’indovinello dell’uovo. Quando la terza cominciò ad incombere, i due si paravano la schiena a vicenda. Il che era utile considerando che stavano per entrare in un gigantesco labirinto zeppo di ostacoli, creature magiche e trappole mortali.


Cedric Diggory: campione del Torneo

Cedric e Harry Campioni

“Tutti e due’” disse Harry.
“Come?”
“La prenderemo nello stesso istante. È sempre una vittoria di Hogwarts. Finiremo alla pari.”
Cedric lo guardò stupefatto. Allargò le braccia. “Sei… Sei sicuro?”
“Sì” rispose Harry. “Sì… Ci siamo dati una mano a uscirne, no? Siamo arrivati fin qui tutti e due. Prendiamola insieme, e basta”.

Harry Potter e il Calice di Fuoco, capitolo 31: “La Terza Prova”

Fu un colpo del destino estremamente crudele: una combinazione della nobiltà di Cedric e della correttezza di Harry portò i due alla trappola dove Cedric morì.

Nel breve tempo in cui si conobbero, sembrava che Harry e Cedric continuassero a finire l’uno nella vita dell’altro. Che fosse sul campo di Quidditch, che consistesse nell’amare la stessa ragazza o che fosse essere campioni di Hogwarts insieme, Harry doveva probabilmente essersi sentito come se Cedric fosse dietro ogni angolo. E, nel caso della loro prova finale all’interno del labirinto, lo era letteralmente.

Dopo la rivelazione che la Coppa Tremaghi era una Passaporta, i due campioni disorientati si ritrovarono in un cimitero. Cedric pensava addirittura che facesse parte della sfida, e non ebbe nemmeno il tempo di capire cosa stava succedendo. Una voce disse Uccidi l’altro e un lampo di luce verde lo spazzò via per sempre. Tutto ciò che riguarda questo momento ferisce nel profondo: dall’orrenda casualità di questo atto al chiamare Cedric “l’altro”. Critiche a parte, su questo particolare si basa l’incipit di Harry Potter e la Maledizione dell’Erede!


La morte di Cedric e l’effetto su Harry

Nonostante abbia perso i suoi genitori da piccolo, questa è stata la prima volta che qualcuno che conosceva bene è morto davanti a Harry come risultato indiretto di una decisione che ha preso. Questa è stata la morte che ha dato ad Harry l’abilità di vedere Thestrals e la morte che ha perseguitato i suoi incubi per un periodo successivo. Il fatto che sia successo a una persona così nobile e giusta, che non voleva prendere quella coppa e che è così rimasta intrappolata nel fuoco incrociato ha reso il tutto solo peggiore.

Silente espresse l’ingiustizia in tutto il meglio. Nel suo discorso al memoriale di Cedric scelse di dire a Hogwarts la verità sull’omicidio di Cedric, invece che lasciare che la gente cercasse qualsiasi altra spiegazione per la sua morte, che sarebbe stata un “insulto alla sua memoria”. Ma è stata la parte conclusiva a fare davvero male, quella che ha descritto perfettamente che persona onesta Cedric fosse.

Ricordatevi di Cedric. Quando e se per voi dovesse venire il momento di scegliere tra ciò che è giusto è ciò che è facile, ricordate cos’è accaduto a un ragazzo che era buono, e gentile, e coraggioso, per aver attraversato il cammino di Voldemort. Ricordatevi di Cedric Diggory.

Harry Potter e il Calice di Fuoco, capitolo 37: “L’inizio”

E scommetto che tutti seguiremo il consiglio di Silente!

Commenti

Greengrass
Greengrass

All posts
×