Categorie

Archivi

Meta

8 fatti del mondo di Harry Potter per strapparvi un sorriso

24 Aprile 2018 ange-cera 5 min read

8 fatti del mondo di Harry Potter per strapparvi un sorriso

24 Aprile 2018 Parfmelethril 5 min read

State passando una brutta giornata? Succede anche ai migliori. In questo articolo abbiamo messo insieme delle curiosità del mondo magico che speriamo possano farvi tornare il sorriso.

Il mondo magico è pieno di meraviglie: scope volanti, castelli enormi, cappelli parlanti, e tutto il resto. E nei momenti più bui, si trova sempre un piccolo spiraglio di luce che faccia tornare il sorriso a tutti, che sia un classico scherzo alla Fred e George, un inchino da Fierobecco, o un commento ironico di Silente.

Ecco qui alcuni fatti dal mondo magico che vi strapperanno un sorriso.

Hagrid non sarebbe mai potuto morire

hagrid sorriso

Okay, iniziamo parlando di morte, ma abbiate un attimo di pazienza e vi dimostreremo che è una bella cosa in realtà. Abbiamo avuto tanti anni per digerire tutte le morti dolorose nella saga di Harry Potter, e siamo onesti, alcune fanno ancora male. Mentre J.K. Rowling si è scusata per aver ucciso alcuni personaggi, c’è n’è uno che è sempre stato al sicuro: Hagrid.

Già, perché secondo la scrittrice, l’adorabile custode delle chiavi doveva da sempre essere nella serie dall’inizio alla fine – è stata infatti lei ad aver dichiarato che ha sempre avuto l’idea di far trasportare a Hagrid il corpo di Harry dalla Foresta Proibita a Hogwarts, fin da prima della stesura dei Doni. La scena dovrebbe infatti riflettere la parte in cui il Mezzogigante porta Harry nel mondo magico nella Pietra Filosofale.

In un’intervista per il Blu-ray di Harry Potter e i Doni della Morte parte 2, nel 2011, Jo ha detto:

Ho sempre saputo – fin dall’inizio – che stavo facendo in modo che Hagrid dovesse portare Harry, vivo ma apparentemente morto, fuori dalla foresta.

Sapere che Hagrid è sempre stato al sicuro dalla follia omicida di Jo strapperebbe un sorriso anche a Piton.


Le parole magiche vengono tradotte in modi fantastici

elvis sorriso

Nelle diverse traduzioni dei libri di Harry Potter, troviamo tante alternative divertenti.

Per esempio, nella versione scozzese del primo libro, il primo capitolo si intitola “The Laddie Wha Lived” (mentre in inglese si intitola “The Boy Who Lived”). Ed ecco un’altra perla: in francese, perché il nome di Tom Orvoloson Riddle si possa anagrammare in “Io sono Lord Voldemort”, il suo secondo nome nella traduzione francese dev’essere… Elvis.

E adesso ci stiamo tutti immaginando il mago più temibile del mondo magico che indossa un completo bianco con i brillantini…


I significati dietro certi nomi e parole sono sempre geniali

silente sorriso

Probabilmente sapete che il cognome di Silente in inglese, Dumbledore, deriva dall’inglese antico e significa “bumble bee”, ossia bombo o calabrone. Ed è adorabile! Ovviamente, la maggior parte del linguaggio di Harry Potter deriva dal latino, inclusi tanti incantesimi e il motto di Hogwarts “Draco Dormiens Nunquam Titillandus”. Il latino s’infiltra ovunque nei libri di HP: ad esempio, Ludo Bagman ha un nome che si traduce all’incirca con “Io gioco”, il che va alla perfezione con la sua ex carriera di giocatore di Quidditch e con la sua passione per il gioco d’azzardo.


J.K. Rowling decise di includere la stazione di King’s Cross in Harry Potter come omaggio ai suoi genitori

espresso sorriso

In un articolo su Pottermore, J.K. Rowling ha rivelato che la stazione di Londra ha un significato speciale per lei, da qui l’importanza nei libri come entrata al binario nove e tre quarti. I suoi genitori si sono infatti conosciuti tra il binario 9 e 10 della stazione di King’s Cross.

Ovviamente c’è anche il fatto che J.K. Rowling ha pensato al concetto base di Harry Potter proprio su un treno.

Quindi se Jo ci insegna qualcosa, è di prendere più treni per trasformare la nostra vita.


I maghi odiano indossare pantaloni

pantaloni sorriso

Lo Statuto Internazionale di Segretezza ha delle linee guida precise su cosa i maghi dovrebbero indossare quando sono in mezzo ai babbani – e ciò dovrebbe essere vestiario standard babbano, appropriato in base al clima, il più vicino possibile alla moda del periodo, e decisamente che non sembri vestiario magico. Ciononostante, ad alcuni maghi piace disobbedire a questa regola e sono particolarmente contrariati dalla scomodità dei pantaloni.

«Mettiteli e basta. Archie, da bravo, non puoi andare in giro così, il Babbano ai cancello ha già i suoi sospetti…»

«L’ho comprata in un negozio babbano» disse ostinato il vecchio mago «I Babbani se le mettono».

«Le donne babbane se le mettono. Archie, non gli uomini, loro portano questi» disse il mago del Ministero, brandendo i pantaloni gessati.

«Non ho intenzione di metterli» disse il vecchio Archie indignato. «Mi piace prendere un po’ d’aria attorno alle mie parti private, grazie».

Secondo quanto dice J.K. Rowling, un movimento chiamato “Fresh Air Refreshes Totally” (Aria Fresca Rinfresca Tutto) fu fondato contro l’obbligo a indossare i pantaloni. L’acronimo del movimento è F.A.R.T.


Dolores Umbridge è finita ad Azkaban per le sui terribili azioni

sorriso umbridge

Lo speravamo di certo tutti, e infatti la Umbridge non l’ha fatta franca, ma nei libri di Harry Potter non ci dicono mai cos’è esattamente successo. Ma non vi preoccupate, in un’intervista Jo ha confermato che la terribile professoressa è stata alla fine messa in prigione per le sue azioni al Ministero della Magia.

Immagino non ci siano piattini con i gattini ad Azkaban.


Uno dei momenti divertenti preferiti di J.K. Rowling dai libri di Harry Potter è questa parte della fine della Battaglia di Hogwarts:

Da qualche parte in lontananza sentirono Pix che sfrecciava nei corridoi intonando un canto di vittoria di propria composizione:

«Abbiam vinto, viva viva Potter, Vold è mort, con le ossa tutte rotte!»

«Rende l’idea delle dimensioni tragiche dell’avvenimento, no?» commentò Ron, e spinse una porta per lasciar passare Harry e Hermione.


La gatta che interpreta Minerva McGranitt in versione Animagus aveva un nome favoloso

gatta sorriso

Sappiamo tutti che Minerva McGranitt è stata interpretata dalla meravigliosa Maggie Smith, ma sapevate che la gatta che interpretava la sua forma Animagus nel primo film si chiamava… Mrs P.Head?

Secondo me la ‘P’ sta per ‘Potter’. Mrs. Potterhead.


Siete piacevolmente sorpresi da almeno uno di questi fatti oppure li conoscevate già tutti? Fatecelo sapere in un commento! Speriamo di avervi strappato un sorriso!

Commenti

Parfmelethril
Parfmelethril

Una Corvonero di 22 anni che abita a Londra, persa nei sogni, sommersa da libri non ancora letti. Passo le giornate a guardare Friends.

All posts
×