Categorie

Archivi

Meta

Attori di HP: LA MIA TOP 10 – Parte 2

7 Marzo 2015 sere-savo 4 min read

Attori di HP: LA MIA TOP 10 – Parte 2

7 Marzo 2015 Rose 4 min read

In questa classifica , oltre che a elogiare i big che senza ombra di dubbio hanno fatto la storia del cinema inglese e hanno contribuito notevolmente alla grandezza della saga, volevo elencare anche degli attori minori le cui prestazioni, pur – talvolta – nella propria brevità, mi hanno colpito particolarmente.
Ti sei perso la prima parte dell’articolo? Clicca qui sopra per leggerla!

 

5. Richard Griffiths – Vernon Dursley

Richard Griffiths with Tony award

Anche qui, come per Maggie, le sue prestazioni si godono ancor più in lingua originale, anche se il suo doppiatore è qualcosa di fantastico. Certe sue scene fanno davvero piegare in due dalle risate. E non so che altro dire, se non invitarvi a vedervi almeno la scena “no post on Sundays” in inglese, se non l’avete fatto: vedere per credere.

4. Emma Thompson – Sibilla Cooman

Emma-Thompson-MAIN

Di Emma in Emma… Emma Thompson è Emma Thompson, il caso è chiuso. È un’attrice che eccelle in molti film… una donna di estremo talento: oltre che un’attrice, una sceneggiatrice premiata con un Oscar. La sua credibilità come Sibilla Cooman viene coronata in “Harry Potter e l’Ordine della Fenice”, quando la professoressa di divinazione viene licenziata. Improvvisamente un personaggio che, fino ad allora, ci ha fatto solo ridere per via di tutte le sue bizzarrie, ci incute pietà, tristezza, rabbia nei confronti della Umbridge. Improvvisamente, a tutti quanti ce ne frega qualcosa di quella donna che prima di allora sembrava una nullità quasi assoluta…

3. Maggie Smith – Minerva McGranitt

maggie-smith_2389599b

Il talento di questa attrice in italiano si apprezza di meno, ma non certo perché la doppiatrice italiana non sia brava. È che l’eccellenza di Maggie non la può uguagliare nessun doppiatore in nessuna lingua del mondo. Questa Signora ha un talento particolare nel mostrare la voce rotta dal pianto ogni due secondi. In lingua originale riesce a rendere tragico anche il momento più anonimo, inclinando la voce con quel tono inconfondibile che, se voi non avete mai avuto modo di ascoltare perché non avete voglia di vedervela in inglese (o non lo capite)… Beh, mi dispiace per voi.

2. Alan Rickman – Severus Piton

Rickman arrives for the "A Little Chaos" gala at the Toronto International Film Festival in Toronto

Ho poco da dire su di lui. Nei primi sette film, il personaggio di Severus è relativamente facile da recitare: fermo, impassibile, detestabile, mai un sorriso, mai ‘na gioia. Nell’ottavo film, invece (come del resto nel libro), traspare tutta l’umanità del personaggio.

Ma la grandezza dell’interpretazione di Alan non sta soltanto nel momento in cui si dispera davanti al cadavere di Lily, non solo nelle espressioni facciali che riesce a tirar fuori in quel contesto. La grandezza della recitazione di Alan sta nell’espressività degli occhi. Sono gli occhi di Severus, quando parla con Albus delle sorti di Harry, a straziare lo spettatore, a comunicare che c’è qualcosa che non va. Alan riesce a trasmettere con il solo sguardo la disperazione, la stanchezza, la drammaticità di tutto ciò che prova il suo personaggio. Nessuno dubiterebbe in un solo attimo che quello che si sta vedendo sullo schermo è Severus Piton. Nessuno si accorge, in quel momento, che dietro quel personaggio c’è un attore.

1. Helena Bonham Carter – Bellatrix Lestrange

helena_bonham_carter_1366x768_3514

Molti di voi hanno già cominciato a lanciare pomodori perché non ho messo Alan al primo posto, e in parte ve ne dò ragione. Il fatto è che tra i primi quattro attori in classifica, un po’ per la loro grandezza indiscutibile al di fuori della saga, un po’ per la loro immensa prestazione nei film di HP, ero davvero indecisa su chi mettere prima… Alla fine ho deciso di evitare di fare una scelta troppo scontata, e ho deciso di premiare Helena. Perché?

C’è una scena, nell’ultimo film, che ci dice la grandezza di questa donna (in parte anche di Emma Watson, in effetti, ma Helena è colei che ha fatto più fatica in quel contesto). Immagino che tutti avete capito a cosa mi riferisco: la scena della Gringott. È una curiosità che penso che voi conosciate tutti: per realizzare la scena in cui Hermione si metteva nei panni di Bellatrix, questa è stata prima recitata da Emma, cosicché Helena potesse calcarla nella scena ufficiale. In giro si dice che Helena finge di essere Emma che finge di essere Hermione che finge di essere Bellatrix Lestrange. A me non piace questo utilizzo spregiudicato della parola “fingere”: in questa scena Helena, come Emma, RECITANO a tutti gli effetti. Per cui in realtà è direttamente Helena che recita la parte di Hermione che finge di essere Bellatrix. Helena in questa scena è credibilissima: si vede che non è Bellatrix, si distinguono i tratti espressivi e le incertezze di Hermione (quindi Emma) stessa. Helena non imita Hermione, non finge, ma recita, sulla base dell’interpretazione di Emma – anch’essa magistrale. Hermione (il personaggio) d’altro canto non è credibile come Bellatrix, quindi SI VEDE che finge. Insomma, non ci state capendo più niente di questo discorso? IMMAGINATE HELENA E EMMA. Ma soprattutto Helena, gente. Io non lo so, ogni volta che penso a questa scena perversa non riesco a capacitarmi.

 

Questa è la classifica di una modestissima ragazza che ben poco ne sa di recitazione (se si esclude che ho fatto teatro per un anno solo quando avevo quattordici anni, ma quello per me non conta). Ovviamente non mi aspetto che tutti condividano questa mia idea, per cui… Dateci sotto con i commenti! Voi che ne pensate? Chi mettereste al primo posto [a parte Alan Rickman]?

Commenti

×